Apri il menu principale

Massimo Battara

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Massimo Battara
Massimo Battara.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 192 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Preparatore dei portieri (ex portiere)
Squadra Italia Italia (Portieri)
Ritirato 1995 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1980 -1981 Bologna 0 (0)
1981-1982 Molinella 34 (-?)
1982-1983 600px Giallo e Blu.svg Viadanese 30 (-32)
1983-1984 Sampdoria 0 (0)
1984-1985 Sambenedettese 0 (0)
1985-1986 Puteolana 4 (-8)
1986-1989 Casertana 85 (-69)
1989-1991 Salernitana 69 (-59)
1991-1992 Lecce 29 (-32)
1992-1993 SPAL 29 (-30)
1994-1995 Sassuolo ? (-?)
Carriera da allenatore
1997-2000 Modena Portieri
2000-2001 Al-Ittihad Portieri
2001-2002 Napoli Portieri
2002-2005 Reggiana Portieri
2005-2008 Spezia Portieri
2008-2009 Benevento (vice)
2009-2013 Manchester City Portieri
2014-2015 Schalke 04 Portieri
2015-2016 Pune City Portieri
2016 Aston Villa Portieri
2017-2018Zenit S. Pietroburgo Portieri
2018-Italia ItaliaPortieri
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 maggio 2015

Massimo Battara (Genova, 3 maggio 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere, attuale preparatore dei portieri della nazionale italiana.

Figlio dell'ex portiere Pietro Battara. Diplomato ISEF.[1]

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Conta 97 presenze in Serie B, dal 1990 al 1993.

AllenatoreModifica

Divenuto preparatore dei portieri in seguito al ritiro, inizia al Modena da allenatore in 2ª e preparatore dei portieri, successivamente avrà la 1ª esperienza all'estero nel Al-Ittihad collaborando con l'allenatore Giuseppe Dossena. Nel 2001 entra nello staff tecnico del Napoli.

Il 10 luglio 2005 entra nello staff di Antonio Soda allo Spezia.[2] Il 16 luglio 2008 in seguito al fallimento della società, è costretto ad annullare il contratto.[3] Il 19 novembre con l'assunzione di Soda diventa allenatore in seconda col Benevento.[4] Il 24 giugno 2009 in seguito alle dimissioni di Soda lascia il club. Il 24 dicembre diventa preparatore dei portieri al Manchester City di Roberto Mancini[5]. Il 15 maggio 2013 lascia i citizen dopo l'esonero di Mancini avvenuto due giorni prima.

Il 7 ottobre 2014 diventa preparatore dei portieri allo Schalke 04 allenato da Roberto Di Matteo.[6][7] Il 26 maggio 2015, dopo le dimissioni di Di Matteo, lascia l'incarico.[8]

Il 23 luglio 2015 diventa preparatore dei portieri di David Platt al Pune City, 2ª edizione del Campionato Indiano ISL (Indian Super League).

Il 6 giugno 2016 dopo la nomina di Roberto Di Matteo come allenatore dell'Aston Villa diventa preparatore dei portieri.[9][10] Il 13 ottobre con la nomina di Steve Bruce come nuovo allenatore, si dimette dal club inglese.[11]

Il 12 luglio 2017 viene nominato nuovo preparatore dei portieri dello Zenit San Pietroburgo chiamato dal tecnico Roberto Mancini.[12] Il 15 maggio 2018 dopo le dimissioni di Mancini si svincola dal club russo.

Il 23 maggio entra nello staff dell‘Italia chiamato dal nuovo ct Roberto Mancini.[13]

NoteModifica

  1. ^ VIII MASTER PORTIERI di CALCIO LORENZO RASTELLI[collegamento interrotto] Calciatori.com (PDF)
  2. ^ Ruggeri promette la B allo Spezia, repubblica.it, 10 luglio 2008.
  3. ^ Addio vecchio Spezia, dalla Juve al fallimento, ilsecoloxix.it, 16 luglio 2008.
  4. ^ Benevento Calcio: esonerato Aldo Papagni, Antonio Soda è il nuovo allenatore, ilquaderno.it, 19 novembre 2008.
  5. ^ Manchester City, Battara il nuovo preparatore dei portieri, tuttomercatoweb.com, 24 dicembre 2009.
  6. ^ (EN) Attilio Lombardo and Massimo Battara complete coaching team, in schalke04.de, 7 ottobre 2014. URL consultato il 27 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2014).
  7. ^ Ufficiale: Schalke 04, Lombardo e Battara nello staff di Di Matteo, tuttomercatoweb.com, 7 ottobre 2014.
  8. ^ (EN) Roberto Di Matteo steps down as FC Schalke 04 manager, in schalke04.de, 26 maggio 2015. URL consultato il 30 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2015).
  9. ^ Aston Villa: Kevin Bond named first-team coach, bbc.com, 6 june 2016.
  10. ^ Di Matteo's backroom staff revealed, readastonvilla.com, 6 june 2016.
  11. ^ Aston Villa set to appoint Chris Woods[collegamento interrotto], westhancollective.com, 14 october 2016.
  12. ^ Zenit, un nuovo italiano nello staff di Mancini, itasportpress.it, 12 luglio 2017.
  13. ^ Nazionale, definito lo staff di Mancini: Gregucci, Salsano e Evani i vice, repubblica.it, 23 maggio 2018.

Collegamenti esterniModifica