Apri il menu principale

Elisabetta Ernestina di Sassonia-Meiningen

Ducato di Sassonia-Meiningen
Wettin
Wappen Deutsches Reich - Herzogtum Sachsen-Meiningen-Hildburghausen (Grosses).png

Bernardo I
Figli
Ernesto Luigi I
Ernesto Luigi II
Carlo Federico
Federico Guglielmo
Antonio Ulrico
Augusto Federico
Giorgio I
Bernardo II
Giorgio II
Bernardo III
Figli
Modifica
Elisabetta Ernestina di Sassonia-Meiningen

Elisabetta Ernestina Antonia di Sassonia-Meiningen (Meiningen, 3 dicembre 1681Bad Gandersheim, 24 dicembre 1766) fu una principessa di Sassonia-Meiningen e la più importante badessa post riforma protestante.

BiografiaModifica

Era figlia del duca Bernardo I di Sassonia-Meiningen e della seconda moglie Elisabetta Eleonora di Brunswick-Wolfenbüttel.

Crebbe presso la corte di Meiningen dove mostrò un precoce interesse per le arti e le scienze.

Elisabetta Ernestina prese i voti divenendo nel 1713 badessa del monastero protestante di Gandersheim.

Sotto il suo governo il monastero prosperò: la biblioteca si arricchì di nuovi volumi dedicati anche alle scienze e le stanze comuni si riempirono di collezioni d'arte. Molte furono le donazioni di opere letterarie e artistiche provenienti dalla nobiltà del paese.

Negli anni 1713-1726 fece costruire a Brunshausen un Palazzo d'estate con camere adibite alla raccolta e allo studio. Fece ristrutturare il convento e lo arricchì di un giardino barocco.

Con il fratello Antonio Ulrico, con cui mantenne sempre ottimi rapporti e che sostenne anche economicamente durante le numerose controversie con i fratelli, creò a Meiningen una collezione d'arte e di storia naturale.

Morì nel 1766 dopo 53 anni alla guida del monastero.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN22522570 · GND (DE102181780 · CERL cnp01048245