Apri il menu principale
Italia GP delle Nazioni 1970
205º GP della storia del Motomondiale
11ª prova su 12 del 1970
Monza 1957.jpg
Data 13 settembre 1970
Nome ufficiale 48° GP delle Nazioni
Luogo Autodromo Nazionale di Monza
Percorso 5,750 km
Circuito stradale
Risultati
Classe 500
181º GP nella storia della classe
Distanza 32 giri, totale 184,000 km
Pole position Giro veloce
Italia Renzo Pasolini
Benelli in 1' 42" a 202,941 km/h
(nel giro 8 di 32)
Podio
1. Italia Giacomo Agostini
MV Agusta
2. Italia Angelo Bergamonti
MV Agusta
3. Italia Silvano Bertarelli
Kawasaki
Classe 350
160º GP nella storia della classe
Distanza 24 giri, totale 138,000 km
Pole position Giro veloce
Italia Giacomo Agostini
MV Agusta in 1' 44" 1 a 198,847 km/h
(nel giro 21 di 24)
Podio
1. Italia Giacomo Agostini
MV Agusta
2. Italia Angelo Bergamonti
MV Agusta
3. Italia Renzo Pasolini
Benelli
Classe 250
181º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 115,000 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Rodney Gould
Yamaha in 1' 48" 7 a 190,432 km/h
(nel giro 20 di 20)
Podio
1. Regno Unito Rodney Gould
Yamaha
2. Australia Kel Carruthers
Yamaha
3. Regno Unito Phil Read
Yamaha
Classe 125
174º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 92,000 km
Pole position Giro veloce
Italia Gilberto Parlotti
Morbidelli in 1' 58" 8 a 174,242 km/h
(nel giro 2 di 16)
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Derbi
2. Ungheria László Szabó
MZ
3. Paesi Bassi Cees van Dongen
Yamaha
Classe 50
72º GP nella storia della classe
Distanza 10 giri, totale 57,500 km
Pole position Giro veloce
Paesi Bassi Jan de Vries
Kreidler in 2' 17" 1 a 150,984 km/h
(nel giro 9 di 10)
Podio
1. Paesi Bassi Jan de Vries
Kreidler
2. Germania Rudolf Kunz
Kreidler
3. Germania Ludwig Fassbender
Kreidler

Il Gran Premio motociclistico delle Nazioni fu il penultimo appuntamento del motomondiale 1970.

Si svolse il 13 settembre 1970 presso l'Autodromo di Monza alla presenza di circa 50.000 spettatori[1].

In 350 e 500 Giacomo Agostini e il suo nuovo "secondo" Angelo Bergamonti ottennero una doppietta in entrambe le classi (in 350 "Ago" stabilì anche il nuovo record sul giro).

In 250 Rodney Gould, vincendo la volata sulle Yamaha di Kel Carruthers e Phil Read si laureò Campione del Mondo.

In 125 Ángel Nieto approfittò del ritiro di Gilberto Parlotti e Dieter Braun per vincere il GP; lo spagnolo ottenne anche la conferma matematica del titolo della 50, nonostante il ritiro in quella gara (dove ottenne la sua prima vittoria l'olandese de Vries), approfittando di una caduta a Lesmo che coinvolse il diretto rivale Aalt Toersen, Jos Schurgers e Salvador Cañellas. Quest'ultimo riuscì a ripartire e ad arrivare al traguardo, sebbene con una frattura alla scapola e alla clavicola che lo fece svenire a fine gara.

In occasione del Gran Premio si svolsero anche delle gare della campionato Italiano Juniores, vinte da Alberto Ieva (125), Eto di Gregorio (175) e Mario Chiavolini (250).

Classe 500Modifica

Furono 23 i piloti presenti alla partenza e solo 11 quelli che vennero classificati al termine della gara.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Giacomo Agostini MV Agusta 55' 17" 9 15
2   Angelo Bergamonti MV Agusta +43" 7 12
3   Silvano Bertarelli Kawasaki +2 giri 10
4   Gyula Marsovszky Kawasaki +2 giri 8
5   Gianpiero Zubani Kawasaki +2 giri 6
6   Ginger Molloy Kawasaki +2 giri 5
7   Roberto Gallina Paton +3 giri 4
8   Gianni Perrone Kawasaki +4 giri 3
9   Paolo Campanelli Kawasaki +4 giri 2
10   Vasco Loro Norton-Kawasaki[2] +5 giri 1
11   Emanuele Maugliani Seeley-Matchless +5 giri

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Alberto Pagani LinTo
  Renzo Pasolini Benelli
  Jack Findlay Seeley-Suzuki
  Christian Ravel Kawasaki
  Gilberto Milani Aermacchi
  Gerhard Heukerott Benelli
  Jean Campiche Honda
  Terry Dennehy Honda
  Benedetto Zambotti Bianchi
  John Dodds LinTo
  Eric Offenstadt Kawasaki
  Billie Nelson Paton

Classe 350Modifica

Classe 250Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Rodney Gould Yamaha 37' 08" 70 15
2   Kel Carruthers Yamaha +00" 03 12
3   Phil Read Yamaha +1" 0 10
4   Dieter Braun MZ +30" 3 8
5   Gyula Marsovszky Yamaha +1' 32" 2 6
6   Giuseppe Visenzi Yamaha 5
7   Luigi Anelli Yamaha 4
8   László Szabó MZ 3
9   Klaus Huber Yamaha 2
10   Lothar John Yamaha 1

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Silvio Grassetti MZ frizione

Classe 125Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo
Distacco
Punti
1   Ángel Nieto Derbi 32' 53" 3 15
2   László Szabó MZ +1' 17" 2 12
3   Cees van Dongen Yamaha +1' 53" 9 10
4   Klaus Huber Maico +1 giro 8
5   Giuseppe Consalvi Villa +1 giro 6
6   Walter Villa Villa 5
7   János Reisz MZ 4
8   Ryszard Mankiewicz MZ 3
9   Toni Gruber Maico 2
10   János Drapál MZ 1
11   Günter Bartusch MZ
12   Jerry Lancaster Drixton-Yamaha
13   John Dodds Aermacchi
14   Walter Scheimann Villa
15   Luigi Rinaudo Aermacchi
16   Luigi Ribuffo n.d.
17   Lasse Johansson Maico
18   Rino Pretelli n.d.
19   Angelo Orsenigo n.d.
20   Jean-Louis Pasquier Maico

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Dieter Braun Suzuki motore
  Gilberto Parlotti Morbidelli sbiellata

Classe 50Modifica

NoteModifica

  1. ^ Secondo "La Stampa" del 14/9/1970, pag. 10, gli spettatori erano 70.000.
  2. ^ Trattasi di una special a telaio Norton e motore Kawasaki.

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica