Jokers

gruppo di personaggi immaginari dell'Universo DC
Jokers
gruppo
Jokerz.JPG
La terza Gang di Jokers nel film Batman of the Future: Il ritorno del Joker
Universo Universo DC
Lingua orig. Inglese
Autori
Studio Warner Bros. Animation
Editore DC Comics
1ª app. in Rinascita (prima parte)
Ultima app. in Batman of the Future: Il ritorno del Joker
Formazione
  • Joker (deceduto)
  • Bonk (deceduto)
  • Chucko (deceduto, solo in una realtà alternativa)
  • Dee-Dee (Delia)
  • Dee-Dee (Deidre)
  • Ghoul
  • Woof
Formazione originale
  • J-Man
  • Pilo
  • Cue
  • Scab
  • Smirk
  • Dottie
Abilità
  • Generalmente abili nel corpo a corpo
  • Abili ladri
« Non stai ridendo! non sta ridendo!? Perché non stai ridendo? »
(I Jokers ad ogni loro vittima)

I Jokers (in originale Jokerz), sono un gruppo di personaggi della serie televisiva a cartoni animati Batman of the Future.

Sono orde di teppisti che affollano la Gotham di 40 anni nel futuro in cui si svolge la serie; loro caratteristica è la venerazione per il criminale psicopatico nemico di Batman da cui prendono nome e caratteristiche: il Joker. I Jokers, oltre a ricalcare atteggiamenti ed umorismo del loro idolo, son soliti vestire con abiti molto simili allo stile clownesco del Joker o di Harley Quinn. In tutto appaiono 3 bande (le prime due nella serie Batman of the Future, l'ultima nel film Batman of the Future: Il ritorno del Joker e in un episodio della Justice League Unlimited) ma il membro Ghoul nell'episodio speciale "Ritorno al futuro" della Justice League afferma che ci sono 9453 Jokers divisi in gruppi più piccoli.

Indice

Apparizioni nella serieModifica

La prima banda di Jokers affrontata da Batman ci viene mostrata sin dal primo episodio della serie e da lì in poi saranno avversari ricorrenti, ma non eccessivamente di rilievo. Di per sé son solo un gruppo di teppisti e vandali, vestiti in modo analogo al clown principe del crimine ma molto più trasandati, le loro attività sono più che altro graffitaggio e borseggi, nonché atti violenti che rimandano più al bullismo che alla criminalità. Il capo di questa prima banda mostrataci è J-man (in originale doppiato proprio dal creatore della serie Bruce Timm).

La seconda banda di Jokers viene introdotta nell'episodio Hidden Agenda, il loro capo è Terminal, sociopatico e geniale studente della Hamilton hill high school. A differenza del primo gruppo, questa squadra ha atteggiamenti decisamente criminali ed omicidi, ma è composta da un minor numero di persone. Il motivo che muove questi comportamenti non è la follia, bensì il desiderio di Terminal di liberarsi della sua unica concorrente alla borsa di studio: Max Gibson. Nella versione originale Terminal è doppiato da Michael Rosenbaum, il giovane Lex Luthor di Smallville.

L'ultimo e realmente sadico gruppo di Jokers è presentato nel film Batman of the Future: Il ritorno del Joker e l'effettiva malvagità dei membri (non più semplici teppisti ma veri ladri e criminali senza scrupoli) è data prevalentemente dal loro capo: il vero Joker, ritornato a Gotham, senza essere apparentemente mai invecchiato. Il gruppo aiuterà il clown principe del crimine a costruire un dispositivo d'intercettamento satellitare per dirigere un raggio mortale su Gotham. Tra i doppiatori in lingua inglese si contano Melissa Joan Hart (Sabrina Spellman in Sabrina vita da strega), la quale dà la voce alle gemelle nipoti di Harley Quinn, Michael Rosenbaum che doppia Ghoul e Mark Hamill (Luke Skywalker) che presta la voce al Joker.

L'ultima (e più amata dai fan) incarnazione della gang, farà anche una comparsa in un episodio della Justice League Unlimited, chiamato The Once and Future Thing, in un futuro alternativo modificato dal tempopirata Chronos, che tramite tecnologia genetica e biomeccanica ha dotato i Jokers di superpoteri.

