Apri il menu principale
Ingvar Wixell

Karl Gustaf Ingvar Wixell[1] (Luleå, 7 maggio 1931[2]Malmö, 8 ottobre 2011) è stato un baritono svedese, in attività tra la metà degli anni cinquanta e i primi anni del XXI secolo[3] e considerato uno dei più grandi cantanti lirici del paese scandinavo del XX secolo[4][5]. Fu per oltre un trentennio primo baritono della Deutsche Oper di Berlino.[3][6]
Calcò inoltre i palcoscenici della Metropolitan Opera di New York, della Royal Opera House di Covent Garden (Londra), della San Francisco Opera, del Teatro alla Scala di Milano, ecc.[6]

Nel corso della sua carriera, si esibì, tra l'altro, nel Rigoletto, nel Falstaff, nella Tosca, ne Il barbiere di Siviglia, nel Simon Boccanegra, ne Le nozze di Figaro, ne Il flauto magico, ecc.[4][6][7][8] ed ebbe come suoi partner, tra l'altro, Luciano Pavarotti, Montserrat Caballé, José Carreras, Renata Scotto, Joan Sutherland, Fiorenza Cossotto, ecc.[8] e i connazionali Kerstin Meyer, Elisabeth Söderström, Barbro Ericson, Margareta Hallin, Erik Sædén, Ragnar Ulfung, ecc.[4]

È stato, per un certo periodo, il marito del soprano Busk Margit Jonsson.[5]

Indice

BiografiaModifica

Ingvar Wixell nacque a Luleå, nella provincia di Norrbotten (Svezia nord-orientale), il 7 maggio 1931.[3][8][9][10]

Cresciuto in una famiglia di musicofili[4], iniziò ad esibirsi cantando in un coro amatoriale e suonando il violino in un'orchestra della sua città.[4] Nel frattempo, lavorò per diversi anni in un ufficio.[4]

Una volta completati gli studi, fece il proprio debutto ufficiale sulle scene il 6 febbraio 1955, interpretando, alla Royal Swedish Academy of Music di Stoccolma, il ruolo di Papageno nel Flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart.[4][6] Nel 1959 partecipò ad un trasferta della Royal Opera all'Edinburgh International Festival come Christian (Silvano) in Un ballo in maschera con Birgit Nilsson, il conte di Ceprano in Rigoletto diretto da Fausto Cleva con Nicolai Gedda ed il Second Workman in Wozzeck.

Nel 1960, entrò a far parte della compagnia lirica della Deutsche Oper di Berlino Ovest[4], di cui, nel 1967, divenne primo baritono[6]. Nel 1962 interpretò Guglielmo in Così fan tutte con John Pritchard (direttore d'orchestra) e Reri Grist a Glyndebourne Festival Opera.

Nel 1965 vinse il Melodifestivalen e rappresentò la sua nazione all'Eurovision Song Contest a Napoli.[8] Nel 1966 interpretò Il Conte di Almaviva ne Le nozze di Figaro diretto da Karl Böhm con la Grist, Walter Berry, Edith Mathis ed i Wiener Philharmoniker al Festival di Salisburgo dove nel 1968 ricoprì la parte Don Pizarro in Fidelio diretto da Böhm con Hans Hotter, James King (tenore), Christa Ludwig e la Mathis. Nel 1967 debuttò negli Stati Uniti come sergente Belcore ne L'elisir d'amore diretto da Giuseppe Patanè con Alfredo Kraus, la Grist e Sesto Bruscantini al San Francisco Opera dove nello stesso anno fu Valentin in Faust (opera) con Kraus e Nicolai Ghiaurov, Marcello ne La bohème con Luciano Pavarotti e Mirella Freni e Held in The Visitation di Gunther Schuller diretto dal compositore.

Abbandonò le scene nel 2003[3][6], esibendosi per l'ultima volta nell'Ariadne auf Naxos di Richard Strauss al Teatro dell'Opera di Malmö.[6][8].

Mori' nella sua casa di Malmö sabato 8 ottobre 2011, all'età di 80 anni[8][9][10], dopo una breve malattia[8].

RepertorioModifica

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Pizarro Fidelio Beethoven
Escamillo Carmen Bizet
Eugene Onegin Eugene Onegin Čajkovskij
Belcore L'elisir d'amore Donizetti
Don Alfonso d'Este Lucrezia Borgia Donizetti
Tonio/Taddeo Pagliacci Leoncavallo
Allazim Zaide Mozart
Conte d'Almaviva Le nozze di Figaro Mozart
Don Giovanni Don Giovanni Mozart
Guglielmo Così fan tutte Mozart
Papageno Die Zauberflöte Mozart
Marcello La bohème Puccini
Barone Scarpia Tosca Puccini
Sharpless Madama Butterfly Puccini
Michele Il tabarro Puccini
Ping Turandot Puccini
Figaro Il barbiere di Siviglia Rossini
Il maestro di musica Ariadne auf Naxos Strauss
Mandryka Arabella Strauss
Cavalier Belfiore Un giorno di regno Verdi
Ezio Attila Verdi
Conte di Ceprano
Monterone
Rigoletto
Rigoletto Verdi
Conte di Luna Il trovatore Verdi
Giorgio Germont La traviata Verdi
Simon Boccanegra Simon Boccanegra Verdi
Renato
Silvano
Un ballo in maschera Verdi
Don Carlo di Vargas La forza del destino Verdi
Amonasro Aida Verdi
Ford
Sir John Falstaff
Falstaff Verdi
L'araldo del re Lohengrin Wagner

Discografia parzialeModifica

Incisioni[11][12]Modifica

Anno Titolo
Ruolo
Cast Direttore Etichetta
1970 Le nozze di Figaro
Conte d'Almaviva
Wladimiro Ganzarolli, Mirella Freni, Jessye Norman Colin Davis Philips
1972 Don Giovanni
Don Giovanni
Martina Arroyo, Kiri Te Kanawa, Mirella Freni Colin Davis Philips
1973 Un giorno di regno
Cavaliere Belfiore
Fiorenza Cossotto, José Carreras, Jessye Norman Lamberto Gardelli Philips
1975 Zaide
Allazim
Edith Mathis, Peter Schreier, Werner Hollweg Bernhard Klee Philips
1976 L'elisir d'amore
Belcore
Plácido Domingo, Ileana Cotrubaș, Geraint Evans John Pritchard CBS
Pagliacci
Tonio
Luciano Pavarotti, Mirella Freni Giuseppe Patanè Decca
Tosca
Barone Scarpia
Montserrat Caballé, José Carreras Colin Davis Philips
Il trovatore
Conte di Luna
Luciano Pavarotti, Joan Sutherland, Marilyn Horne Richard Bonynge Decca
1977 Il tabarro
Michele
Placido Domingo, Renata Scotto Lorin Maazel CBS
Madama Butterfly
Sharpless
Renata Scotto, Placido Domingo, Gillian Knight Lorin Maazel CBS
1978 Un ballo in maschera
Renato
José Carreras, Montserrat Caballé, Patricia Payne Colin Davis Philips
La bohème
Marcello
José Carreras, Katia Ricciarelli, Robert Lloyd Colin Davis Philips
Lucrezia Borgia
Don Alfonso d'Este
Joan Sutherland, Giacomo Aragall, Marilyn Horne Richard Bonynge Decca

Film OperaModifica

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN66441085 · ISNI (EN0000 0001 0910 0938 · LCCN (ENn84041928 · GND (DE122931920 · BNF (FRcb13901262g (data)