Richard Widmark

attore statunitense

Richard Weedt Widmark (Sunrise Township, 26 dicembre 1914Roxbury, 24 marzo 2008) è stato un attore statunitense.

Richard Widmark nel 1950 nel trailer di Bandiera gialla (Panic in the streets) di Elia Kazan

BiografiaModifica

Figlio di Carl Widmark ed Ethel Mae (lui di origini svedesi, lei scozzesi ed inglesi), crebbe a Princeton, in Illinois, e si laureò al Lake Forest College nel 1938. Dopo gli studi di recitazione, si esibì alla radio in Aunt Jenny's Real Life Stories e fece il suo debutto teatrale a Broadway nel 1943 nella pièce Kiss and Tell[1]. Esordì sul grande schermo nel 1947 nel noir Il bacio della morte, diretto da Henry Hathaway, in cui interpretò il ruolo del malvagio Tommy Udo[1], un gangster psicopatico che, in una scena rimasta celebre, uccide un'anziana disabile in sedia a rotelle spingendola giù dalle scale. Per questa interpretazione Widmark ottenne unanimi consensi dalla critica, ricevendo una candidatura agli Academy Awards e vincendo il Golden Globe come attore esordiente più promettente, premio assegnato per la prima volta dalla Hollywood Foreign Press Association[1].

Dopo aver firmato un contratto di sette anni con la 20th Century Fox, alternò ruoli da antagonista a protagonista di film come Strada senza nome (1948), I quattro rivali (1948), Naviganti coraggiosi (1949), Uomo bianco, tu vivrai! (1950). Lavorò con il regista Elia Kazan, che lo volle protagonista del suo film Bandiera gialla (1950), e diventò un punto di riferimento del cinema noir in film come I trafficanti della notte (1950) e Mano pericolosa (1953)

Negli anni cinquanta la sua popolarità crebbe grazie alle interpretazioni in film quali La tua bocca brucia (1953), accanto a Marilyn Monroe, Femmina contesa (1953), Il prigioniero della miniera (1954), al fianco di Gary Cooper, La lancia che uccide (1954), accanto a Spencer Tracy, La tela del ragno (1955) e Ultima notte a Warlock (1959), con Henry Fonda e Anthony Quinn. Fu apprezzato interprete anche nel genere western, sia con ruoli di antagonista come in Cielo giallo (1948) e Sfida nella città morta (1958), sia in ruoli di eroi forti come in La frustata (1956) e L'ultima carovana (1956)[1].

Negli anni sessanta e settanta rimase all'apice del successo partecipando a grosse produzioni hollywoodiane e lavorando con grandi registi come John Ford in Cavalcarono insieme (1961) e Il grande sentiero (1964), Stanley Kramer in Vincitori e vinti (1961), in cui interpretò il ruolo drammatico di un pubblico ministero al processo di Norimberga, Edward Dmytryk in Alvarez Kelly (1966), Don Siegel in Squadra omicidi, sparate a vista! (1968) e Sidney Lumet in Assassinio sull'Orient Express (1974). Nell'ultima parte della sua carriera passò a ruoli di caratterista in film come Ultimi bagliori di un crepuscolo (1976)[1], Chi osa vince (1982) e Hanky Panky - Fuga per due (1982), fino al ritiro dalle scene nel 1990.

 
Richard Widmark con sua moglie Jean Hazlewood

Vita privataModifica

L'attore non poté essere arruolato durante la seconda guerra mondiale a causa di un timpano perforato e, nonostante avesse recitato in molti film a sfondo violento, disprezzò sempre la violenza e le armi. Dopo il termine della carriera si impegnò a promuovere leggi più severe per il controllo delle armi da fuoco negli Stati Uniti.

Nel 1942 si sposò con la sceneggiatrice Jean Hazlewood; il matrimonio durò fino al 1997[1], anno in cui la moglie, affetta dalla malattia di Alzheimer, morì. I due ebbero una figlia, Anne Heath, che fu la moglie del grande giocatore di baseball Sandy Koufax dal 1969 al 1982.

Nel settembre 1999, all'età 84 anni, si risposò con la socialite Susan Blanchard, che era stata la terza moglie di Henry Fonda[1], suo grande amico. Nel maggio 2001 il Museum of Modern Art di New York gli rese omaggio, dedicandogli un'ampia retrospettiva dei suoi film. Widmark morì il 24 marzo 2008, all'età di 93 anni, dopo una lunga malattia conseguenza di una frattura ad una vertebra per una caduta risalente a sei mesi prima, nella sua casa a Roxbury in Connecticut, dove viveva dal 1950.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Richard Widmark è stato doppiato da:

  • Stefano Sibaldi in La lancia che uccide, Femmina contesa, La frustata, Operazione mistero, Oro, Il prigioniero della miniera, Senza madre, La tela del ragno, Il tunnel dell'amore, L'ultima carovana, La preda umana
  • Paolo Stoppa in Il bacio della morte, Mano pericolosa, Strada senza nome, La giostra umana, Furia dei tropici, Naviganti coraggiosi, Destinazione Mongolia, I 4 rivali, I trafficanti della notte
  • Nando Gazzolo in Ultima notte a Warlock, L'agguato, Il fronte del silenzio, Sfida nella città morta, La conquista del West, Alvarez Kelly, Le lunghe navi, Cielo giallo (ridoppiaggio)
  • Adolfo Geri in Bandiera gialla, Duello nella foresta, Okinawa, Le rane del mare, Uomo bianco, tu vivrai!, Assassinio sull'Orient Express
  • Sergio Graziani in Squadra omicidi, sparate a vista!, Il principio del domino: la vita in gioco, La via del West, Ultima notte a Cottonwood
  • Giulio Panicali in La tua bocca brucia, Vincitori e vinti, Stato d'allarme
  • Giuseppe Rinaldi in Il grande sentiero, Cavalcarono insieme
  • Bruno Persa in La battaglia di Alamo
  • Gualtiero De Angelis in Le vie segrete
  • Sergio Rossi in Swarm
  • Massimo Foschi in Hanky Panky
  • Luigi Vannucchi in Rollercoaster
  • Elio Zamuto in Chi osa vince
  • Bruno Alessandro in Coma profondo
  • Gianni Bonagura in Due vite in gioco
  • Oliviero Dinelli in Naviganti coraggiosi (ridoppiaggio)

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g "501 star del cinema", a cura di Steven Jay Shneider, Atlante Edizioni, Bologna, 2008, pag.246

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN49280025 · ISNI (EN0000 0001 2132 0036 · LCCN (ENn85040587 · GND (DE118917137 · BNF (FRcb122415785 (data) · BNE (ESXX4579619 (data) · NLA (EN43233488 · WorldCat Identities (ENlccn-n85040587