Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico delle Nazioni 1969

Italia GP delle Nazioni 1969
193º GP della storia del Motomondiale
11ª prova su 12 del 1969
Data 7 settembre 1969
Nome ufficiale 47° GP delle Nazioni
Luogo Autodromo Dino Ferrari, Imola
Percorso 5,017 km
Circuito stradale
Clima soleggiato
Risultati
Classe 500
170º GP nella storia della classe
Distanza 36 giri, totale 180,612 km
Pole position Giro veloce
Australia John Dodds
LinTo in 1' 57" 3 a 153,974 km/h
(nel giro 8[1] di 36)
Podio
1. Italia Alberto Pagani
LinTo
2. Italia Gilberto Milani
Aermacchi
3. Australia John Dodds
LinTo
Classe 350
150º GP nella storia della classe
Distanza 28 giri, totale 140,476 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Phil Read
Yamaha in 1' 54" 2 a 158,154 km/h
(nel giro 23 di 28)
Podio
1. Regno Unito Phil Read
Yamaha
2. Italia Silvio Grassetti
Jawa
3. Germania Ovest Walter Scheimann
Yamaha
Classe 250
169º GP nella storia della classe
Distanza 23 giri, totale 115,391 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Phil Read
Yamaha in 1' 55" 8 a 155,968 km/h[2]
(nel giro 23 di 23)
Podio
1. Regno Unito Phil Read
Yamaha
2. Australia Kel Carruthers
Benelli
3. Svezia Kent Andersson
Yamaha
Classe 125
163º GP nella storia della classe
Distanza 19 giri, totale 95,323 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Dave Simmonds
Kawasaki in 2' 07" 1 a 142,102 km/h
(nel giro 9[3] di 19)
Podio
1. Regno Unito Dave Simmonds
Kawasaki
2. Ungheria László Szabó
MZ
3. Italia Francesco Villa
Villa
Classe 50
62º GP nella storia della classe
Distanza 11 giri, totale 55,187 km
Pole position Giro veloce
Spagna Ángel Nieto
Derbi in 2' 21" 7 a 127,451 km/h
(nel giro 6 di 11)
Podio
1. Paesi Bassi Paul Lodewijkx
Jamathi
2. Australia Barry Smith
Derbi
3. Paesi Bassi Aalt Toersen
Kreidler

Il Gran Premio motociclistico delle Nazioni fu il penultimo appuntamento del motomondiale 1969.

Si svolse il 7 settembre 1969 presso l'Autodromo di Imola alla presenza di 30.000 spettatori. Il "Nazioni" ritornava in Romagna dopo ventuno anni (l'ultima volta era stata nel 1948 sul circuito stradale di Faenza). Corsero tutte le classi meno i sidecar.

L'assenza di Giacomo Agostini e della MV Agusta (per protesta contro lo spostamento del GP da Monza) favorì i piloti privati di 350 e 500: nella "mezzo litro" Alberto Pagani diede alla LinTo la sua prima - e unica - vittoria in un GP; in 350 Phil Read ebbe invece ragione della Jawa di Silvio Grassetti (mentre Jack Findlay, sull'altra 4 cilindri cecoslovacca, fu vittima di una caduta a seguito della quale fu ricoverato in ospedale).

La gara clou della giornata fu quella della 250, con Read che bruciò in volata la Benelli di Kel Carruthers; terzo Kent Andersson, mentre Santiago Herrero, ancora in testa al Mondiale, fu quinto.

In 125 settima vittoria stagionale per Dave Simmonds, mentre nella 50 vinse l'olandese Paul Lodewijkx, con al terzo posto il leader della classifica Aalt Toersen e Ángel Nieto ritirato.

In occasione del Gran Premio si svolsero anche due gare del campionato Italiano Juniores, vinte da Giuliano Anelli (Aermacchi 125) e Fosco Giansanti (MotoBi 250).

Classe 500Modifica

Furono al via 26 piloti e 14 vennero classificati al termine della competizione

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Alberto Pagani LinTo 1h 12' 02" 15
2   Gilberto Milani Aermacchi +1' 01" 6 12
3   John Dodds LinTo +1' 17" 7 10
4   Terry Dennehy Drixton-Honda +1 giro 8
5   Brian Steenson Seeley +1 giro 6
6   Ron Chandler Seeley +1 giro 5
7   Gyula Marsovszky LinTo +1 giro 4
8   Paolo Campanelli Seeley +1 giro 3
9   Theo Louwes Norton +1 giro 2
10   Hannu Kuparinen Matchless +1 giro 1
11   Phil O'Brien Matchless
12   Vittorio Brambilla Paton
13   Lewis Young Matchless
14   Pentti Lehtelä Matchless

Classe 350Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Phil Read Yamaha 55' 46" 7 15
2   Silvio Grassetti Jawa +3" 8 12
3   Walter Scheimann Yamaha +1' 12" 4 10
4   Silvano Bertarelli Aermacchi +1' 23" 6 8
5   Martti Pesonen Yamaha +1' 31" 6 6
6   Bruno Spaggiari Ducati +1' 57" 9 5
7   Bohumil Staša ČZ +1 giro 4
8   Ginger Molloy Bultaco +1 giro 3
9   Lewis Young Aermacchi +1 giro 2
10   Jim Curry Metisse-Aermacchi +1 giro 1

Classe 250Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Phil Read Yamaha 45' 37" 8 15
2   Kel Carruthers Benelli +0" 2 12
3   Kent Andersson Yamaha +50" 8 10
4   Börje Jansson Kawasaki-Yamaha[4] +1' 35" 4 8
5   Santiago Herrero OSSA +1' 40" 1 6
6   Heinz Rosner MZ +2' 02" 1 5
7   László Szabó MZ +1 giro 4
8   Dave Simmonds Kawasaki +1 giro 3
9   Walter Villa Villa +1 giro 2
10   Karel Bojer ČZ +1 giro 1

Classe 125Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Dave Simmonds Kawasaki 40' 50" 3 15
2   László Szabó MZ +33" 9 12
3   Francesco Villa Villa +54" 6 10
4   Walter Villa Villa +1' 28" 6 8
5   Ryszard Mankiewicz MZ +1' 34" 1 6
6   Silvano Bertarelli Aermacchi +1' 34" 2 5
7   Ginger Molloy Bultaco +1' 37" 1 4
8   Giuseppe Mandolini Villa +2' 03" 6 3
9   John Dodds Aermacchi +1 giro 2
10   Heinz Kriwanek Rotax +1 giro 1

Classe 50Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Paul Lodewijkx Jamathi 26' 57" 8 15
2   Barry Smith Derbi +0" 7 12
3   Aalt Toersen Kreidler +6" 4 10
4   Jan de Vries Kreidler +26" 4 8
5   Ludwig Faßbender Kreidler +51" 9 6
6   Silvano Bertarelli Minarelli +58" 6 5
7   Franco Ringhini Morbidelli +1' 22" 4
8   Jan Huberts Kreidler +2' 08" 3 3
9   Luigi Rinaudo Tomos +2' 21" 3 2
10   Janko-Florijan Štefe Tomos +1 giro 1

NoteModifica

  1. ^ Dodds eguagliò il giro più veloce anche al 9º passaggio.
  2. ^ Il giro più veloce fu eguagliato da Kel Carruthers nello stesso giro.
  3. ^ Dodds eguagliò il giro più veloce anche al 13º passaggio.
  4. ^ Trattasi di una special a telaio Kawasaki e motore Yamaha.

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1969
                       
   

Edizione precedente:
1968
Gran Premio motociclistico d'Italia
Altre edizioni
Edizione successiva:
1970