Il collezionista (film 1997)

film del 1997 diretto da Gary Fleder
Il collezionista
Il collezionista 1987.png
Morgan Freeman in una scena del film
Titolo originaleKiss the Girls
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1997
Durata111 min
Generedrammatico, thriller, poliziesco
RegiaGary Fleder
SoggettoJames Patterson (romanzo)
SceneggiaturaDavid Klass
FotografiaAaron Schneider
MontaggioArmen Minasian, Harvey Rosenstock, William Steinkamp
MusicheJohann Sebastian Bach, Mario Caldato Jr., DJ Hurricane, Mark Isham, Leadbelly
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il collezionista (Kiss the Girls) è un film del 1997 diretto da Gary Fleder.[1]

La sceneggiatura è basata sull'omonimo romanzo poliziesco dello scrittore statunitense James Patterson ed è il primo adattamento cinematografico dei romanzi di Patterson, a cui seguiranno Nella morsa del ragno, ancora con Morgan Freeman, ed il prequel Alex Cross - La memoria del killer.

TramaModifica

Alex Cross, psicologo della polizia e criminologo, è alla ricerca della nipote misteriosamente scomparsa da giorni. Alex vorrebbe collaborare alle indagini, ma il capo della polizia Hatflied e gli agenti Nick e Davey considerano i suoi interventi un'inopportuna interferenza. Si reca quindi con la polizia nel South Carolina, dove è stata ricoverata una donna che è riuscita a scappare dal rifugio nascosto di un maniaco che si fa chiamare "Casanova". Lei è Kate McTiernan, una giovane dottoressa che vive da sola conducendo una vita normale: in una notte come tante, viene rapita a casa sua da un uomo mascherato. Quest'ultimo non è altri che il collezionista, il quale rapisce donne giovani e molto belle per collezionarle. Kate si sveglia in una stanza ricavata da una caverna nascosta nel bosco. Quando fa per chiedere aiuto, scopre di non essere l'unica ragazza rapita; molte altre sono prigioniere nella caverna e usate come oggetti da collezione, tra queste anche la nipote di Alex. Kate, una donna molto determinata, coraggiosa e praticante di kick boxing, non si perde d'animo e riesce a scappare. Dopo essere stata in coma per giorni, si sveglia e accetta di aiutare Alex nell'indagine. Una serie di indizi porta Cross ad una sconcertante scoperta: dopo un confronto calligrafico, il maniaco si rivela essere il detective Nick Ruskin che rapiva le ragazze con l'aiuto di un complice, il dr. William Rudolph. Alex cerca immediatamente di avvisare telefonicamente Kate dell'imminente pericolo a cui sta andando incontro, ma proprio in quel momento, il detective Ruskin, sempre sotto false spoglie, si reca a far visita a Kate, ignara della sua doppia identità facendolo entrare in casa. Senza farsi notare, Ruskin trancia il filo del telefono impedendo così ad Alex di avvertirla e agire indisturbato. Poco dopo, Kate scopre le reali intenzioni del detective che tenta di violentarla e dopo una breve colluttazione, la dottoressa riesce a legarlo ad un elettrodomestico della cucina con delle manette ma Ruskin riesce in qualche modo a ferirla ad un braccio con un coltello trovato per terra e nel tentativo di liberarsi delle manette, stacca volontariamente il tubo del gas collegato all'elettrodomestico minacciandola di far saltare in aria la casa con un accendino ma fortunatamente sopraggiunge Alex che lo intima a non compiere l'insano gesto puntandogli la pistola addosso ma che poi si vede costretto a posarla sul ripiano della cucina per non rischiare la sua incolumità e quella della ragazza. Ormai fuori di sé, il detective si appresta ad azionare l'accendino ma Alex, con un ingegnoso stratagemma, riprende in mano la pistola avvicinandola ad un contenitore di latte posto lì accanto su cui appoggia il foro di uscita della pistola e fa partire il colpo. In questo modo, la polvere da sparo contenuta nella pallottola si bagna a contatto col latte, impedendo così l'innesco ed evitando l'esplosione, col serial killer che viene colpito mortalmente e con Kate che viene tratta in salvo.

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito nelle sale italiane a partire dal 13 febbraio 1998.

Edizione italianaModifica

Il doppiaggio venne effettuato presso la SEFIT-CDC e curato da Manlio De Angelis.

IncassiModifica

La pellicola ha incassato circa 60,5 milioni di dollari.[2]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Il collezionista - Film, su comingsoon.it. URL consultato il 3 novembre 2019.
  2. ^ Kiss the Girls mojo (PNG), su boxofficemojo.com. URL consultato il 3 novembre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema