Apri il menu principale
Ciclabile della Val Venosta
Vinschger Radweg
Ausblick Richtung Meran - panoramio.jpg
La ciclabile nei pressi di Merano
Tipo percorsoPista ciclabile
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
ProvinciaBolzano Bolzano
Percorso
InizioPasso Resia
FineBolzano
Lunghezzadal passo Resia fino a Merano, 65 km
Tipo superficieasfalto

La ciclabile della Val Venosta (in tedesco Vinschger Radweg) fa parte delle piste ciclabili dell'Alto Adige. Questo percorso ciclabile parte dal passo Resia e discende tutta la val Venosta sempre lungo l'Adige passando per Merano fino ad arrivare a Bolzano.

Indice

DescrizioneModifica

 
La ciclabile lungo il lago di Resia

La ciclabile della Val Venosta segue un percorso quasi sempre asfaltato e facile da seguire in quanto sempre ben segnalato. Il percorso ciclabile si sviluppa per lo più su strade secondarie dando la possibilità al cicloturista di entrare nei vari paesi attraversati.[1][2]

Essa inizia presso il passo di Resia e quindi dal confine italiano con l'Austria, da qui si costeggia il lago di Resia e quindi il lago di San Valentino alla Muta, fino ad arrivare a Burgusio, dove si possono ammirare il castello del Principe, l'Abbazia di Monte Maria e il sacrario militare di Passo Resia. Da qui discendendo ancora la vallata si passano la località di Malles, il paese delle torri, e la storica cittadina di Glorenza. Sempre seguendo il corso dell'Adige si prosegua per Sluderno, con l'annesso castel Coira, Lasa, famosa per il suo marmo, poi Silandro, Castelbello con l'omonimo castello e il castel Juval dove vive l'alpinista Reinhold Messner. Presso il paese successivo C si trova sia il santuario della Madonna di Senales ma si apre la valle del Similaun, dove nel 1991 è stata ritrovata la mummia del Similaun, Ötzi. Infine, superando gli ultimi paesini come Naturno e Parcines, si arriva finalmente a Merano, cittadina famosa per il Touriseum, le terme, ma anche per il vicino castel Tirolo e il birrificio storico della Forst.[1][2]

Da qui inizia il tratto verso la città di Bolzano, passando per i centri abitati di Lana, Vilpiano, Nalles, Terlano e Vilpiano. In località Ponte Adige vi è la possibilità di deviare percorrendo la ciclabile dell'Oltradige, la quele costeggia la strada del vino, ovvero una ciclopista che conduce dapprima ad Appiano, Caldaro, con l'omonimo lago, Termeno concludendosi a Salorno.[3]

Tappe principaliModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Touring Club Italiano, Italia in bicicletta, Pista ciclabile della val Venosta

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica