Sesana

città slovena
Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Sesana (disambigua).

Sesana[2][3] (in sloveno Sežana [sɛˈʒaːna]) è un comune della Slovenia di 13 551[4] abitanti appartenente alla regione del Litorale-Carso, posto nel cuore del Carso. Il capoluogo comunale conta 6.037 abitanti[4].

Sesana
comune
(SL) Sežana
Sesana – Stemma
Sesana – Bandiera
Sesana – Veduta
Sesana – Veduta
Veduta
Localizzazione
StatoBandiera della Slovenia Slovenia
Regione statisticaLitorale-Carso
Amministrazione
SindacoDavid Škabar
Territorio
Coordinate45°42′25″N 13°52′20″E
Altitudine368 m s.l.m.
Superficie217,4 km²
Abitanti13 824[1] (2023)
Densità63,59 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale6210, 6211
Prefisso(+386) 05
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2SI-111
TargaKP
Nome abitantiSesanesi
Provincia storicaLitorale
Cartografia
Mappa di localizzazione: Slovenia
Sesana
Sesana
Sesana – Mappa
Sesana – Mappa
Sito istituzionale

Si tratta di un comune confinante direttamente con l'Italia (a cui appartenne dal 1920 fino al 1947) attraverso il valico di Fernetti nel comune di Monrupino (TS) e quello di Basovizza nel comune di Trieste, fino all'entrata della Slovenia nell'Unione europea uno dei punti di transito più importanti per le merci italiane dirette nei Balcani. Una delle principali attività economiche del paese erano appunto quelle connesse ai trasporti internazionali e alle spedizioni, con la presenza nella vicinanza della frontiera di un attrezzato interporto.

Le attività industriali più importanti della zona sono nel comparto della fabbrica degli insaccati, degli adesivi e dei prodotti edili. Attività altrettanto importanti, oltre all'agricoltura ancora molto diffusa, sono quelle collegate al turismo, con la presenza nel territorio comunale di vari casinò, il più importante dei quali situato a Lipizza (sloveno Lipica). Quest'ultima località è importante e conosciuta soprattutto per l'allevamento equino (da cui hanno preso nome i famosi cavalli Lipizzani) e per le scuderie risalenti al periodo asburgico.

Nel XIX secolo Sesana (o Sessana, in sloveno Sežana) fece parte dell'Impero austriaco, inclusa nella Contea di Gorizia e Gradisca, a sua volta inquadrata dapprima nel Regno d'Illiria e poi, dal 1849, nel Litorale austriaco. La località costituiva un comune catastale autonomo, che includeva anche i vicini villaggi di Dana (Dane), Samaria (Šmarje o Samarija) e Orlek. In seguito al comune vennero aggregati anche i vicini comuni catastali di Povier (Povir, che includeva i villaggi di Brestovizza, Brestovica, e Goregne, Gorenje); Casle (Kazlje o Kazle); Corgnale (Lokva o Lokev, ted. Kornial, che includeva il villaggio di Prelosa Prelože); Storie (Štorje, che includeva i villaggi di Maicene o Maicene, sl. Majcne o Majceni, Senadole, ted. Unter Senadole, e Podbreže); Merzana (Merče, con i villaggi di Plesivizza, Plišivica o Plešivica, e Serie, Žirje). Negli ultimi decenni del XIX secolo tutti questi comuni vennero nuovamente distaccati da quello di Sesana, che ritornò così ad avere la medesima circoscrizione territoriale di inizio secolo.[5][6][7][8][9]

In seguito alla prima guerra mondiale e al Trattato di Rapallo, nel 1920 Sesana e il resto della venezia Giulia vennero annesse al Regno d'Italia. Il paese mantenne inizialmente la medesima circoscrizione territoriale del periodo asburgico, venendo inquadrato dal 1922 nella Provincia di Trieste[10]. L'attuale territorio comunale era allora inquadrato nei comuni di:[11][12]

 
Giardino Botanico

Secondo il censimento del 1921, il 2,63% dei cittadini di Sesana era di lingua italiana.[18]

Società

modifica
% Ripartizione linguistica (gruppi principali)[19]
1,46% madrelingua bosniaca
2,58% madrelingua croata
0,24% madrelingua italiana
2,46% madrelingua serbo-croata
85,77% madrelingua slovena
1,81% madrelingua serba

Località

modifica
 
Sesana - La chiesa di San Martino
 
La chiesetta e il cimitero di Croce (Križ)

Il comune di Sesana è diviso in 64 insediamenti (naselja):

Amministrazione

modifica

Gemellaggi

modifica

Sesana è gemellata con[23]:

Monumenti e luoghi d'interesse

modifica
  •  
    Museo vivente del Carso
    Orto botanico

L'orto, che si estende su una superficie di un ettaro, è un monumento orticolturale protetto. L'orto è casa di 198 specie legnose e oltre 100 specie di piante esotiche in vaso. Si possono inoltre visitare il palmarium e l'herbarium nonché le collezioni geologica e archeologica. I fondatori del parco, la famiglia Scaramangà, fece portare le piante nel parco con le sue navi mercantili che navigavano in tutti i mari del mondo.

  • Museo vivente del Carso
  • Allevamento di cavalli Lipizza
 
Casa memoriale di Srečko Kosovel a Tomaj
 
Museo militare a Corgnale
  • Museo militare Tabor, Lokev

Infrastrutture e trasporti

modifica

Il centro abitato di Sesana è servito da una stazione ferroviaria, stazione di diramazione tra la linea Jesenice Trieste (la cosiddetta Ferrovia Transalpina) e la Trieste-Vienna (la Ferrovia Meridionale).

Sul territorio comunale si trovano anche le stazioni di Monrupino (Repentabor), Crepegliano (Kreplje), Duttogliano (Dutovlje) e Capriva del Carso (Kopriva) sulla Transalpina e la stazione di Povir sulla Meridionale.

  1. ^ Statistiche slovene, su pxweb.stat.si.
  2. ^ Cfr. il toponimo "Sesana" a p. 66 sull'Atlante geografico Treccani, vol I, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2008.
  3. ^ Atlante stradale d'Italia, Touring Editore, 1998, tav. 20.
  4. ^ a b Popolazione al 30-06-2011 SI-STAT
  5. ^ Gemeindelexikon, der im Reichsrate Vertretenen Königreiche und Länder. Herausgegeben von der K.K. Statistischen Zentralkommission. VII. Österreichisch-Illyrisches Küstenland (Triest, Görz und Gradiska, Istrien). Wien 1910, su austriahungary.info. URL consultato il 5 settembre 2023 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2014).
  6. ^ (DE) Allgemeines Verzeichnis der Ortsgemeinden und Ortschaften Österreichs nach den Ergebnissen der Volkszählung vom 31. Dezember 1910, Wien, 1915, p. 156.
  7. ^ (DE) Vollständiges Ortschaften-Verzeichnis der im Reichsrathe vertretenen Königreiche und Länder nach den Ergebnissen der Volkszählung vom 31. December 1880 (1880), Alfred Hölder k. k. Hof- und Universitäts-Buchhändler, 1882, p. 155.
  8. ^ I.R. Commissione centrale di Statistica, Repertorio speciale dei luoghi nel Litorale Austro-Illirico (PDF), collana Specialortsreperorien der im österreichischen Reichsräte vertretenen Königreiche und Länder, Alfred Hölder k. k. Hof- und Universitäts-Buchhändler, 1894, p. 54.
  9. ^ (SL) Registro dei beni culturali sloveni, su geohub.gov.si.
  10. ^ Storia ISTAT del Comune 032713 Sesana, su elesh.it.
  11. ^ Censimento della popolazione del Regno d'Italia (1 dicembre 1921) (PDF), 3 "Venezia Giulia", 1926, p. 19.
  12. ^ Censimento della popolazione del Regno d'Italia (1 dicembre 1921) (PDF), 3 "Venezia Giulia", 1926, p. 49.
  13. ^ R.D. 8 settembre 1927, n. 1795
  14. ^ a b R.D. 7 luglio 1927, n. 1296
  15. ^ a b R.D. 5 luglio 1928, n. 1796
  16. ^ R.D. 15 dicembre 1927, n. 2475
  17. ^ a b R.D. 8 maggio 1927, n. 770
  18. ^ VG.pdf, su Google Docs. URL consultato il 19 gennaio 2020.
  19. ^ Censimento Slovenia 2002
  20. ^ a b c d e f g h i Geoportale nazionale - Cartografia De Agostini, su pcn.minambiente.it.
  21. ^ a b c d e f g h i j k Atlante geografico Treccani, I, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2008, p. 66.
  22. ^ a b Italia stradale - Italia nord, Touring Editore, 2014, p. 20.
  23. ^ (SL) città gemelle, su sezana.si, Comune di Sesana. URL consultato il 14 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN131430452 · LCCN (ENn86037967 · GND (DE4752208-2 · J9U (ENHE987007557882905171 · WorldCat Identities (ENlccn-n86037967