Apri il menu principale

Silverado

film del 1985 diretto da Lawrence Kasdan

TramaModifica

Dopo aver liberato il fratello Jake, dopo un ingiusto periodo di detenzione, Emmett si unisce a Paden e a Mal. I quattro si dirigono a Silverado, nel Far West, un paese che è anche la destinazione di un gruppo di coloni, decisi a rifarsi una vita. Il paese però non è affatto un paradiso e la popolazione è terrorizzata dalle scorrerie di una banda di criminali, capeggiata dall'allevatore di bestiame McKendrick. Giunti, dopo varie vicissitudini, a destinazione, i quattro cavalieri scoprono che la famiglia di Mal è stata distrutta, che il cognato di Emmet e Jake è stato gravemente ferito e anche che il loro nipotino è stato rapito. I quattro si uniscono per riportare l'ordine nella città, affrontati dagli scagnozzi di McKendrick, primo fra tutti lo sceriffo Cobb.

ProduzioneModifica

Lawrence Kasdan decise di girare il film in seguito a una scommessa con Clint Eastwood, il quale sfidò il regista a riempire le sale con un western in pieni anni ottanta, quando il genere era entrato in declino a causa del fiasco de I cancelli del cielo di Michael Cimino. Lo stesso Eastwood realizzerà in quel periodo un altro film western, intitolato Il cavaliere pallido.

Il film fu girato prevalentemente in Nuovo Messico. Il blocco di riprese iniziò il 1º novembre 1984 per finire il 31 marzo 1985.

Il doppiaggioModifica

La versione italiana è stata realizzata alla CDC di Roma, con la direzione di Giorgio Piazza e la collaborazione di Miranda Bonansea.

AccoglienzaModifica

Il film incassò nelle sale americane circa 33 milioni di dollari, dopo una spesa di 23 milioni. Ai Premi Oscar 1986 venne nominato per la miglior colonna sonora e il miglior sonoro.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema