Częstochowa (AFI: [tʂɛ̃stɔˈxɔva, pronuncia italianizzata: Cestocòva o Censtocòva, già in tedesco: Tschenstochau) è una città della Polonia situata nel voivodato della Slesia. Sebbene Częstochowa faccia parte del Voivodato della Slesia dal 1999, fa in realtà culturalmente parte della regione storica della Piccola Polonia.

Częstochowa
distretto
Częstochowa – Stemma
Częstochowa – Bandiera
Częstochowa – Veduta
Częstochowa – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera della Polonia Polonia
Voivodato Slesia
Amministrazione
StarostaKrzysztof Matyjaszczyk
Territorio
Coordinate50°48′34.7″N 19°07′19.81″E / 50.80964°N 19.12217°E50.80964; 19.12217 (Częstochowa)
Altitudine317 m s.l.m.
Superficie160 km²
Abitanti238 042 (31.12.2010)
Densità1 487,76 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale42-200 a 42-229, 42-263, 42-271, 42-280, 42-294
Prefisso(+48) 34
Fuso orarioUTC+1
TargaSC
Cartografia
Mappa di localizzazione: Polonia
Częstochowa
Częstochowa
Sito istituzionale

Geografia fisica modifica

Sorge nel sud del paese sul fiume Warta, a 200 km sud-ovest della capitale Varsavia e circa 100 km a nord-ovest di Cracovia. L'aeroporto più vicino è quello di Katowice-Pyrzowice.

Clima modifica

Częstochowa
(1991-2020)
Fonte: meteomodel.pl[1]
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. media (°C) 1,33,17,614,419,322,624,724,519,013,27,22,32,213,823,913,113,3
T. media (°C) −1,5−0,33,19,113,917,419,318,813,88,84,0−0,2−0,78,718,58,98,9
T. min. media (°C) −3,9−3,1−0,44,38,812,414,314,09,75,51,6−2,4−3,14,213,65,65,1
T. max. assoluta (°C) 13,4
(1993)
18,4
(1990)
23,1
(1974)
29,5
(2012)
34,1
(1958)
35,6
(2000)
36,0
(1957)
36,9
(2013)
33,7
(2015)
27,0
(1966)
20,1
(2018)
16,6
(1961)
18,434,136,933,736,9
T. min. assoluta (°C) −26,6
(1987)
−29,9
(1956)
−20,9
(1963)
−6,2
(2012)
−2,9
(1953)
0,8
(1958)
4,6
(1965)
5,2
(1968)
−0,9
(1970)
−6,5
(2003)
−15,4
(1989)
−23,2
(1961)
−29,9−20,90,8−15,4−29,9
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 0,00,00,00,00,21,63,73,00,20,00,00,00,00,28,30,28,7
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 22,319,616,34,30,20,00,00,00,03,110,820,162,020,80,013,996,7
Giorni di ghiaccio (Tmax ≤ 0 °C) 11,77,82,30,00,00,00,00,00,00,02,38,628,12,30,02,332,7
Nuvolosità (okta al giorno) 6,05,95,35,05,05,14,84,64,95,36,16,16,05,14,85,45,3
Precipitazioni (mm) 35,733,140,943,274,479,293,762,060,848,341,734,9103,7158,5234,9150,8647,9
Giorni di pioggia 9,48,39,37,79,910,010,78,58,89,08,98,626,326,929,226,7109,1
Nevicate (cm) 197,0213,5102,912,80,30,00,00,00,03,627,799,0509,5116,00,031,3656,8
Giorni di neve 18,317,88,51,30,10,00,00,00,00,45,314,650,79,90,05,766,3
Umidità relativa media (%) 86,282,275,967,269,769,970,371,577,882,686,787,485,370,970,682,477,3
Ore di soleggiamento mensili 50,866,0121,7185,8231,4233,9245,4237,8166,8111,254,540,4157,2538,9717,1332,51 745,7
Pressione a 0 metri s.l.m. (hPa) 981,8980,5979,6979,7980,3980,6980,1981,3982,4982,5981,0981,9981,4979,9980,7982,0981,0
Tensione di vapore (hPa) 5,05,16,07,610,613,715,415,112,29,67,55,65,28,114,79,89,5
Vento (direzione-m/s) 3,13,13,23,02,72,52,32,12,32,52,83,03,13,02,32,52,7

Storia modifica

È stata capitale del voivodato di Częstochowa dal 1975 al 1998. Tale voivodato è stato sostituito nel 1999 dal voivodato della Slesia, di cui Częstochowa non è più capitale.

Nel 1991 ha ospitato la sesta edizione della Giornata mondiale della gioventù.

Santuario della Madonna Nera con il Bambino modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Santuario di Częstochowa.

La città è un importante luogo di pellegrinaggio e conosciuta in tutto il mondo per il suo santuario. Il santuario di Częstochowa, dov'è presente la "Madonna Nera" è uno dei più importanti centri di culto cattolico nazionali, meta ogni anno di pellegrinaggio di fedeli.

Comunità ebraica di Częstochowa modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Ghetto di Częstochowa.

Częstochowa era uno dei centri storici della presenza ebraica nell'Est europeo sin dal XVIII secolo.[2] Allo scoppio della seconda guerra mondiale, 28.500 ebrei (su una popolazione di 135.000 abitanti) vivevano a Częstochowa. Le truppe tedesche entrarono a Częstochowa domenica 3 settembre 1939. Le due sinagoghe monumentali (la sinagoga vecchia e la sinagoga nuova) furono ridotte in rovina. L'intera popolazione ebraica fu rinchiusa nel ghetto di Częstochowa, sfruttata con il lavoro coatto, e alfine massacrata nel campo di sterminio di Treblinka. All'arrivo delle truppe sovietiche (il 17 gennaio 1945) solo 1.500 erano i sopravvissuti all'Olocausto, i quali per la maggior parte emigrarono nel dopoguerra.[3]

Amministrazione modifica

 
Logotipo

Gemellaggi modifica

Galleria d'immagini modifica

Note modifica

  1. ^ (PL) Promedios y totales mensuales
  2. ^ Częstochowa, Jewish Virtual Library.
  3. ^ "The Częstochowa Ghetto Archiviato il 22 luglio 2018 in Internet Archive.", The World Society of Częstochowa Jews and Their Descendants.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN134863123 · SBN RMLL003998 · LCCN (ENn50065728 · GND (DE4061097-4 · BNF (FRcb15284738f (data) · J9U (ENHE987007564214405171 · WorldCat Identities (ENlccn-n80042014
  Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Polonia