FormazioniModifica

Prima gangModifica

  • J-Man (doppiato in originale da Bruce Timm): è il capo della banda e veste in modo molto simile al Joker originale.
  • Pilo doppiato da Riccardo Rovatti (in originale Kevin Michael Richardson): è il più giovane del gruppo ha i capelli tinti di verde e porta una giacca gialla. il suo doppiatore originale darà la voce al Joker in The Batman.
  • Cue doppiato da Aldo Stella (in originale Scott Valentine): ha il viso molto truccato e porta un berretto da giullare verde e viola.
  • Scab doppiato da Gabriele Calindri (in originale Marc Worden): di stazza molto grossa ed intimidatoria, porta un cappuccio rosso terminante in un pon-pon.
  • Smirk (anch'egli doppiato da Bruce Timm): Joker di stazza grossa ed intimidatoria porta un bizzarro cappello.
  • Dottie doppiata da Emanuela Pacotto: ragazza dal volto truccato vestita con un largo abito rosa a pois.

Seconda gangModifica

  • Terminal il cui vero nome è Carter Wilson doppiato da Patrizio Prata (in originale Michael Rosenbaum): Studente sociopatico e geniale della Hamilton high school, è vestito con un abito fasciato da testa a piedi e porta un pesante trucco da Zombie sul viso ed una parrucca in testa. Ha delle attitudini molto violente e cercherà di uccider Max Gibson, sua rivale per la borsa di studio.
  • Trey doppiato da Luca Bottale (in originale Omar Gooding): Joker di colore vestito di arancione, è spesso vittima degli sfoghi e delle violenze di Terminal quando questi non regge più lo stress.
  • Weasel doppiato da Luca Sandri (in originale Michael Tucker): Joker sovrappeso che porta una maschera sul volto dai tratti grotteschi e i capelli viola.
  • Tayko doppiata da Elisabetta Spinelli: Una giovane dal viso truccato, con due lunghi codini ed un abito aderente di colore fucsia.

Terza gangModifica

  • Bonk il cui vero nome è Benjamin Knox doppiato da Tony Fuochi (in originale Henry Rollins): si presenta come un uomo dalla stazza enorme, completamente privo di capelli e con le orecchie a punta, porta un trucco bianco su tutto il corpo e veste come un sollevatore di pesi di un circo; la sua forza è tale da causare problemi anche a Batman. a differenza dei compagni non sente la minima unità nel gruppo e non esita a metterli in pericolo pur di raggiungere lo scopo prefissatosi. inoltre non è dotato della banché minima pazienza o strategia, ciò lo porterà ad accusare il Joker di essere un falso e a ribellarsi ai suoi piani, con il risultato di venire da questi ucciso da un colpo di pistola al petto (nella versione modificata invece morirà ber il gas esilarante mortale, sempre nelle stesse circostanze).Ricomparirà in seguito nell'episodio della Justice League The Once and Future Thing, in questo futuro alternativo viene resuscitato da Chronos e possiede un potente e gigantesco martello che usa come clava, alla fine dell'episodi siccome questa realtà viene riscritta la suddetta resurrezione non è mai avvenuta.
  • Chucko il cui vero nome è Charles Buntz doppiato da Luca Sandri (in originale Don Harvey): è un omino piccolo e grassoccio, indossa una tuta dei grandi magazzini di colore rosa e porta una maschera di plastica che copre solo la metà frontale del suo volto scoprendone la testa rasata, si presenta come il più tattico ed ingegnoso del gruppo e fa frequente uso di armi da fuoco mostrandovi una grande destrezza; alla fine del film dopo che Batman sventa i piani del resuscitato Joker, Chucko viene arrestato come tutti i suoi compagni.Nel futuro alternativo visto nell'episodio di Justice League The Once and Future Thing, la metà inferiore del suo corpo è stata tramutata in Cyborg e combatte con un bastone metallico; dopo aver fallito il primo attacco alla Justice League viene punito da Chrono, il quale lo uccide portandolo nel giurassico mentre cade un meteorite. essendo stata questa realtà cancellata la sua morte non è mai avvenuta.
  • Gemelle Dee-Dee i cui veri nomi sono Delia e Deidre Dennis doppiate da Marcella Silvestri (in originale Melissa Joan Hart): due gemelle praticamente identiche che parlano e si muovono sincronizzate, in borghese hanno i capelli lunghi e biondi, invece durante le loro attività criminale usano delle parrucche arancione fluorescente a caschetto, portano del cappelli bianchi da marinarette, degli stivaletti rossi, dei calzoncini aderenti bianchi ed una succinta fascia rossa che copre appena i seni come maglietta; sono le più ciniche del gruppo ed hanno una maniera di combattere parecchio simile a quella di Harley Quinn (che tra l'altro si scopre essere loro nonna), nonostante i caratteri sono le più dolci e le più buffe tra la banda a causa della tenerezza dei loro visi, solitamente truccati con un cosmetico bianco ed i pomelli. Nel futuro alternativo di The Once and Future Thing, episodio della Justice League, le Dee-Dee sono state biologicamente dotate di superpoteri quali moltiplicazione ed emissione di energia dal supercriminale Chronos, e si dimostrano talmente forti da riuscire ad uccidere batman e Lanterna Verde.
  • Ghoul il cui vero nome è Stewart Carter Winthrop III doppiato da Daniele Demma (in originale da Michael Rosenbaum): è vestito come un bambino la notte di Halloween, con abiti neri richiamanti il motivo di una zucca ed un cappello da srega; porta sempre con sé un secchio a forma di zucca contenente armi ed esplosivi; è estremamente magro, ha i capelli biondi e la pelle grigio scuro, piena di cicatrici (non si sa il motivo di questa sua strana apparenza) porta sempre un trucco molto pesante attorno agli occhi ed alla bocca. Come gli altri suoi compagni riapparirà nell'episodio della Justice League The Once and Future Thing, dove riesce a far uscire enormi comete dal suo cestino a forma di zucca e ad avere una motosega al posto del braccio destro. Tuttavia viene comunque messo al tappeto facilmente e si ritrova a venir interrogato da Bruce Wayne e Batman.
  • Woof (doppiato da Frank Welker): è un uomo che ha fatto ricorso alla moda genetica del dottor Able Cuvier per fondere il suo DNA con una Iena, indossa sempre pantaloni e stivali in pelle ed un gilet blu. La sua mutazione gli consente una forza, resistenza ed agilita (ma soprattutto una ferocia) disumane, tanto che nemmeno Batman può affrontarlo da solo ed è costretto all'aiuto del suo cane Asso. È la mascotte dei Jokers. Come tutti i suoi compagni riapparirà nell'episodio della Justice League The Once and Future Thing, in questa realtà gli sono state applicate dal supercriminale Chronos delle braccia meccaniche capaci di penetrare anche il ferro.

CuriositàModifica

  • La prima gang di Jokers aveva una rivalità con un altro gruppo di teppisti chiamati gang "T".
  • Sempre la prima gang di Joker aveva come rito d'iniziazione quello di entrare in una vecchia grotta con uno scheletro indossante i brandelli di un frack viola; alla luce delle rivelazioni fatte nel film Batman of the Future: Il ritorno del Joker, è possibile che quello fosse proprio il cadavere del Clown.
  • Ghoul è vestito in maniera simile allo Spaventapasseri, uno dei peggiori nemici di Batman, e questo fa pensare a una possibile discendenza.
  • La nonna delle Dee-Dee è rivelato essere Harley e quindi, se si considera l'opportunità che fosse incinta durante l'ultima battaglia con Batman e Batgirl, è in fondo plausibile pensare che le due siano ufficialmente le nipotine del Joker.
  • Woof è fuso geneticamente con una iena in riferimento alle due iene che nella prima e seconda serie animata di Batman facevano da animali da compagnia a Joker e Harley.
  • Impossibile non notare la somiglianza tra la frase che i Jokers rivolgono alle loro vittime e quella che ha reso famosa l'interpretazione di Heath Ledger nel film The Dark Knight: «Why so serious?!» ovvero «Perché sei così serio?!».
  • Nel film Batman of the future: Il ritorno del Joker quando Terry/Batman stende Ghoul con un pugno lo fa alla stessa maniera come Batgirl stende il Joker in un episodio dell'omonima serie animata. In entrambi i casi l'inquadratura mostra il pugno dei due supereroi in un primo piano verso lo schermo, e Ghoul e Joker, dopo essere stati colpiti, compiono una giravolta su loro stessi prima di cadere a terra svenuti.
  • Nell'episodio Ritorno al futuro della serie Justice League Unlimited Chronos fa una domanda alle gemelle Dee-Dee, e quando loro fanno per rispondere lui dice che è una domanda retorica. La stessa cosa succede nell'episodio La tempesta della serie televisiva Gotham, quando Maroni fa una domanda a Oswald Cobblepot, e poi lo interrompe dicendogli che si tratta di una domanda retorica.
  Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics