Division 1 Féminine 2020-2021

edizione di competizione calcistica
Division 1 Féminine 2020-2021
D1 Arkema féminine 2020-2021
Competizione Division 1 Féminine
Sport Calcio
Edizione 47ª
Organizzatore FFF
Date dal 5 settembre 2020
al 5 giugno 2021
Luogo Bandiera della Francia Francia
Partecipanti 12
Risultati
Vincitore Paris Saint-Germain
(1º titolo)
Secondo Olympique Lione
Retrocessioni (le squadre scritte in corsivo sono poi state ripescate)
Issy
Le Havre
Statistiche
Miglior marcatore Bandiera della Francia Marie-Antoinette Katoto
Bandiera della Giamaica Khadija Shaw (21)
Incontri disputati 132
Gol segnati 403 (3,05 per incontro)
Cronologia della competizione

La Division 1 Féminine 2020-2021, nota anche come D1 Arkema féminine 2020-2021 per ragioni di sponsorizzazione[1], è stata la 47ª edizione della massima divisione del campionato francese femminile di calcio. Il campionato è iniziato il 5 settembre 2020 e si è concluso il 5 giugno 2021[2].

Il campionato è stato vinto per la prima volta dal Paris Saint-Germain, che ha così interrotto la striscia di quattordici campionati consecutivi vinti dall'Olympique Lione[3].

Stagione modifica

Novità modifica

Dalla Division 1 Féminine 2019-2020 sono stati retrocessi in Division 2 Féminine l'Olympique Marsiglia e il Metz, che erano nelle ultime due posizioni in classifica al momento della sospensione dei campionati per la pandemia di COVID-19[4]. Dalla Division 2 Féminine sono stati promossi l'Issy e il Le Havre, che erano al primo posto nei rispettivi gironi al momento della sospensione dei campionati[5].

Formato modifica

Le 12 squadre si affrontano in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno, per un totale di 22 giornate. La squadra prima classificata è campione di Francia, mentre le ultime due classificate retrocedono in Division 2 Féminine. Le prime tre classificate sono ammesse all'edizione 2021-2022 della UEFA Women's Champions League.

Squadre partecipanti modifica

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Bordeaux dettagli Bordeaux Stadio Robert-Monseau 3º posto in Division 1
Digione dettagli Digione Stadio des Poussots 9º posto in Division 1
Fleury dettagli Fleury-Mérogis Stadio Auguste Gentelet 7º posto in Division 1
Guingamp dettagli Guingamp Stadio Fred Aubert 6º posto in Division 1
Issy dettagli Issy-les-Moulineaux Stadio Le Gallo 1º posto in Division 2/A
Le Havre dettagli Le Havre Stadio Océane 1º posto in Division 2/B
Montpellier dettagli Montpellier Stadio Jules Rimet 4º posto in Division 1
Olympique Lione dettagli Lione Groupama OL Training Center 1º posto in Division
Paris FC dettagli Parigi Stadio Robert Bobin 5º posto in Division 1
Paris Saint-Germain dettagli Parigi Stadio Jean Bouin 2º posto in Division 1
Soyaux dettagli Soyaux Stadio Léo Lagrange 10º posto in Division 1
Stade Reims dettagli Reims Stadio Louis Blériot 8º posto in Division 1

Classifica finale modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Paris Saint-Germain 62 22 20 2 0 83 4 +79
2. Olympique Lione 61 22 20 1 1 78 6 +72
3. Bordeaux 44 22 14 2 6 50 23 +27
4. Paris FC 37 22 11 4 7 39 29 +10
5. Guingamp 31 22 9 4 9 29 32 -3
6. Stade Reims 30 22 9 3 10 34 42 -8
7. Montpellier 30 22 9 3 10 27 35 -8
8. Digione 26 22 8 2 12 24 37 -13
9. Fleury 25 22 7 4 11 18 42 -24
10. Soyaux 17 22 5 2 15 15 46 -31
  11. Issy 10 22 3 1 18 11 77 -66
  12. Le Havre 8 22 2 2 18 14 49 -35

Legenda:

      Campione di Francia e ammessa alla UEFA Women's Champions League 2021-2022.
      Ammessa alla UEFA Women's Champions League 2021-2022.
      Retrocessa in Division 2.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
L'Issy è stato successivamente riammesso in Division 1 Féminine[6].

