Apri il menu principale

L'uomo dell'est

film del 1951 diretto da Henry Hathaway
L'uomo dell'est
Titolo originaleRawhide
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1951
Durata89 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generewestern
RegiaHenry Hathaway
SceneggiaturaDudley Nichols
ProduttoreSamuel G. Engel
Casa di produzioneTwentieth Century Fox
FotografiaMilton R. Krasner
MontaggioRobert L. Simpson
Effetti specialiFred Sersen
MusicheSol Kaplan
ScenografiaGeorge W. Davis, Lyle R. Wheeler (art director)
Thomas Little, Stuart A. Reiss (set decorator)
CostumiTravilla, Charles Le Maire
TruccoBen Nye
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'uomo dell'est (Rawhide) è un western film del 1951 diretto da Henry Hathaway.

TramaModifica

In una stazione di posta sperduta nel deserto si fermano una donna che accudisce una bambina e una banda di malviventi evasi da un carcere e intenzionati a rapinare la diligenza che giungerà lì la mattina seguente. I banditi uccidono il mastro di posta e al giovane addetto alle scuderie, Tom, non resta che fingersi marito della donna e padre della bambina per tenerle al sicuro dalla minaccia che incombe su di loro. Mentre si attende l'arrivo della diligenza, la tensione nervosa aumenta fra i membri della banda, ma Tom e la donna, dapprima separati da reciproca antipatia, iniziano ad affiatarsi sempre di più.

ProduzioneModifica

Il film è un western statunitense con Tyrone Power, Susan Hayward, Hugh Marlowe, Dean Jagger, Edgar Buchanan, Jack Elam, George Tobias e Jeff Corey. Diretto da Henry Hathaway su una sceneggiatura di Dudley Nichols, fu prodotto da Samuel G. Engel[1] per la 20th Century Fox[2] e girato a Lone Pine, California,[3] da inizio gennaio all'inizio di marzo 1950. I titoli di lavorazione furono Jackass Mail e Summit Pass.[4]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo Rawhide negli Stati Uniti dal 25 marzo 1951[5] al cinema dalla 20th Century Fox.[2]

Altre distribuzioni:[2][5]

  • in Svezia il 25 aprile 1951 (Våld)
  • in Francia il 21 settembre 1951 (L'attaque de la malle-poste)
  • in Germania Ovest il 25 settembre 1951 (Zwei in der Falle)
  • in Austria il 21 dicembre 1951 (Weiße Teufel)
  • in Norvegia il 26 maggio 1952
  • nelle Filippine il 17 giugno 1952
  • in Spagna il 3 novembre 1952 (Madrid)
  • in Danimarca il 1º dicembre 1952 (Overfald på Rawhide)
  • in Giappone il 22 gennaio 1953
  • in Portogallo il 3 marzo 1953 (O Correio do Inferno)
  • in Finlandia il 13 dicembre 1963 (Epätoivoinen piiritys) (Lainsuojattomien armoilla) (Väkivaltaa)
  • in Brasile (Correio do Inferno)
  • in Brasile (O Correio do Inferno)
  • in Spagna (El correo del infierno)
  • in Grecia (O tahydromos tos Kolaseos)
  • in Italia (L'uomo dell'est)
  • in Serbia (Stavljena koza)
  • negli Stati Uniti (Desperate Siege)

CriticaModifica

Secondo il Morandini il film è "notevole per l'asciuttezza quasi clinica del tono, l'efficacia della suspense quasi da thriller".[6]

NoteModifica

  1. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  2. ^ a b c (EN) IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  3. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  4. ^ (EN) American Film Institute, su afi.com. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  5. ^ a b (EN) IMDb - Distribuzioni, su imdb.com. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  6. ^ MYmovies, su mymovies.it. URL consultato l'11 gennaio 2014.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema