Apri il menu principale

Cercle Athlétique Bastiais

società calcistica francese
Cercle athlétique bastiais
Calcio Football pictogram.svg
Les Cabistes, Les Noirs, L'escadron noir
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Nero.svg Nero
Simboli Testa di moro, torre
Dati societari
Città Blason Ville fr Bastia.svg Bastia
Nazione Francia Francia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of France.svg FFF
Fondazione 1920
Rifondazione2003
Scioglimento2017
Stadio Erbajolo
(2000 posti)
Sito web www.ca-bastia.com
Palmarès
Titoli nazionali 1 Championnat de France amateur

1 Championnat de France amateur 2

Si invita a seguire il modello di voce

Il Cercle athlétique bastiais, comunemente abbreviato in CA Bastia o CAB, è stata una squadra di calcio francese fondata nel 1920, e scomparsa nel 2017, con sede a Bastia, in Corsica. Era la seconda squadra di calcio di Bastia dopo l'SC Bastia. È stata una della principali squadre di calcio corse, ed è passata in quattro stagioni dal CFA alla Ligue 2. Nel 2017 si fonde con il Borgo Football Club per formare il Football Club Bastia-Borgo.

Il club ottenne molti titoli regionali negli anni '20. Dopo alcuni decenni passati in anonimato la squadra si rilanciò nel 1952 vincendo la Coppa Corsa e venendo promossa in Division d'Honneur. Nel 1978, la squadra accede al Championnat de France de Division 4. Nel 1986, il CA Bastia si fonde con altre due squadre della zona. Quindi oscilla per una ventina d'anni tra la Division d'Honneur, il più alto livello di calcio regionale, e la quarta divisione nazionale, prima della creazione nel 1993 di una quinta divisione nazionale, il National 3, attuale CFA 2.

Nel 2006, il club partecipa al championnat de France amateur (quarto livello nazionale), e poi al National (terzo livello nazionale) nel 2012. Promossa in Ligue 2 e acquisito lo status professionistico nel 2013, i corsi retrocedono nel National dopo una sola stagione. La squadra resta in questo campionato quando, nel 2017, dopo essere retrocessa si fonde con il Borgo Football Club, per dare vita al Football Club Bastia-Borgo, che riparte dal National 2.

Indice

StoriaModifica

Debutto del CA Bastia e i primi titoli a livello regionale (1920-1945)Modifica

Fondata nel 1920 il Cercle athlétique bastiais divenne la prima squadra di calcio della Corsica ad essere affiliata alla Fédération Française de Football (FFF), ancor prima della sua prestigiosa vicina, lo Sporting Club de Bastia, nata 15 anni prima. La creazione del club è stata consentita grazie ad alcuni ricchi bastiesi, come il banchiere Gregorj e agli stabilimenti Mattei. Il CAB è parte dell'ondata delle nuove società calcistiche nate in Corsica per compensare la scomparsa delle vecchie squadre scioltesi a causa della Prima guerra mondiale. La nuova formazione recupera alcuni giocatori delle vecchie formazioni bastiesi in attività prima del 1914. Nei suoi primi anni di vita il CA Bastia non è solo una squadra di calcio ma raccoglie al suo interno anche sezioni dedicate all'atletica leggera, al basket e al ciclismo.

A Natale del 1923 i bastiacci vincono il loro primo titolo battendo nella Challenge d'Encouragement de la 3 F.A: l'AC Ajaccio. Successivamente, tra il 1923 e il 1926 i Noirs regnavano soli sull'isola come miglior squadra vincendo tutti i titoli della propria divisione. Nel 1933 la squadra è di nuovo campione di Corsica grazie alle reti di Antoine Franceschetti soprannominato "il cinghiale dei Maquis", la stagione dopo firmerà col Cannes diventandone il capocannoniere. Nel novembre del 1934 il quotidiano "la Gazette du Monday" organizzò una sfida tra le sezioni di Corte, Bastia e Ajaccio. Anche in questa competizione i Les cabistes trionfarono.

Successivamente l'SC Bastia e l'AC Ajaccio vinsero gran parte dei campionati negli anni '30. Con l'avvento della Seconda guerra mondiale 4 edizioni del campionato furono sospese e durante questo tormentato periodo il Bastia giocò due partite amichevoli, una contro il JS Bonifacio e l'altra contro l'SC Bastia, entrambe nel 1940, prima del lancio del Blitzkrieg. Le competizioni ripresero già nel 1945.

Lenta rinascita (1945-1978)Modifica

Il CAB rimane in Divisione d'Honneur Corse dal 1948 al 1978. Nel 1952 vince la coppa corsa per la prima volta nella sua storia. Nel 1954 la formazione arrivò terza ma l'anno successivo finì penultima il campionato con 8 sconfitte su 14 partite. Le stagioni successive sono irregolari a livello di risultati.

Nel 1958 la lega corsa ha intrapreso difficili negoziati per permettere l'ammissione dei propri club ai campionati francesi, il CA Bastia e l'SC Bastia si candidarono e la FFF accettò che il vincitore del DH corso avrebbe potuto partecipare a un campionato nazionale. Alla fine venne promosso l'SC Bastia chiudendo de facto le porte per partecipare a questi campionati al CAB.

Ne primi anni '60 i neri continuarono a disputare il campionato di DH della Corsica e terminandolo sempre a metà classifica. Questo campionato non è più composto dalle migliori squadre corse dato che SC Bastia, AC Ajaccio e Gazelec Ajaccio sono state promosse.

Nel 1972 il CA Bastia ha vinto il suo primo campionato di Divisione d'Honneur Corse davanti alla squadra riserve dell'SC Bastia. La stagione successiva vinse la sua seconda Coppa di Corsica. Nel 1975 vinse nuovamente il DH corso e nel 1976 la Coppa. La stagione seguente i neri trionfano di nuovo in campionato con 15 vittorie su 22 partite. Dopo il secondo posto della stagione 1977-1978 la squadra è stata promossa nel nuovo campionato francese di 4 divisione.

La Divisione 4 e la fusione con il Gallia Lucciana (1978-1993)Modifica

Il CA Bastia per la sua prima stagione raggiunse dei buoni risultati arrivando 6. Le stagioni successive furono piuttosto simili in termini di risultati. Nel 1982 la società corsa finì nelle ultime posizioni ma riuscì a salvarsi. Dopo alcune stagioni i corsi retrocedono nel Championnat d'Honneur Corse.

Nonostante questa retrocessione la squadra rimase nella D4 grazie all'assorbimento del titolo sportivo del Toga Cardo e alla fusione con il Gallia Lucciana, conseguentemente viene cambiata la denominazione in CA Bastia GL e avviene il trasferimento a Lucciana. Il campionato si conclude amaramente e la squadra retrocede ma la stagione successiva risale immediatamente e al suo ritorno nella D4 riesce a salvarsi. Le stagioni dopo vedono la squadra corsa stabilizzarsi in questo campionato. Nel 1990 vince la Coppa Corsa. Nel 1993 arriva la retrocessione nel championnat d'honeur.

Una svolta difficile in CAF 2 (1993-2000)Modifica

Scesa di nuovo nel DH corso dopo molte stagioni nel 1997 riconquista la promozione nel championnat amateur de France 3, il 5 livello del calcio francese creato nel 1993.

Le stagioni successive sono mediocri e in una di queste il CAB sfiora la promozione arrivando a soli 2 punti dal Muret. Nella stessa stagione arriva l'ennesimo trionfo in Coppa di Corsica battendo il Cortenais per 2-1. La stagione seguente arriva di nuovo la retrocessione.

Una lenta progressione fino alla Ligue 2 (2000-2013)Modifica

Riscesa di nuovo ai livelli regionali il CA Bastia GL ritorna in Divisione National grazie ad un nuovo titolo di campione di Corsica, il campionato dopo si piazza settima e quello successivo decima. In Coppa di Corsica il CABGL si impone per 2-1 contro il Borgo.

Nel 2003 Il CA Bastia e il Gallia Lucciana si separano e tornano al loro nome originario, questa decisione portò a dei cambiamenti per la squadra di Bastia, ovvero il campo da gioco e la città. Nonostante ciò la formazione si classifica quarta al termine della stagione 2003-2004. Il campionato seguente arriva quinta e quello dopo prima, e si guadagna la promozione nel CFA oltre che al suo primo titolo nazionale.

Le prime stagioni nel CFA sono complicate per lo squadrone nero che nella stagione 2006-2007 evita la retrocessione per soli 4 punti, in quella 2007-2008 arriva undicesima a sette punti di distanza dalla squadra riserve del Nizza, prima retrocessa. Lo stesso anno vince la Coppa corsa. L'anno dopo si classifica nono e vince di nuovo la Coppa per la seconda volta consecutiva e l'ottava volta i totale. Il club partecipa quindi al Trophée de champions de la région Corse che vede contrapporsi il vincitore del DH corso e quello della Coppa di Corsica, la partita finisce con un punteggio di 5-0 per il CAB che si guadagna il trofeo. Nella stagione 2009-2010 i neri arrivano decimi in campionato e la stagione successiva dopo un mercato segnato dall'acquisto dell'attaccante Romain Pastorelli si piazzano terzi mancando per un solo punto la promozione nel National.

La stagione 2011-2012 vede i les Cabistes arrivare primi in campionato diventando così campione del CFA, questo è il suo secondo titolo a livello nazionale.

La prima stagione in National vede il CA Bastia con il più piccolo budget del torneo e con ambizioni modeste, l'inizio di campionato è difficile ma la squadra riesce a rimontare e arriva quarta ed in seguito terza, venendo promossa per la prima volta in Ligue 2 e diventando una squadra professionistica, nella stessa stagione in Coppa di Francia raggiunge i sedicesimi di finale. Dopo la promozione la società lascia lo storico stadio Erbajolo per disputare le partite di casa allo stadio Armand Cesari di Furiani.

Un professionismo di corta durata (2013-2017)Modifica

La stagione 2013-2014 è molto complicata per il CA Bastia, l'obbiettivo è quello di mantenere la categoria, sotto la guida di Stéphan Rossi i neri vengono sconfitti in 22 partite su 38, rimasti per quasi tutta la stagione all'ultimo posto retrocedono nel Championnat National.

La stagione 2014-2015 si rivela molto complicata per i corsi, molti dirigenti lasciano la società e vengono ingaggiati giocatori d'esperienza. Il club dimostra uno scarso rendimento e lo stesso presidente si dice preoccupato per questa situazione e per il futuro della squadra. La squadra viene subito eliminata in Coupe de la Ligue e a fine stagione retrocede nel CFA, i neri vengono però ripescati dopo la rinuncia del Vendée Poiré-sur-Vie. Il campionato successivo viene conquistata la salvezza a fine stagione, mentre quello dopo è deludente, con la squadra che retrocede in CFA.

Fusione con il Borgo FC (2017)Modifica

Il 1 luglio 2017 i dirigenti del CA Bastia e del Borgo FC annunciano l'Unione tra le due squadre. La nuova società che si chiama Bastia-Borgo adotta come propri colori il rosso e il nero, l'ambizione è quella di ritornare in National, inoltre le partite verranno disputate a Borgo per usufruire delle strutture più moderne che la squadra di Bastia non aveva.

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

Il colore sociale del club era il nero, infatti la prima divisa della squadra era tinta con questo colore; a volte il bianco insieme al nero veniva indicato come colore del club, la divisa da trasferta adottava perciò questo colore.

SimboliModifica

Il simbolo del CA Bastia come quello della Corsica è stato la testa di moro che a differenza di altre veniva riportata colorata non di nero; l'altro simbolo era la torre che rappresentava la città di Bastia.

StemmiModifica

Lo stemma storico del CA Bastia è rimasto quasi sempre lo stesso, fatta eccezione per il periodo 1986-2003. Esso era uno scudo costituito da tre strisce verticali: le più esterne erano nere mentre quella centrale bianca all'interno di ognuna c'era una lettera che insieme formavano la sigla C.A.B. Al centro c'era raffigurata la testa di un moro, sotto a quest'ultima una torre e ancor più giù l'anno di fondazione: 1920. Durante il periodo della fusione con il Toga Cardo e il Gallia Lucciana lo stemma era bianco con all'interno la testa di moro nera e sopra a questa la scritta CABGL che sta per Cercle athletique bastiais Gallia Lucciana.

SoprannomiModifica

I soprannomi della squadra sono: Les Cabistes (I Cabistesi) e, in base ai colori sociali: Les Noirs (I neri) e L'escadron noir (Lo squadrone nero).

DenominazioniModifica

La denominazione originaria era dal 1920 al 1986 Cercle athlétique bastiais (CA Bastia o CAB); nel 1986, successivamente alla fusione con il Toga Cardo e il Gallia Lucciana il nome diventò Cercle athletique bastiais Gallia Lucciana (CA Bastia GL o CABGL); nel 2003 la squadra ritornò al nome originario dopo esser ritornata una singola entità, mantenne questo nome fino al 2017 quando si fuse con il Borgo FC per cambiare nome in Footbal Club Bastia-Borgo.

Allenatori e presidentiModifica

PresidentiModifica

Poco dopo la seconda guerra mondiale, Silvestri diventa presidente del club bastiese. Nei primi anni '50, è P. Maurel che gestisce il club corso. Jean-François Filippi è presidente a metà degli anni '80 poco prima di morire durante la Tragedia di Furiani.

Joseph Franceschini, ex calciatore alla fine degli anni '80, del SC Bastia e CA Bastia GL, ha presieduto il club nei primi anni 2000. Antoine Emmanuelli, ha guidato il CA Bastia dal 2004, poco dopo lo scioglimento della CA Bastia Gallia Lucciana, e diretto fino al 2017. Dopo la fusione con FC Borgo, è José Orsini che viene nominato nuovo presidente del club con Antoine Emmanuelli come presidente delegato.

AllenatoriModifica

Intorno al 1950, Demuth fu l'allenatore del club. Negli anni '60, Palmesani ha allenato l'escadron noir. Antoine Redin, ex allenatore emblematico del SC Bastia, prese le redini dei cabistes nei primi anni '90. Jules Accorsi, ex giocatore, guida la formazione corsa dal 1992 al 1995. Gli succede R. Manas. Stéphane Rossi, ex giocatore del club e allenatore della squadra di riserva dal 1997 al 2000, ha preso le redini della prima squadra dell CA Bastia nel 2000. Dopo aver guidato il CAB in CFA 2, poi in CFA, in National ed infine in Ligue 2, Rossi si è ritirato nel 2015 quando il club ha evitato per un pelo la retrocessione nel CFA, per diventare direttore generale del club. È sostituito da Christian Bracconi. A causa dei cattivi risultati sportivi del club, quest'ultimo viene quindi esonerato il 20 novembre 2015. Stéphane Rossi torna in panchina per allenare di nuovo il CAB.

StruttureModifica

Dal 1920, anno della sua fondazione fino al 1986 quando si fuse con il Gallia Lucciana il Cercle athlétic bastiais ha giocato le proprie partite interne principalmente in due strutture, lo Stadio Erbajolo e lo Stadio de l'Arinella, costruito negli anni '30 e che si trovava a sud della città. Dopo la fusione con il Lucciana la squadra disputerà i propri incontri casalinghi allo stadio Poretta capace di ospitare 2000 persone, quest'impianto verrà lasciato dalla squadra nel 2003, dopo la scissione delle due squadre. Successivamente i bastiesi giocano i loro incontri allo stadio Bastio di Furiani con una capacità di 2000 posti. Il campo verrà abbandonato nel 2007.

Nel 2007 il CAB fa ritorno all'Erbajolo che è stato ristrutturato per il costo di 2 100 000 euro. Il rinnovamento prevede un campo in erba sintetica e la costruzione di una nuova tribuna con una capienza di 1300 posti. In seguito alla promozione nel CFA 2 è stata aggiunta una nuova tribuna in tubolari con 700 posti a sedere, portando così la capienza dello stadio a 2000 posti.

Dopo la consegna del titolo di campione del CFA sud nel 2012 la comunità urbana di Bastia ha fatto dei lavori per permettere lo svolgimento delle partite all'Erbajolo per il Championnat National: è stato montato un tabellone segna punti, migliorato l'impianto d'illuminazione, è stata creata una sala antidoping, un'infermeria e una sala stampa.

A seguito della promozione in Ligue 2, nella stagione 2013-2014, data l'inadeguatezza dello Stadio Erbajolo, il CA Bastia ha giocato le partite in casa allo Stadio Armand Cesari (17000 posti), che già ospitava il SC Bastia. Dopo la retrocessione i bastiesi rimangono in questo stadio per poi fare ritorno allo Stadio Erbajolo alla fine di novembre 2014. Tuttavia le regole per avere gli stadi a norma stanno cambiando e la squadra si vede costretta a disputare la prima partita della stagione 2015-2016 nel continente francese, allo Stadio Charles Ehrmann di Nizza.

Nel luglio del 2017 dopo la fusione con il Borgo la squadra si è trasferita nell'omonima città per usufruire dello stadio municipale Paul-Antoniotti che ospita anche la squadra riserve, mentre all'Erbajolo ci gocano le giovanili.

Il CA Bastia aveva sede allo Stade Erbajolo, Zone idustrielle d'Erbajolo, 20200, Bastia.

Statistiche e recordModifica

Migliori marcatori
N. Nome Goal Partite Stagioni al club
1 Romain Pastorelli 69 123 2010 - 2014
2 Rémy Arnoux 29 146 2004 - 2014
3 Kassi Ouédraogo 24 29 2005 - 2007
4 Christophe Soliveres 22 32 2003 - 2008
5 Madimoussa Traoré 22 92 2011 - 2015

2015 - 2017

Giocatori più presenti
N. Nome Partite Stagioni al club
1 Sébastien Lombard 207 2009 - 2015
2 Michel Moretti 172 2009 - 2015
3 Rémy Arnoux 146 2004 - 2014
4 Jean-François Grimaldi 145 2010 - 2017
5 Romain Pastorelli 123 2010 - 2014

Nel corso della sua storia la squadra corsa ha avuto tra le sue file molti giocatori che hanno lasciato il segno in essa.

Il portiere francese Sébastien Lombard è al primo posto per presenze nei Noirs, con 207 partite disputate; è seguito dal francese Michelle Moretti con 172 incontri disputati.

Per quanto riguarda i goal il miglior realizzatore è il francese Romain che ha totalizzato 69 goal, è seguito da Rémy Arnoux anche egli francese che ha fatto 29 realizzazioni.

Nella prima metà del XXo ci sono stati molti giocatori che hanno lasciato il segno nella squadra come Antoine Franceschetti soprannominato "Il cinghiale" che diventerà il miglior marcatore del Cannes dopo aver vinto il campionato di DH corso grazie al compagno Dominique Mori che con lui formava il duo d'attacco.

Quando negli anni venti il club regnava sulla Corsica come miglior squadra si misero in luce più giocatori: Confortini, dit Pierrot, Ange Palmesani, ed alcuni presidenti negli anni '60 come Lucien Adreani, Bébé Pietri, Yvan Bosch, Antoine Giuntini, Philippe Mosca, Marius Tagliacossi. Nel 1970, nel momento di maggiore rilancio del club, Jean-Jean Camadini, ex giocatore della SEC Bastia, Freddy Gandolfi, Francois Nicolai, Gérard Riu Christian Morganti e Antoine Emmanuelli, futuro presidente del club, stanno affermandosi nel club, come giocatori esperti o giovani speranzosi. Kassi Ouédraogo, attaccante burkinabé, rimane un simbolo del CA Bastia promosso in CFA nel 2006, con 22 goal suo divenne il capocannoniere nel girone B del campionato. Con 207 partite giocate tra il 2009 e il 2015, il portiere Sébastien Lombard è uno dei principali volti dell CA Bastia partito dal CFA alla Ligue 2. Alcuni giocatori il cui passaggio al CA Bastia è stato generalmente breve, hanno avuto una carriera notevole, l'immagine dell nazionale francese Tony Vairelles, acquistato dal club per sostituire Ouedraogo. Lilian Nalis, finalista della Coppa di Francia nel 2002, gioca la sua ultima stagione nel club corso, prima di diventare assistente allenatore per quattro anni. Infine, l'attaccante Romain Pastorelli, presi nel 2010, ha il suo miglior periodo di forma nel CA Bastia; dove nel CFA totalizza 23 marcature. Successivamente ha poi segnato 26 gol nella stagione 2012-2013 e diventato perciò capocannoniere in National nel 2013. Ha lasciato la squadra nel 2014 per andare a giocare al Furiani-Agliani.

Diversi giocatori del club sono stati selezionati nella squadra di calcio della Corsica, selezione regionale e non ufficiale, specialmente nei suoi incontri del 2010, come Damien Tibéri.

Provenienza dei giocatoriModifica

Un certo numero di ex professionisti di tutta la Corsica o ex del SC Bastia ha giocato con il CAB: François Caffarel (5 partite in Ligue 1) ha giocato le sue ultime tre stagioni con i cabistes; Benjamin Longue proveniente dalla Nuova Caledonia ha giocato tre stagioni con il CA Bastia dopo aver giocato nella squadra di riserva di Sporting; Jean-Christophe Lamberti ha giocato in 123 partite in nove stagioni in nero, dopo aver giocato con il Gazélec Ajaccio.

Alcuni calciatori africani hanno giocato nel club all'inizio del XXI secolo: Kassi Ouedraogo ha segnato 42 gol in due stagioni, Ben Idrissa Derme (83 partite), Florent Rouamba, ma anche l'ivoriano Mamadou Doumbia, Gabonese Rémy Ebanega e Nigeriano Sunday Mba. Tuttavia, nonostante il loro talento la maggior parte di questi giocatori non riusciranno ad affermarsi in questa squadra.

TifoseriaModifica

Tifosi e affluenzaModifica

Il CA Bastia non ha un grande seguito di tifosi a causa della presenza del SC Bastia che ne ha molti di più.

L'affluenza di spettatori prima della stagione 2008-2009 non è nota, da questa stagione, nel CFA in media gli spettatori sono 285; in quella successiva 335, durante il campionato del CFA 2010-2011 il CA Bastia era la seconda squadra più popolare del suo gruppo, attirando 450 spettatori. Nel campionato 2011-2012, che è segnato dalla promozione per i cabistesi va allo stadio Erbajolo una media di circa 426 spettatori. Nel Championnat National il club ha un seguito di circa 600 tifosi. Nella stagione di Ligue 2 a causa del temporaneo spostamento allo Stadio Armand Cesari la media dei tifosi cresce e arriva a 1460 spettatori. La stagione dopo l'affluenza si abbasserà a 400 spettatori.

I tifosi del CAB sono stati coinvolti in passato in episodi di violenze e insulti razzisti, come nel 2009, durante la partita contro il Jura Sud Foot, quando i giocatori del CA Bastia sono stati oggetto di insulti razzisti dai i tifosi di questa squadra, ciò a causato scontri tra le tifoserie e la partita è stata sospesa. Dopo questi fatti le due società si mandano dei reclami contro.

Nel 2012 la squadra riserve del LOSC Lille si rifiuta di andare in Corsica a causa di incidenti avvenuti l'anno prima, quando tre giocatori sono stati feriti e uno vittima di insulti razzisti.

RivalitàModifica

Il CA Bastia è rivale con molti club corsi. La rivalità è particolarmente forte con lo Sporting Club Bastia, molto più popolare. Anche nella prima metà del XX secolo, gli incontri tra le due formazioni sono stati molto intensi. Ma dopo la seconda guerra mondiale, il livello delle due squadre varia in modo diverso e lo Sporting ottiene un vantaggio sempre più conseguente sulla sua vicina. Ancora all'ombra dello Sporting Club Bastia, il CAB ha già affrontato in Coupe de France il suo grande rivale nei 32esimi di finale dell'edizione 2012-2013 in cui l'escadron noir vince per 2-0. Fondata lo stesso anno della CA Bastia (1920), l'Ètoile Filante Bastiais, in DH Corse, ha già affrontato i cabistesi più volte: durante la stagione 1980-1981 nella Division 4 (Gruppo H), nel 2011 nella Coupe de France. L'equilibrio tra i due club è di due vittorie a uno per il CA Bastia. I derby di Bastia vengono regolarmente giocati tra il CA Bastia, l'ÈF Bastia e l'SC Bastia nella Divisione d'Honneur Corse, tra gli anni '20 e '60.

Rosa 2014-2015Modifica

Rosa 2013-2014Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Sébastien Lombard
3   D Ben Idrissa Derme
4   D Adrien Monfray
5   C Jean-Christophe Lamberti
6   C Florent Marty
7   D Rémy Arnoux
8   D Yoann Oswald
9   C Alexandre Cropanese
10   C Jean-François Grimaldi
11   A Madimoussa Traoré
12   A Naby Damba
13   D Mickael Fourtier
14   A Jean-Jacques Mandrichi
15   D Mamadou Camara
16   P Antoine Philippon
17   C Christophe Vincent
N. Ruolo Giocatore
18   A Romain Pastorelli
19   A Alassane N'Diaye
20   D Michel Moretti
21   A Vincent Le Mat
22   C Nicolas Di Fraya
23   D Johann Truchet
25   D Anthony Salis
26   D Raphaël Romey
27   D Jérôme Phojo
28   C Salim Moizini
29   C Massiré Kanté
30   P Dominique Agostini
32   C Florent Rouamba
34   C Sunday Mba
35   D Clément Fabre
39   A Jonathan Rivas

PalmarèsModifica

Titoli e trofeiModifica

Creata nel 1920, il CA Bastia si distingue come una delle migliori squadre corse vincendo la Divisione d'honneur corsa con quattro titoli dal 1923 al 1926, prima di ottenere un quinto titolo nel 1933. Segue un grande periodo di vuoto che finirà nel 1952 con la vittoria in finale nella Coupe de Corse.

Negli anni '70, il club vinse due Coppe corse e il DH corso tre volte. Come CA Bastia Gallia Lucciana, la squadra vinse un'altra volta il DH nel 1989, nel 1998 e nel 2001, così come due vittorie alla Coupe de Corse nel 1990 e nel 1999.

Dopo la sua ascesa al CFA 2, l'escadron noir finì primo nel suo gruppo nel 2006, prima di vincere sei anni dopo il CFA. Questi primi titoli a livello nazionale si combinano con il successo nella Coupe de Corse (2003, 2008, 2009), prima di vincere il trofeo di campione di Corsica nel 2009.

Competizioni nazionaliModifica

2011-2012
2005-2006

Competizioni regionaliModifica

  • Challenge d'Encouragement de la 3 F.A: Vincitore 1923
  • Divisionne d'Honneur Corse: 1o 1923, 1924, 1925, 1926, 1933, 1972, 1975, 1977, 1989, 1998, 2001
  • Coupe de Corse: Vincitore 1952, 1973, 1976, 1990, 1999, 2003, 2008, 2009
  • Trophée des Champions - Région Corse: Vincitore 2009

Altri piazzamentiModifica

Squadra riserveModifica

  • Promotion d'Honneur Corse A: 1o 2008

GiovaniliModifica

  • Challenge Alex Stra: Vincitore 2005 2006 2008

Bilancio sportivoModifica

Il Cercle athlétique bastiais ha disputato una stagione in Ligue 2. Inoltre, il CA Bastia ha giocato quattro stagioni nel terzo livello nazionale, tutte e quattro nel Nationale. A questo si aggiungono venti stagioni al quarto livello, di cui sei in CFA e quattordici in Divisione 4. Il club corso ha giocato anche otto stagioni nel quinto livello nazionale, tutte in CFA 2.

Il resto delle stagioni del CA Bastia è stato disputato in Divisione d'Honneur Corse.

Percorso in Coupe de FranceModifica

Il CA Bastia partecipa per la prima volta alla fase finale (32esimi di finale) della Coupe de France nel 2012-2013. Dopo aver eliminato squadre modeste fino ad allora, i cabistesi affrontano il loro vicino, lo Sporting Club de Bastia e vincono 2 a 0, con sorpresa. Qualificato agli ottavi, il CA Bastia viene battuto dal Brest sul punteggio di zero a uno. Nell'edizione seguente, dopo aver eliminato alcuni club di modeste dimensioni non senza difficoltà, elimina La Roche-sur-Yon (D5) nei sedicesimi, avendo segnato i tre goal della partita nel secondo tempo supplementare. Nel turno dopo il CA Bastia affronta lo Chamois Niortais, vincendo la partita ai calci di rigore (5-4) e si qualifica per la fase a eliminazione diretta. Ma lo straordinario cammino del club corso si ferma in questa fase della coppa, battuto dall'Angers SCO.

Percorso in Coupe de la LigueModifica

Per la sua prima apparizione nella Coupe de la Ligue, nel 2013-2014, il club è stato eliminato al primo turno da AC Arles-Avignon. L'anno seguente, la squadra partecipa alla sua seconda Coppa di Lega e viene eliminato di nuovo al primo turno dal Créteil-Lusitanos.

Nella Coupe de la Ligue 2015-2016, CA Bastia ha vinto la sua prima partita nella competizione, vincendo 2 a 1 contro il Le Havre, che era in Ligue 2.

NoteModifica


Collegamenti esterniModifica