Risultati modifica

Tabellone modifica

Bor Dig Fle Gui Iss LeH Mon OLi PFC PSG Soy StR
Bordeaux –––– 5-1 6-1 1-0 1-0 6-0 2-0 0-1 2-3 0-0 2-1 7-1
Digione 0-2 –––– 3-1 2-1 3-1 2-1 1-0 0-3 0-1 0-3 3-2 0-0
Fleury 1-2 2-0 –––– 0-2 3-1 1-0 0-0 0-3 1-1 0-5 0-0 1-2
Guingamp 4-2 1-2 0-1 –––– 2-0 2-1 4-1 0-5 1-1 0-5 3-0 0-0
Issy 3-1 1-0 0-1 1-6 –––– 0-4 0-3 0-4 0-4 0-14 0-1 1-2
Le Havre 0-2 0-2 1-3 0-1 0-0 –––– 1-4 1-3 1-0 0-2 0-1 0-1
Montpellier 0-1 1-1 0-0 2-0 3-1 3-1 –––– 0-5 2-1 0-3 2-1 0-4
Olympique Lione 2-1 2-0 8-0 4-0 9-0 5-1 2-1 –––– 4-0 0-0 5-1 3-0
Paris FC 0-1 3-2 2-0 0-0 5-0 1-1 2-0 0-5 –––– 2-3 2-0 3-1
Paris SG 1-0 2-0 4-0 4-1 4-0 5-0 4-0 1-0 4-1 –––– 7-0 4-0
Soyaux 0-2 2-1 1-0 0-0 0-1 3-0 1-4 0-2 0-3 0-3 –––– 1-2
Stade Reims 4-4 2-1 1-2 0-1 7-1 2-1 0-1 0-3 1-4 0-4 4-0 ––––

Statistiche modifica

Classifica marcatrici modifica

Fonte: sito footofeminin.fr[7].

Gol Giocatore Squadra
22   Khadija Shaw Bordeaux
21   Marie-Antoinette Katoto Paris Saint-Germain
13   Kadidiatou Diani Paris Saint-Germain
13   Clara Matéo Paris FC
13   Nikita Parris Olympique Lione
11   Faustine Robert Guingamp
11   Evelyne Viens Paris FC
10   Mélissa Gomes Stade Reims
10   Amel Majri Olympique Lione
10   Nadia Nadim Paris Saint-Germain
10   Wendie Renard Olympique Lione
9   Katja Snoeijs Bordeaux
8   Sandy Baltimore Paris Saint-Germain
8   Melissa Herrera Stade Reims
7   Signe Bruun Paris Saint-Germain
7   Sh'nia Gordon Digione
7   Eugénie Le Sommer Olympique Lione

Note modifica

  1. ^ (FR) Philippe Mayen, Arkema s'engage avec la D1 féminine, su fff.fr, 21 giugno 2019. URL consultato il 28 settembre 2020.
  2. ^ (FR) Philippe Mayen, Le calendrier de la D1 Arkema 2020-2021, su fff.fr, 21 luglio 2020. URL consultato il 28 settembre 2020.
  3. ^ (FR) Le PSG champion de France chez les filles pour la première fois de son histoire, su lequipe.fr, 4 giugno 2021. URL consultato il 4 giugno 2021.
  4. ^ (FR) Championnats 2019-2020 : promus et relégués, 15 maggio 2020. URL consultato il 28 settembre 2020.
  5. ^ (FR) Issy-les-Moulineaux et Le Havre promus en D1 féminine, su lequipe.fr, 16 aprile 2020. URL consultato il 28 settembre 2020.
  6. ^ (FR) Par Arnaud Detout e Laurent Pruneta, FFF : Créteil maintenu et Sedan promu en National, Saint-Etienne accède à la D1 féminine, su leparisien.fr, 13 luglio 2021. URL consultato il 28 luglio 2021.
  7. ^ (FR) Championnat de France de D1 2020-2021 - Classement des buteuses, su statsfootofeminin.fr. URL consultato il 5 giugno 2021.

Collegamenti esterni modifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio