Apri il menu principale

Serie A playoff 2011-2012 (rugby a 15)

I playoff del campionato italiano di serie A di rugby a 15 2011-2012 si tennero dal 20 maggio al 3 giugno 2012 e videro impegnate otto squadre provenienti dai campionati stagionali di serie A1 e serie A2, secondo la seguente composizione, in ordine di ranking:

Play-out
  1. Grande Milano (11ª serie A1)
  2. Livorno (12ª Serie A1)
  3. Avezzano (9ª serie A2)
  4. Paese (10ª serie A2)
Playoff promozione e titolo
  1. Fiamme Oro (1ª serie A1)
  2. San Donà (2ª serie A1)
  3. Lyons (3ª serie A1)
  4. Capitolina (1ª serie A2)

In ogni accoppiamento la squadra con il ranking più alto fu accoppiata a quella con ranking più basso in doppia gara, con quella d'andata in casa di quest'ultima.

Le squadre agli ultimi due posti di serie A1 spareggiarono con la terzultima e quartultima della serie A2 per mantenere come minimo il posto in tale serie per la stagione successiva ed evitare la retrocessione in serie B, cui furono direttamente destinate le ultime due classificate di serie A2. Avezzano vinse il doppio confronto contro Livorno 36-28 e 24-7[1], mentre Paese si aggiudicò 22-20 il suo incontro interno e poi pareggiò 18-18 al Giuriati contro il Grande Milano, comunque guadagnandosi la permanenza in serie A2.

Gli spareggi promozione, oltre a determinare la squadra Campione d'Italia Serie A, designarono anche la squadra promossa in Eccellenza, la prima divisione nazionale. Il calendario vide di fronte due squadre di Roma, la Capitolina e le Fiamme Oro, rispettivamente vincitrici di A2 e di A1; all'andata la Capitolina batté la squadra della Polizia di Stato per 21-15, mentre al ritorno quest'ultima si impose per 31-18 e guadagnò l'accesso alla finale promozione[2] contro San Donà, a sua volta vincitrice del doppio confronto con i piacentini Lyons (sconfitta 9-12 a Piacenza e vittoria 33-8 al ritorno a San Donà di Piave)[3].

La finale, in campo neutro, si disputò allo Stadio Enrico Chersoni di Prato tra San Donà e Fiamme Oro; i veneti si imposero per 13-9, conquistando il titolo di Campione d'Italia Serie A e la promozione nel campionato d'Eccellenza della stagione successiva[4].

Playoff retrocessioneModifica

AndataModifica

Avezzano
20 maggio 2012
Avezzano36 – 28LivornoStadio del Rugby (400 spett.)
Arbitro:  Roscini (Milano)

Paese
20 maggio 2012
Paese22 – 20Grande MilanoStadio Mario Visentin
Arbitro:  Traversi (Rovigo)

RitornoModifica

Livorno
27 maggio 2012
Livorno7 – 24AvezzanoStadio Carlo Montano
Arbitro:  Pennè (Milano)

Milano
27 maggio 2012
Grande Milano18 – 18PaeseC.S. Mario Giuriati (500 spett.)
Arbitro:  Marrama (Padova)

Playoff promozione e titolo nazionaleModifica

SemifinaliModifica

AndataModifica

Roma
20 maggio 2012
Capitolina21 – 15Fiamme OroStadio dell'Unione (800 spett.)
Arbitro:  Vivarini (Padova)

Piacenza
20 maggio 2012
Lyons12 – 9San DonàStadio Walter Beltrametti
Arbitro:  Liparini (Livorno)

RitornoModifica

Roma
27 maggio 2012
Fiamme Oro31 – 18CapitolinaC.S. Polizia di Stato (1 200 spett.)
Arbitro:  Blessano (Treviso)

San Donà di Piave
27 maggio 2012
San Donà33 – 8LyonsStadio Romolo Pacifici
Arbitro:  Bertelli (Brescia)

FinaleModifica

Prato
3 giugno 2012, ore 17
San Donà13 – 9Fiamme OroStadio Enrico Chersoni (1 500 spett.)
Arbitro:  Liperini (Livorno)

VerdettiModifica

NoteModifica

  1. ^ L’Avezzano Rugby vince a Livorno e resta in serie A, in Avezzano 24, 28 maggio 2012. URL consultato il 31 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2012).
  2. ^ Valerio Vecchiarelli, Eccellenza, Fiamme Oro conquistano la finale, in Corriere della Sera, 28 maggio 2012. URL consultato il 31 maggio 2012.
  3. ^ Rugby - Lyons sconfitti, niente finale per i bianconeri [collegamento interrotto], in Sport Piacenza, 28 maggio 2012. URL consultato il 31 maggio 2012.
  4. ^ Rugby: San Donà sale in Eccellenza, in Rai Sport, 3 giugno 2012. URL consultato il 3 giugno 2012.

Voci correlateModifica

  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby