Federico di Sassonia-Altenburg (1801-1870)

Principe di Sassonia-Hildburghausen

Federico Guglielmo Carlo Giuseppe Luigi Giorgio di Sassonia-Altenburg (Hildburghausen, 4 ottobre 1801Altenburg, 1º luglio 1870) fu un Principe di Sassonia-Hildburghausen (dal 1826 Principe di Sassonia-Altenburg).

BiografiaModifica

Federico era figlio del Duca Federico di Sassonia Hildburghausen ( dal 1826 Duca di Sassonia-Altenburg), e di sua moglie CArlotta di Meclemburgo-Strelitz. Per distinguerlo dal padre, venne spesso chiamato il più giovane. Fu fratello dei Duchi Giuseppe e Giorgio, così come di Teresa, Regina di Baviera, con cui era cresciuto. Dal 1816 venne educato, insieme al fratello Edoardo, nel villaggio svizzero di Hofwil, presso l'Istituto di Philipp Emanuel von Fellenberg. Il 25 giugno 1834, Federico si fidanzò a Londra con Lady Maria Alathea Beatrice Talbot (1815–1858), figlia di John Talbot, quindicesimo Conte di Shrewsbury. La cerimonia venne organizzata dalla Regina Adelaide, originaria al pari di Federico della Turingia meridionale, in presenza di numerosi membri dell'aristocrazia europea. Re Luigi di Baviera, cognato del fidanzato, conferì alla cattolica Lady Maria Alathea il titolo di "Altezza serenissima", in qualità di "Principessa di Baviera". Ma il matrimonio non venne mai celebrato. Federico morì celibe, e Mary Talbot sposò nel 1839 il Principe Filippo Andrea Doria-Pamfili-Landi (1813–1876). Nonostante nel 1826 la corte ducale si fosse spostata da Hildburghausen ad Altenburg, Federico rimase ad Hildburghausen sino al 1849 con suo fratello Giorgio e sua sorella Carlotta, che s'era separata dal marito, nella cosiddetta Bechmannschen Haus. In seguito si trasferì nel Castello di Hummelshain. Sebbene nel 1826 fosse stato nominato capitano, Federico condusse una vita da privato cittadino, dedicandosi alla cura dei poveri. Egli è sepolto nella cripta principesca di Altenburg.

BibliografiaModifica

  • Heinrich Ferdinand Schoeppl: Die Herzoge von Sachsen-Altenburg. Bozen 1917, Neudruck Altenburg 1992
Controllo di autoritàVIAF (EN483153239453929450001
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie