Sovrani di Serbia

lista di un progetto Wikimedia
(Reindirizzamento da Regina di Serbia)

Questo è un elenco di sovrani della Serbia e degli stati preunitari in cui era diviso il popolo serbo.

Stemma dei sovrani di Serbia.

Arconti dei SerbiModifica

I primi capi della popolazione serba si definivano "veliki župani" (gran zupani) o "arhonti" (arconti, titolo di derivazione greco-bizantina), spesso resi in occidente come principi o gran principi.

Nome Regno Note
un arconte sconosciuto floruit 610–641 Uno dei due figli di un re dei Serbi bianchi (probabilmente Dervan)[1]. Secondo il De administrando imperio gli fu concesso di insediarsi nei territori bizantini dopo aver aiutato l'imperatore Eraclio I a respingere l'invasione degli Avari attorno al 629
Due o tre generazioni senza informazioni
Višeslav circa 780 Župan di Neretva e delle regioni di regione di Tara, Piva e Lim. Unì le tribù serbe formando il primo stato unitario, divenendone veliki župan / arconte
Radoslav Prima del 830 Figlio di Višeslav. Lui o suo figlio Prosigoj, visse durante la rivolta di Ljudevit Posavski contro i Franchi (circa 819–822) descritta nel Annales Regni Francorum nell'ultimo periodo prima delle ostilità col Khanato bulgaro
Prosigoj
Vlastimir circa 830-850 Figlio di Prosigoj. Eponimo della dinastia Vlastimirović. Formò una nuova coalizione serba con la quale riuscì a respingere gli attacchi bulgari. Ebbe tre figli (Mutimir, Strojimir e Gojnik) e una figlia data in sposa a Krajina Belojević, a cui diede la Travunia
Mutimir 850-891 Primogenito di Vlastimir. Respinse gli attacchi di Boris I di Bulgaria dal quale esiliò i suoi sue fratelli minori che dopo alcuni anni si ribellarono contro di lui. Favorì la cristianizzazione dei serbi e fondò la Eparchia di Ras nel 871
Pribislav 891-892 Primogenito di Mutimir. Governò brevemente prima che suo cugino Petar Gojniković tornò e lo sconfisse. Pribislav fuggì con i fratelli Bran e Stefan e il figlio Zaharije nel principato di Croazia
Petar di Serbia 892-917 Figlio di Gojnik nel 870 circa. Tornò dall'esilio e depose Pribislav nel 892. Riconquistò la Bosnia e gran parte della Zaclumia e annesse la Pagania. Nel 917 cadde in una trappola di Simeone I, fu catturato e portato in Bulgaria, dove morì l'anno successivo
Pavle di Serbia 917-921 Figlio di Bran Mutimirović, nato tra il 870 e il 874. Fu sconfitto dopo aver attaccato Petar, ma quando quest'ultimo fu deposto, Pavle salì al trono. Sconfisse Zaharija figlio Pribislav, spedito dai Bizantini nel 920. Inizialmente fu un vassallo di Simeone I di Bulgaria per passare sotto i Bizantini. Nel 921 sconfisse di nuovo Zaharija, ora spedito dai Bulgari
Zaharija di Serbia 921-924 Figlio Pribislav. Una volta sconfitto Pavle, tradì Simeone I di Bulgaria rialleandosi coi Bizantini. Sconfisse una prima armata bulgara nel 923 spedendo due teste di generali a Constantinopoli come trofeo. Nel 924 fu sconfitto da una seconda armata, più grande e guidata da Časlav Klonimirović, secondo cugino di Zaharija, e fuggì in Croazia. Simeone, anziché consegnare i territori serbi a Časlav, lo fece arrestare e li annesse direttamente alla Bulgaria
Annessione al primo impero bulgaro (924-927)
Časlav Klonimirović 927-960 Figlio Klonimir. Sconfisse Zaharija nel 924, ma fu subito imprigionato da Simeone I di Bulgaria che annesse i territori serbi. Tornò e riuscì a organizzare una una rivolta contro il dominio bulgaro, unendo gli stati della Rascia, Bosnia, Doclea, Zaclumia, Travunia e Pagania in un'unica entità statale. Sconfisse i Magiari ma più tardi cadde in un loro attentato. Suo genero Tihomir riuscì a tenere la Rascia
Annessione al impero bizantino (Catapanato di Ras) (969–976), governato da un strategoi.
Il gran principato dei Serbi rinacque attraverso i principi della Doclea

Principi e Gran principi degli stati serbiModifica

 
Sigillo recante la scritta Peter, arconte della Doclea, Amen della fine del X secolo o inizio dell'XI secolo. Oltre al sigillo non vi sono altre menzioni che attestino l'esistenza di questo Peter, eccetto forse nella Cronaca del Prete di Doclea che cita brevemente un nome simile

Nel Medioevo, il territorio in cui si erano insediati di Serbi si suddivideva in sei stati, detti "župa". Solo chi era a capo del più potente e che riusciva ad assoggettare gli altri poteva essere chiamato gran zupano, o gran principe

Principi di DocleaModifica

Principi di RaškaModifica

Gran Principi di Raška.
Il Casato dei gran zupani Urošević
Nome Regno Note
Vukan 1080-1114
Uroš I 1118-1140
Uroš II 1140-1161
Desa 1161-1165
Tihomir Zavidović 1161-1165 Figlio di Zavida Vukanović, fratello di Stefano Nemanja
Gran Principi di Raška.
Il Casato dei gran zupani Nemanjić
Nome Immagine Regno Note
Stefano Nemanja   11661199
Stefano Prvovenčani   11991217 Secondo figlio di Stefano Nemanja

Sovrani della Serbia medievaleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serbia dei Nemanjić.
Re dei Serbi.
Il Casato dei Nemanjić
Nome Immagine Regno Note
Stefano Prvovenčani   12171228 Secondo figlio di Stefano Nemanja
Stefano Radoslav   12281234 Figlio di Stefano Prvovenčani
Stefano Vladislav I   12341243 Figlio di Stefano Prvovenčani
Stefano Uroš I   12431276 Figlio di Stefano Prvovenčani
Stefano II Dragutin   12761282 Figlio di Stefano Uroš I
Stefano Uroš II Milutin   12821321 Figlio di Stefano Uroš I
Stefano Uroš III Dečanski   13211331 Figlio di Stefano Uroš II Milutin
Stefano Uroš IV Dušan   13311345 Figlio di Stefano Uroš III Dečanski
Imperatore dei Serbi e dei Romani .
Il Casato dei Nemanjić
Nome Immagine Regno Note
Stefano Uroš IV Dušan   13451355 Figlio di Stefano Uroš III Dečanski
Stefano Uroš V   13551371 Figlio di Stefano Uroš IV Dušan
Principi/Despoti del Despotato di Serbia.
Il Casato dei Lazarević
Nome Immagine Regno Note
Lazar I Hrebljanović   13711389
Stefan Lazarević   13891427 Figlio di Lazar I Hrebeljanović
Il Casato dei Branković
Nome Immagine Regno Note
Đurađ I Branković   14271456 Nipote di Lazar I Hrebeljanović
Lazar II Branković   14561458 Figlio di Đurađ I Branković
Stefano III Branković   14581459 Figlio di Đurađ I Branković
Stefano IV Tomašević di Bosnia   1459

Nel 1459 il Despotato di Serbia venne annesso all'Impero Ottomano.

Serbia modernaModifica

Principato di SerbiaModifica

Monarchi del Principato di Serbia
Dal 15 febbraio 1804 al 6 marzo 1882
Il Casato dei Karageorgević
Karađorđe Petrović   18041813 Capo della prima rivolta serba contro gli ottomani, il titolo di principe gli fu tolto dal Sultano nel 1813, che lo concesse a Miloš Obrenović
Il Casato degli Obrenović
Miloš Obrenović   18151839
Milan II Obrenović   18391839 Figlio di Miloš Obrenović; al potere dal 13 giugno al 9 luglio
Mihailo Obrenović III   18401842 Figlio di Miloš I Obrenović
Il Casato dei Karageorgević
Nome Immagine Regno Note
Aleksandar Karađorđević   18421858
Il Casato degli Obrenović
Nome Immagine Regno Note
Miloš I Obrenović   18581860
Mihailo Obrenović III   18601868
Milan Obrenović IV   18681882 Nipote di Miloš Obrenović

Regno di SerbiaModifica

Monarchi del Regno di Serbia
Proclamato il 6 marzo 1882
Il Casato degli Obrenović
Nome Immagine Regno Note
Milan I   18821889
Alessandro I   18891903
Il Casato dei Karađorđević
Nome Immagine Regno Note
Pietro I   19031918 Figlio di Aleksandar Karađorđević

Regno dei Serbi, dei Croati e degli SloveniModifica

Monarchi del Regno dei Serbi, dei Croati e degli Sloveni
Proclamato il 1º dicembre 1918
Il Casato dei Karađorđević
Nome Immagine Regno Note
Pietro I   19181921
Alessandro I   19211929 Figlio di Pietro I

Regno di IugoslaviaModifica

Monarchi del Regno di Iugoslavia
Assunse tale denominazione il 6 gennaio 1929 e sopravvisse fino alla nascita della Repubblica Socialista Federale di Iugoslavia il 29 novembre 1945
Il Casato dei Karađorđević
Nome Immagine Regno Note
Alessandro I   19291934
Pietro II   19341945 Figlio di Alessandro I; dal 1934 al 1941 governò sotto la reggenza del Principe Paolo

NoteModifica

  1. ^ Sava S. Vujić, Bogdan M. Basarić, Severni Srbi (ne)zaboravljeni narod, Beograd, 1998, p. 40.

FontiModifica

Altri progettiModifica