Apri il menu principale
Matt Letscher

Matthew "Matt" Letscher (Gross Pointe, 26 giugno 1970) è un attore statunitense.

Indice

BiografiaModifica

CarrieraModifica

Ha ottenuto il suo primo ruolo di rilievo nel 1995 nella serie televisiva Almost Perfect interpretando uno dei protagonisti, Rob Paley, recitando la parte fino alla fine della serie nel 1997.

Nel 1998 interpreta il crudele e folle Capitano Harrison Love nel film di Martin Campbell La maschera di Zorro, recitando al fianco di Antonio Banderas. Dal 2002 al 2004 reciterà la parte di Gavin Stone nella serie Good Morning, Miami.

Ottiene un ruolo, nel 2007, nella pellicola Niente velo per Jasira, un film di Alan Ball. Sempre nello stesso anno prende parte al film di Atom Egoyan, Devil's Knot - Fino a prova contraria.

Deve la sua fama anche ai ruoli che ha recitato nelle varie serie televisive come La signora del West, La complicata vita di Christine, CSI - Scena del crimine, Boardwalk Empire, The Good Wife, Brothers & Sisters - Segreti di famiglia, West Wing - Tutti gli uomini del Presidente, Drop Dead Diva, NYPD - New York Police Department, Entourage e Boston Legal.

Nel 2008 diventerà uno dei protagonisti della serie Eli Stone recitando la parte di Nathan Stone fino al 2009.

Dal 2012 al 2013 prende parte ad alcuni episodi della serie televisiva Scandal recitando la parte di Billy Chambers. Entrerà nel cast della serie The Carrie Diaries recitando la parte di Tom Bradshaw, il padre di Carrie Bradshaw.

A partire dal 2014 prende parte ad alcuni episodi della serie televisiva The Flash interpretando il personaggio di Eobard Thawne; ricopre la stessa parte nello spin-off Legends of Tomorrow.

Nel 2016 entra nel cast del film di Michael Bay 13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi.

Vita privataModifica

È sposato dal 1988 con Jennifer Kathleen Price, da cui ha avuto due figli. Ha un fratello, Brian, anch'egli attore.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Matt Letscher è stato doppiato da:

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN56305637 · ISNI (EN0000 0000 4426 093X · LCCN (ENno2003079329