Cavazzi della Somaglia

famiglia nobile lombarda
Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Cavazzi della Somaglia (disambigua).

I Cavazzi della Somaglia furono una famiglia della nobiltà milanese.

Cavazzi della Somaglia
Meminisse iuvabit
D'azzurro, a tre bande d'oro, cariche di un filetto di rosso, alla testa di moro, di nero, attraversante in cuore
Stato Ducato di Milano
Aurea Repubblica Ambrosiana
Repubblica Transpadana
Repubblica Cisalpina
Repubblica italiana
Regno d'Italia
bandiera Regno Lombardo-Veneto
Regno d'Italia
Titoli
FondatoreNicorolo Cavazzi
Ultimo sovranoGian Giacomo Cavazzi della Somaglia
Data di fondazioneXIV secolo
Data di estinzione1918
Etniaitaliana

Origini e storia modifica

La famiglia Cavazzi fu tra le antiche famiglie patrizie di Milano, venendo iscritta alla matricola nobiliare nel XV secolo. Le sue ascendenze ad ogni modo si fanno risalire a Nicorolo, il quale nel 1371 risultava essere proprietario del vasto possedimento di Somaglia, nella Diocesi di Lodi; questi vendette tutta la proprietà a Barnabò Visconti, signore di Milano, il quale provvedette ad infeudarglielo per sé e per i propri discendenti. L'investitura venne rinnovata nel 1404, ma già il duca Filippo Maria Visconti privò la famiglia di detto feudo dal momento che i suoi rappresentanti erano stati riconosciuti colpevoli di aver cospirato con Gabrino Fondulo nella ribellione contro il ducato di Milano.[1] La famiglia Cavazzi della Somaglia, nella persona di Sanguinolo, riuscì a recuperare il castello della Somaglia solo nel 1449 grazie all'aiuto di Francesco Sforza il quale, divenuto duca di Milano l'anno successivo, provvedette a ricompensare il 3 febbraio 1452 la famiglia Cavazzi col titolo comitale e baronale sulle terre già in loro possesso. Lo stesso Francesco Sforza concesse ai Cavazzi l'impresa dei tre anelli incrociati tra loro, rendendola così una delle famiglie della nobiltà locale più influenti (ne furono insigniti anche e solo i Borromeo - imparentati coi Cavazzi - i Sanseverino ed i Birago).

Dal fratello di Sanguinolo, Bassano, discese la linea che continuò la casata e si legò con matrimoni importanti anche alla nobiltà romana, come nel caso di Margherita che andò in sposa a Michele Damasceni Peretti, I principe di Venafro e nipote di papa Sisto V. Da questa stessa famiglia si originò il ramo collaterale dei Dati della Somaglia che si estinsero nel 1820. Al ramo di Fazio, altro fratello di Sanguinolo, discese tra gli altri Carlo Girolamo (1604-1672), storico ed economista, e da un altro fratello, Petrino, discese il ramo piacentino della famiglia (oggi estinto) al quale appartenne il cardinale Giulio Maria Cavazzi della Somaglia. Sempre da Petrino discese anche Gian Luca Cavazzi della Somaglia, che fu presidente del consiglio comunale di Milano e membro della commissione inviata a Parigi dalla deputazione cittadina nel 1814 dopo la fine del regime napoleonico. Gian Giacomo, del medesimo ramo, fu senatore e presidente della Croce Rossa Italiana nei difficili anni della prima guerra mondiale.

Albero genealogico della famiglia Cavazzi della Somaglia modifica

Sono riportati i membri titolati della famiglia[2].

 Bartolomeo, I conte e barone della Somaglia
*? †1470
?
 
   
 Sanguinolo
*? †?
?
Bassano, II conte e barone della Somaglia
*? †?
Corona Cavazzi
 Petrino
*? †p.1470
Anna Antonia Ghilini
  
   
 Giovanni Antonio Bernardino, III conte e barone della Somaglia
*? †1508
Bianca Landriani
Corona
*? †1558
Camillo Borromeo
 Battista
*? †?
?
  
    
 Francesco, IV conte e barone della Somaglia
*? †1554
Margherita Trivulzio
 Pietro Paolo
*? †1556
Deidamia Cassina
Girolamo
*? †?
?
 Camillo
*? †?
1511 Maria Scotti Douglas dei Conti di Vigoleno
   
      
Alfonso, V conte e barone della Somaglia
*? †1589
Mariana Leonor de la Cerda y Bobadilla
Corona
*? †?
Luigi Sanvitale, conte di Fontanellato
Antonia
*? †?
Cesare Visconti Borromeo
Deidamia
*? †1617
Ottavio Visconti, conte di Gamalero
Giovanni Antonio, VI conte e barone della Somaglia
*? †1614
Monica Visconti
 Annibale
*? †1551
Giulia della Croce
   
   
Margherita
*? †1613
Michele Damasceni Peretti, I principe di Venafro

estinzione maschile della linea
 Filiberto, VII conte e barone della Somaglia
*? †1648
Celestina Trecchi
 Camillo
*? †1606
Dejanira Carcano
  
    
 Pietro Paolo
*? †?
senza eredi
Antonio, VIII conte e barone della Somaglia
*? †1688
senza eredi
DATI DELLA SOMAGLIA
Paolo[3]
*? †1668
Artemisia Maggi
 Orazio
*? †?
Bianca Barattieri
  
   
 Antonio Maria
*? †?
Giulia Ugolani
 Sforza Alberto
*? †?
?
 Annibale
*? †?
?
   
    
 Antonio, IX conte e barone della Somaglia
*16741739
1.Fulvia Visconti
2.Camilla Visconti
 Bernardino
*? †?
Caterina Trivulzio
Vittoria
*? †?
Nicolas Fernandez de Castro
 Carlo Orazio
*? †?
?
   
          
 1.Barbara
*17081788
Gabriele Verri
1.Luigia
*? †?
Cesare Morasca Petracini
2.Antonio Giovanni Battista, X conte e barone della Somaglia
*17231790
Antonia Barbiano di Belgioioso
2.Francesca Benedetta
*17271789
Pietro Besozzi, conte di Leggiuno
2.Anna Maria
*17331817
Giorgio Gaetano Pallavicino Trivulzio
2.Vittoria
*? †?
2.Lucrezia
*? †?
Giuseppe Sabbatini
Giovanni Antonio
*? †?
Lucia della Porta
Francesco Sforza
*? †?
1.Bianca Maria Giulia della Porta
2.Francesca Bonfanti
 Annibale Maria
*? †1729
Bianca Anguissola
   
        
 Antonio, XI conte e barone della Somaglia
*17481816
Anna Agostini

senza eredi
Camilla
*17521824
Enrico Solaro
 Ercole
*? †?
Anna Maria Banzi
Teodoro
*? †?
Giulia Maria Seccoborella
Maria Caterina
*17061780
Alessandro Paveri Fontana
Vittoria
*17091763
1.Innocenzo Benedetto Bolognini Attendolo, conte di Sant'Angelo Lodigiano
2.Paolo de Rido della Silva
Marianna
*? †?
Gerolamo da Rho
Carlo Orazio
*? †?
Marianna Fenaroli
  
       
 Gian Luca, XII conte e barone della Somaglia
*17621838
Francesca Maddalena Mellerio
 Annibale Maria
*? †1798
Rossana Landi
Luigi
*? †?
Giovanni Antonio
*? †?
Bianca
*17431822
Vincenzo Uggeri
 
Giulio Maria
*17441830
cardinale
Gaetano
*17521837
1.Antonella Vittoria Bolognini Attendolo
2.Paolina Meli Lupi di Soragna
 
     
 Giovanna
*18021830
Filippo Patrizi Naro Montoro, marchese di Montoro
Marianna
*18031845
Giulio Padulli
Elisabetta
*18051829
Paolo Bassi
Ercole Giovanni, XIII conte e barone della Somaglia
*18061857
Angela Cassera
Giacomo
*18081836
senza eredi
 
    
 Maddalena
*18351857
Giovanni Patrizi Naro Montoro, marchese di Montoro
Giacomo, XIV conte e barone della Somaglia
*18371859
senza eredi
Gian Luca, XV conte e barone della Somaglia
*18411896
Guendalina Doria Pamphili Landi
Luigia
*18481918
Gian Pietro Cicogna Mozzoni
 
   
 Gian Giacomo, XVI conte e barone della Somaglia
*18691918
Virginia dal Pozzo
Maria Angela
*18711953
Carlo Castelbarco Albani Visconti Simonetta, principe di Montignano
Maddalena Teresa
*18731958
Luigi Alberico Trivulzio, principe di Musocco
 
   
 Guendalina
*19041988
conte Cesare Spalletti Trivelli
Claudia
*19081981
Bernardo Patrizi Naro Montoro, marchese di Montoro
Luisa
*19111993
Stefano Lodovico Pallavicino, marchese Pallavicino

Conti e baroni della Somaglia (II creazione; 1452) modifica

  • Bartolomeo (m. 1470), I conte e barone della Somaglia, figlio di Petrino
  • Bassano (m.1473), II conte e barone della Somaglia
  • Giovanni Antonio Bernardino (m. c.1508), III conte e barone della Somaglia
  • Francesco (m. 1554), IV conte e barone della Somaglia
  • Alfonso (m. 1589), V conte e barone della Somaglia
  • Giovanni Antonio (m. 1614), VI conte e barone della Somaglia, cugino del precedente
  • Filiberto (m. 1648), VII conte e barone della Somaglia
  • Antonio (m. 1688), VIII conte e barone della Somaglia
  • Antonio Dati della Somaglia (1674-1739), IX conte e barone della Somaglia, cugino del precedente, della casata dei Dati della Somaglia
  • Antonio Giovanni Battista (1723-1790), X conte e barone della Somaglia[4]
  • Antonio (1748-1816), XI conte e barone della Somaglia[5]
  • Gian Luca Cavazzi della Somaglia (1762-1838), XII conte e barone della Somaglia, cugino del precedente, della casata dei Cavazzi della Somaglia[6]
  • Ercole Giovanni (1806-1857), XIII conte e barone della Somaglia
  • Giacomo (1837-1859), XIV conte e barone della Somaglia
  • Gian Luca (1841-1896), XV conte e barone della Somaglia, fratello del precedente
  • Gian Giacomo (1869-1918), XVI conte e barone della Somaglia
estinzione in linea maschile della famiglia

Note modifica

  1. ^ Il feudo passò quindi agli Arcelli
  2. ^ V. Spreti, Enciclopedia Storico-nobiliare italiana, Milano 1928-1930, rist. Bologna, 1969; Consulta araldica del Regno d'Italia, Libro d'Oro della nobiltà italiana-Serie aggiornata, annate varie
  3. ^ Figlio di Celestina Trecchi e di Antonio Maria Dati, adottato da Filiberto Cavazzi della Somaglia
  4. ^ Felice Calvi, Il patriziato milanese, 1875, p. 415.
  5. ^ Teatro araldico, ovvero Raccolta generale delle armi ed insegne gentilizi e delle più illustri e nobili casate, 1843.
  6. ^ (EN) Gian Luca Cavazzi della Somaglia, su geni.com. URL consultato il 5 maggio 2023.

Bibliografia modifica

  • C. Poggiali, Memorie storiche di Piacenza, vol. XII, 1765, pag. 223

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica