Apri il menu principale

Linea di successione della Casa degli Stuart

lista di un progetto Wikimedia

La linea di successione giacobita al trono inglese nacque a seguito della deposizione del cattolico Giacomo II d'Inghilterra, avvenuta nel 1688.

Giacomo II si era pubblicamente dichiarato cattolico, e fu sospettato di coltivare pretese di governo simili a quelle di suo cugino Luigi XIV di Francia. Sotto la paura di un ritorno al cattolicesimo, il parlamento di Londra sostituì Giacomo II con sua figlia, la protestante Maria, unitamente al marito Guglielmo d'Orange. Guglielmo accettò e sbarcò in Inghilterra nel novembre 1688. Giacomo II riparò in Francia presso il cugino Luigi XIV.

Da quel momento gli Stuart si stabilirono nell'Europa continentale e, periodicamente, cercarono di riguadagnare il trono con l'aiuto di nazioni cattoliche quali Francia o Spagna. Nelle isole britanniche le sedi principali dei sostenitori degli Stuart furono Irlanda e Scozia, anche se ci furono alcuni supporti in Galles e in Inghilterra, soprattutto nelle regioni settentrionali. Giacomo II e i suoi successori vennero chiamati The Kings over the Water ("I re oltre il mare"). Dopo la morte dell'ultimo Stuart, Enrico Benedetto, il titolo di pretendente passò a Casa Savoia, quindi alla Casa di Modena e infine a quella di Baviera, ma i titolari non hanno mai avanzato, né avanzano oggi, pretese sui troni di Scozia e d'Inghilterra.

Indice

SuccessioneModifica

StuartModifica

Immagine Nome Note Stemma
  Giacomo II d'Inghilterra e VII di Scozia
(1688-1701)
Spodestato dopo la "gloriosa rivoluzione", visse esule in Francia presso il cugino Luigi XIV che continuò a riconoscerlo come il legittimo sovrano di Inghilterra e Scozia.  
  Giacomo Francesco Edoardo Stuart Giacomo III d'Inghilterra e VIII di Scozia
(1701-1766)
Figlio del precedente, visse a Parigi e a Roma. Riconosciuto da Francia, Spagna e dallo Stato Pontificio come legittimo sovrano di Inghilterra e Scozia. Tentò di riprendere il trono. Noto come il Vecchio Pretendente.  
  Carlo Edoardo Stuart
Carlo III d'Inghilterra e Scozia
(1766-1788)
Figlio del precedente, provò con un tentativo armato a tornare sul trono inglese. Noto come Bonnie Prince Charlie o il Giovane Pretendente. Alla morte del padre, sia la Francia che lo Stato Pontificio riconobbero ufficialmente Giorgio III di Hannover come legittimo sovrano di Gran Bretagna togliendo di fatto il loro appoggio alla causa giacobita. Non ebbe figli legittimi ma solo una figlia illegittima, Carlotta, poi legittimata con il titolo di duchessa d'Albany, i cui discendenti vivono tuttora.[1]A causa della loro origine illegittima non possono avanzare pretese al trono[2].  
  Enrico Benedetto Stuart
Enrico IX d'Inghilterra e I di Scozia
(1788-1807)
Fratello del precedente, fu cardinale della Chiesa cattolica. Papa Benedetto XIV, per festeggiarlo mentre si recava a ricevere il cappello cardinalizio, stabilì che fossero sparate salve di cannone da Castel Sant'Angelo, "trattandosi di un figlio di re".  

SavoiaModifica

Immagine Nome Note Stemma
  Carlo Emanuele IV di Savoia
Carlo IV d'Inghilterra e Scozia
(1807-1819)
Fu re di Sardegna. Enrico Benedetto Stuart, nel suo testamento, stabilì che i diritti ai troni di Inghilterra e di Scozia passassero a Carlo Emanuele IV di Savoia, in quanto suo parente più prossimo, e ai suoi discendenti.  
  Vittorio Emanuele I di Savoia
Vittorio d'Inghilterra e Scozia
(1819-1824)
Fratello del precedente, fu re di Sardegna.  
  Maria Beatrice di Savoia
Maria III d'Inghilterra e II di Scozia[3]
(1824-1840)
Figlia del precedente, fu duchessa di Modena.  

Asburgo-EsteModifica

Immagine Nome Note Stemma
  Francesco V di Modena
Francesco I d'Inghilterra e Scozia
(1840-1875)
Figlio di Maria Beatrice di Savoia, fu duca di Modena.  
  Maria Teresa d'Austria-Este
Maria IV d'Inghilterra e III di Scozia[3]
(1875-1919)
Nipote del precedente, fu regina consorte di Baviera.  

WittelsbachModifica

Immagine Nome Note Stemma
  Rupprecht di Baviera
Roberto I d'Inghilterra e IV di Scozia
(1919-1955)
Figlio di Maria Teresa d'Austria-Este, fu principe ereditario di Baviera.  
  Alberto Leopoldo di Baviera
Alberto d'Inghilterra e Scozia
(1955-1996)
Figlio del precedente, fu principe di Baviera.  
  Francesco Bonaventura di Baviera
Francesco II d'Inghilterra e Scozia
(1996-in carica)
Figlio del precedente, è principe di Baviera.  

Linea di successioneModifica

  1. Sua altezza reale il principe Max in Baviera, fratello minore del principe Francesco.
  2. Sua altezza reale la principessa Sofia di Baviera, figlia maggiore del principe Max.
  3. Sua altezza serenissima il principe Giuseppe Venceslao del Liechtenstein, figlio maggiore della principessa Sofia.
  4. Sua altezza serenissima il principe Georg del Liechtenstein, secondo figlio della principessa Sofia.
  5. Sua altezza serenissima il principe Nikolaus del Liechtenstein, terzo figlio della principessa Sofia.
  6. Sua altezza serenissima la principessa Marie-Caroline, prima figlia della principessa Sofia.

Successione alternativaModifica

Maria Beatrice di Savoia sposò suo zio. Questo matrimonio venne contratto validamente nel Regno di Sardegna, e, pertanto, venne riconosciuto come valido anche in Inghilterra ed in Scozia. Tuttavia sarebbe stato illegale, per loro, sposarsi nel Regno Unito, e quindi per alcuni la pretesa giacobita è passata da Maria Beatrice a sua sorella Maria Teresa.

SavoiaModifica

Immagine Nome Note Stemma
  Maria Teresa di Savoia
Maria III d'Inghilterra e II di Scozia[3]
(1824-1879)
Figlia di Vittorio Emanuele I di Savoia e perciò sorella di Maria Beatrice. Fu duchessa di Parma e Piacenza.  

Borbone-ParmaModifica

Immagine Nome Note Stemma
  Roberto I di Parma
Roberto I d'Inghilterra e IV di Scozia
(1879-1907)
Nipote di Maria Teresa di Savoia, fu duca di Parma e Piacenza.  
  Enrico di Borbone-Parma
Enrico X d'Inghilterra e II di Scozia
(1907-1939)
Figlio del precedente, fu pretendente al trono di Parma e Piacenza.  
  Giuseppe di Borbone-Parma
Giuseppe d'Inghilterra e Scozia
(1939-1950)
Fratello del precedente, fu pretendente al trono di Parma e Piacenza.  
  Elia di Borbone-Parma
Elia d'Inghilterra e Scozia
(1950-1959)
Fratello del precedente, fu pretendente al trono di Parma e Piacenza.  
Roberto Ugo di Borbone-Parma
Roberto II d'Inghilterra e V di Scozia
(1959-1974)
Figlio del precedente, fu pretendente al trono di Parma e Piacenza.  
Elisabetta di Borbone-Parma
Elisabetta d'Inghilterra e Scozia
(1974-1983)
Sorella del precedente, fu pretendente al trono di Parma e Piacenza.  
Maria Francesca di Borbone-Parma
Maria IV d'Inghilterra ed Maria III di Scozia[3]
(1983-1994)
Sorella della precedente.  
Alice di Borbone-Parma
Alice d'Inghilterra e Scozia
(1994-2017)
Sorella della precedente, duchessa di Calabria dopo il matrimonio con Alfonso Maria di Borbone-Due Sicilie.  

Borbone-Due SicilieModifica

Immagine Nome Note Stemma
Pietro di Borbone-Due Sicilie
Pietro d'Inghilterra e Scozia
(2017-in carica)
Nipote di Alice di Borbone-Parma, Duca di Calabria e pretendente al trono del Regno delle Due Sicilie.  

NoteModifica

  1. ^ BBC News | SCOTLAND | Historian's royal link claim
  2. ^ Prima di esser legittimata, la duchessa d'Albany fu amante di Ferdinand de Rohan, arcivescovo di Bordeaux, e non poté sposarsi a causa della sua illegittimità.I figli della coppia furono mantenuti segreti per evitare uno scandalo, e la loro esistenza non venne scoperta fino agli anni '50 del XX secolo.
  3. ^ a b c d Per i Giacobiti, e più in generale per i legittimisti cattolici inglesi, il regno di Elisabetta I d'Inghilterra è da considerarsi illegittimo, in quanto la sovrana era di fede protestante. Per questo motivo Maria Stuart, regina di Scozia, viene considerata il legittimo successore di Maria I d'Inghilterra e, di conseguenza, riconosciuta come Maria II d'Inghilterra. La numerazione delle regine regnanti giacobite di nome Maria segue, quindi, questa consuetudine.

Voci correlateModifica

  Portale Scozia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Scozia