Sfida al presidente - The Comey Rule

Sfida al presidente - The Comey Rule
Titolo originaleThe Comey Rule
PaeseStati Uniti d'America
Anno2020
Formatominiserie TV
Generedrammatico, politico
Puntate2
Durata210 min (totale)
Lingua originaleinglese
Rapporto2,00:1
Crediti
IdeatoreBilly Ray
RegiaBilly Ray
SoggettoJames Comey
SceneggiaturaBilly Ray
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaElliot Davis
ProduttoreTerry Gould, Cari-Esta Albert
Produttore esecutivoHeather Kadin, Alex Kurtzman, Shane Salerno, Billy Ray
Casa di produzioneHome Run Productions, Secret Hideout, The Story Factory
Prima visione
Prima TV originale
Dal27 settembre 2020
Al28 settembre 2020
Rete televisivaShowtime
Prima TV in italiano
Dal12 ottobre 2020
Al13 ottobre 2020
Rete televisivaSky Atlantic

Sfida al presidente - The Comey Rule (The Comey Rule) è una miniserie televisiva drammatica politica, basata sul libro A Higher Loyalty: Truth, Lies, and Leadership dell'ex direttore dell'FBI James Comey. La miniserie vede Jeff Daniels nei panni di Comey e Brendan Gleeson nei panni del presidente Donald Trump. La miniserie in due parti è andata in onda il 27 e il 28 settembre 2020 su Showtime.[1]

TramaModifica

La serie segue il direttore dell'FBI James Comey nel periodo precedente le elezioni del 2016 e successivamente nei primi mesi della presidenza di Donald Trump.

Nel 2015, Comey chiede a Mark Giuliano di rimanere come vicedirettore dell'FBI per guidare l'indagine "Midyear" sul server di posta elettronica privata di Hillary Clinton.

L'inchiesta "Crossfire Hurricane" sui legami tra gli associati di Trump e i funzionari russi, nel 2016 è incentrata su George Papadopoulos, un consulente della campagna Trump. Durante l'episodio si dice che il GRU abbia reclutato Carter Page come risorsa e che Paul Manafort sia sul libro paga degli oligarchi russi Oleg Deripaska e Dmytro Firtash. L'indagine porta prove non confermate che il governo russo aveva informazioni dannose su Donald Trump quando soggiornò al Ritz-Carlton Hotel di Mosca nel 2013.

Dopo aver chiuso l'indagine di "Midyear" nel luglio 2016, l'ufficio di Comey riapre le indagini perché alcune e-mail del server di Hillary Clinton si presentano in un nuovo scandalo di sexting sul computer portatile di Anthony Weiner.

Il primo episodio si conclude con la notizia che Hillary Clinton chiama Donald Trump per concedergli l'elezione.

Nel secondo episodio, i capi della comunità di intelligence dicono a Barack Obama che la Russia vuole un amichevole Donald Trump alla Casa Bianca per far crollare la NATO, porre fine all'accordo sul nucleare iraniano, consentire le trivellazioni petrolifere nell'Artico, creare un percorso per l'invasione turca contro i curdi, iniziare una guerra commerciale con la Cina, e soprattutto seminare discordia in occidente.

L'ambasciatore russo Sergey Kislyak fa pressioni su Michael Flynn per porre fine alle sanzioni economiche contro la Russia dopo che Obama ha espulso 35 diplomatici russi e annunciato ulteriori sanzioni contro la Russia. Dopo le elezioni del 2016, James Clapper e altri capi dell'intelligence discutono del dossier Steele con Obama durante un briefing alla Casa Bianca.

Dopo l'elezione di Trump nel 2016, i capi dell'intelligence statunitense si incontrano con la campagna Trump nella Trump Tower di New York per affermare che gli agenti del governo russo stanno usando falsi account di social media su YouTube, Facebook, Twitter e Instagram per duplicare la propaganda pro-Trump su Russia Today e Sputnik Radio. Comey accusa anche i russi di attaccare il processo di voto stesso. L'FBI intercetta cinque telefonate durante le quali è stata discussa la risoluzione delle sanzioni mentre Mike Pence dice a "Face the Nation" che le telefonate tra Kislyak e Flynn riguardavano l'espressione delle condoglianze per l'Incidente del Tupolev Tu-154 dell'Aeronautica Militare Russa del 2016.

Trump ospita Comey per una cena privata alla Casa Bianca; durante l'incontro, Trump chiede lealtà. Successivamente, Trump licenzia Sally Yates. Trump dice a Comey di non aver dato "un miliardo di dollari all'Iran come ha fatto Obama".[2] Trump continua chiedendo a Comey di sospendere l'indagine dell'FBI su Michael Flynn.

Il secondo episodio si conclude con il licenziamento di Comey insieme alle dimissioni, ri-assegnazioni e pensionamenti di diversi funzionari dell'FBI e del DOJ.

PuntateModifica

Titolo originale Titolo italiano Prima TV originale Prima TV Italia
1 Night One Prima Notte 27 settembre 2020 12 ottobre 2020
2 Night Two Seconda Notte 28 settembre 2020 13 ottobre 2020

Personaggi e interpretiModifica

PrincipaliModifica

RicorrentiModifica

ProduzioneModifica

Nell'ottobre 2019 è stato annunciato che Billy Ray avrebbe scritto e diretto una miniserie prodotta da CBS Television Studios che avrebbe adattato l'autobiografia di James Comey A Higher Loyalty, con Jeff Daniels nel ruolo di Comey.[3] Brendan Gleeson avrebbe interpretato Donald Trump,[4] e Peter Coyote nel ruolo di Robert Mueller.[5] Ray ha incontrato Comey più volte nel corso di un anno per preparare la serie. Le riprese sono iniziate a Toronto nel novembre 2019.[6][7][8][9] Il budget della serie è stato calcolato come $40 milioni.[10]

Nel giugno 2020, è stato rivelato il vero nome della serie The Comey Rule e la composizione da due episodi, per un totale di quattro ore.[11] Lo spettacolo doveva essere presentato in anteprima su Showtime dopo le elezioni presidenziali degli Stati Uniti del 2020.[10] Tuttavia, a seguito delle critiche di Ray riguardo alla messa in onda,[12] la serie è stata riprogrammata per la première nell'arco di due notti, a partire dal 27 settembre 2020.[1] Nel Regno Unito, la serie è andata in onda in quattro parti su Sky Atlantic il 30 settembre 2020.[13] Inoltre, la serie è andata in onda su WOWOW in Giappone e tradotta in giapponese il 1º novembre 2020.

AccoglienzaModifica

Nell'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes, la serie detiene un indice di approvazione del 68% sulla base di 32 recensioni, con una valutazione media di 6,12/10. Il sito critici consenso si legge, "Nonostante alcune prestazioni impressionanti, l'approccio caotico agli eventi attuali di The Comey Rule chiarisce molto poco, confondendo ulteriormente i fatti senza aggiungere molta comprensione."[14] Su Metacritic, ha un punteggio medio ponderato di 58 su 100, basato su 28 critici, indicando "recensioni miste o medie".[15]

NoteModifica

  1. ^ a b ViacomCBS Moves Showtime Limited Series ‘The Comey Rule’ To Sept. 27 & 28 Election Season Airdate, su Deadline, 24 giugno 2020. URL consultato il 3 novembre 2020.
  2. ^ Obama administration acknowledges $1.7B transfer to Iran was all cash, su cbsnews.com. URL consultato il 3 Novembre 2020.
  3. ^ From Atticus Finch To James Comey: Jeff Daniels To Play Ex-FBI Director In CBS Studios Event Mini, su Deadline Hollywood, October 7, 2019. URL consultato il December 1, 2019.
  4. ^ Brendan Gleeson to Play Donald Trump in CBS Studios Miniseries Based on James Comey's 'Higher Loyalty', su The Wrap, October 7, 2019. URL consultato il December 1, 2019.
  5. ^ Joe Otterson, Holly Hunter to Play Sally Yates in CBS Studios' James Comey Miniseries, su Variety, October 10, 2019. URL consultato il December 1, 2019.
  6. ^ (EN) Mike Fleming, Jr, James Comey Miniseries Finds Its Barack Obama In Kingsley Ben-Adir; Brian D’Arcy James, Steve Zissis & Shawn Doyle Also Set, su Deadline, 15 November 2019. URL consultato il 25 August 2020.
  7. ^ (EN) Mike Fleming Jr, James Comey Vs. Donald Trump Mini: Jonathan Banks Set For James Clapper, Richard Thomas For Chuck Rosenberg, Seann Gallagher For Jim Rybicki, su Deadline, 19 November 2019. URL consultato il 25 August 2020.
  8. ^ (EN) Mike Fleming Jr, James Comey Mini Sets Amy Seimetz For Key FBI Attorney Trisha Anderson, su Deadline, 25 November 2019. URL consultato il 25 August 2020.
  9. ^ (EN) Mike Fleming Jr, James Comey Mini: Damon Gupton As Jeh Johnson, Joe Lo Truglio As Jeff Sessions, Michael Hyatt As Loretta Lynch & Spencer Garrett As Bill Sweeney, su Deadline, 26 November 2019. URL consultato il 25 August 2020.
  10. ^ a b deadline.com, https://deadline.com/2020/06/james-comey-donald-trump-showtime-series-airing-post-presidential-election-influence-from-donald-trump-speculation-1202960891/.
  11. ^ (EN) Variety, https://variety.com/2020/tv/news/james-comey-miniseries-showtime-premiere-date-1234647305/.
  12. ^ (EN) Deadline, https://deadline.com/2020/06/the-comey-rule-billy-ray-cast-apology-note-post-election-airdate-president-trump-james-comey-jeff-daniels-1202967723/.
  13. ^ (EN) www.skygroup.sky, https://www.skygroup.sky/en-gb/article/trailer-released-for-the-comey-rule-coming-september-30th-to-sky-atlantic-and-now-tv.
  14. ^ The Comey Rule on Rotten Tomatoes, su Rotten Tomatoes.
  15. ^ The Comey Rule on Metacritic, su Metacritic.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione