Apri il menu principale

BiografiaModifica

Sheb Wooley imparò a cavalcare in tenera età e divenne un abile cowboy da rodeo. Sviluppò inoltre un particolare talento per la musica e, all'età di 15 anni, formò una band country-western, i "Plainview Melody Boys", che si esibiva periodicamente alla radio a Elk City, in Oklahoma. All'entrata degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale, cercò di arruolarsi nell'esercito, ma fu respinto a causa dei postumi delle numerose lesioni riportate nel rodeo. Dopo aver lavorato nell'industria petrolifera e come saldatore, nel 1946 Wooley si trasferì a Fort Worth, in Texas, dove si guadagnò da vivere come musicista country-western registrando canzoni e viaggiando per tre anni con una band nel sud del paese.

Nel 1950 lasciò il Texas per trasferirsi a Hollywood, dove sperava di affermarsi come attore o cantante nel cinema o nel nuovo mezzo televisivo in rapida affermazione. Ottenne subito numerose parti secondarie in pellicole di genere western quali Il 7º Lancieri carica (1950) con Errol Flynn, Tamburi lontani (1951) con Gary Cooper, Squilli al tramonto (1952) con Ray Milland. Breve ma significativa fu la sua interpretazione del fuorilegge Ben Miller che, con il fratello Frank e con il compagno Jim Pierce forma il terzetto di banditi in cerca di vendetta nei confronti dello sceriffo Will Kane (Gary Cooper) nel celebre Mezzogiorno di fuoco (1952) di Fred Zinnemann. Durante il decennio apparve in molti altri celebri film, come Johnny Guitar (1954) di Nicholas Ray, Sette spose per sette fratelli (1954) di Stanley Donen, e Il gigante (1956) di George Stevens.

Mentre si affermava sul grande schermo, Wooley iniziò a lavorare intensamente anche in televisione, partecipando a numerose serie western assai popolari negli anni cinquanta, come Il cavaliere solitario (1953-1955), Le avventure di Rin Tin Tin (1954-1957) e Le leggendarie imprese di Wyatt Earp (1956-1957). Ma il suo maggior successo sul piccolo schermo fu l'interpretazione dello scout Pete Nolan nella serie Gli uomini della prateria (Rawhide), di cui interpretò 110 episodi fra il 1959 e il 1965, accanto a Clint Eastwood.

Alla fine degli anni cinquanta, Wooley intraprese anche una carriera discografica, guadagnandosi una notevole fama con classiche registrazioni pop e ballate di genere country e western. Si ritiene inoltre che egli sia l'autore del Wilhelm Scream, un effetto sonoro cinematografico che rappresenta l'urlo di un uomo che viene colpito a morte e cade da grandi altezze e che fu usato per la prima volta in Tamburi lontani, diventando in seguito un cliché utilizzato negli anni successivi in decine di film[1], da L'indiana bianca (1953) a Guerre stellari (1977).

Verso la fine degli anni sessanta Wooley ebbe un altro ruolo ricorrente nella serie comica Hee Haw, di cui scrisse anche la sigla, interpretando Ben Colder, un cantante country ubriacone. Sulla scia di quel ruolo, continuò a esibirsi in pubblico come cantante affrontando tournée a livello internazionale, fino al 1999, anno in cui dovette ritirarsi dalle scene a causa della leucemia che gli era stata diagnosticata tre anni prima. Morì il 16 settembre 2003, all'età di 82 anni, presso lo Skyline Medical Center di Nashville, Tennessee.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN46957753 · ISNI (EN0000 0000 7828 0752 · LCCN (ENno93004884 · GND (DE134561074 · BNF (FRcb14008662v (data) · WorldCat Identities (ENno93-004884