Apri il menu principale

La Signature, noto anche come Signature Team, Signature Racing, Signature-Plus, Signatech-Nissan o Signatech-Alpine, è una scuderia motoristica francese in competizione in vari campionati tra cui la Formula 3, l'Euroseries e Le Mans Series. La sua sede centrale si trova a Bourges. La scuderia è stata creata da Philippe Sinault. È nota per aver vinto nel 2010 il campionato Europeo di Formula 3 con al volante Edoardo Mortara.

StoriaModifica

Il team ha anche gareggiato sotto il nome di ARTA-Signature in Formula Renault V6 ed è stato associato al team britannico Ultimate Motorsport nella World Series Renault dal 2008. Si chiama Signature-Plus in Formula 3 Euroseries per il coinvolgimento di Textilot, che sponsorizza la squadra con il suo marchio "Plus".

 
Marco Wittmann a Hockenheimring durante il campionato Formula 3 Euroseries 2010

Per la 24 Ore di Le Mans 2010, Signature-Plus ha stipulato un accordo con Aston Martin Racing per l'utilizzo di una Lola-Aston Martin B09/60 3. I piloti di questa vettura sono stati Vanina Ickx, Pierre Ragues e Franck Mailleux.

Nel 2011, Signature si è associata alla Nissan per portare i colori del marchio, e ingaggia il vincitore del GT Academy Lucas Ordóñez insieme a Franck Mailleux e Soheil Ayari. Il team è arrivato 2° nella 24 Ore di Le Mans nella classe LMP2 (9° assoluto) e ha vinto il campionato ILMP LMP2.

Il 2012 vede il team impegnarsi a Le Mans con due auto, ancora con Nissan come partner. La vettura numero 26, guidata dal trio Pierre Ragues, Nelson Panciatici e Rusinov ha finito 10° complessiva e 4° nella categoria LMP2.

 
Vettura del team Signature a Le Mans nel 2013

Nel 2013, la squadra ha partecipato con la Alpine A450 alla 24 Ore di Le Mans con i piloti Tristan Gommendy, Nelson Panciatici e Pierre Ragues sotto la dicitura "Signatech-Alpine". Nella European Le Mans Series 2013, Pierre Ragues e Nelson Panciatici vincono la 3 Ore di Budapest e portano i piloti e i titoli delle squadre nella Le Mans Series europea.

Nel 2014, la squadra mantiene il titolo europeo con la Alpian A450b guidata da Nelson Panciatici, Paul-Loup Chatin e Oliver Webb. La stagione è segnata da una vittoria al Red Bull Ring e un terzo posto alla 24 Ore di Le Mans nella categoria LMP2.

Nel 2015, la Signatech-Alpine ha partecipato con Alpina A450b al Campionato Mondiale FIA Endurance con l'equipaggio Nelson Panciatici, Paul-Loup Chatin e Vincent Capillaire, con quest'ultimo che sarà sostituito dal pilota Tom Dillmann nelle ultime due gare. La squadra vince nella categoria LMP2 la 6 ore di Shangai.

Nel 2016, Signatech-Alpine utilizzato due A460 per il FIA Endurance World Championship. Il team ha ottenuto la sua prima vittoria con la vettura numero 36 alle 6 ore di Spa nella categoria LMP2. Questa vettura ha vinto anche la 6 ore del Nurburgring e la 6 ore del Circuito delle Americhe. Con 4 vittorie e 3 podi alla fine della stagione, l'equipaggio con vettura numero 36 ha vinto il titolo mondiale nella categoria LMP2.

 
Alpina A110 GT4, vettura realizzata con la collaborazione Signature

Nel 2017, in cui vi è il cambio nome in Signatech-Alpine-Matmut, derivato dal nome del suoi principali partner, il team utilizza 2 Alpine A470 con il proprio nome nel campionato FIA WEC. La vettura numero 35 è affidato a Pierre Ragues e André Negrao.[1]

Nel 2018 collabora alla realizzazione, insieme alla Alpine già partner nelle gare endurance, della A110 GT4 versione da gara della vettura omonima.[2]

NoteModifica

  1. ^ (FR) Alpine Planet | Alpine annonce la nouvelle A470 et ses équipages avec de très bonnes nouvelles pour le FIA WEC 2017, in Alpine Planet, 28 marzo 2017. URL consultato il 18 marzo 2018.
  2. ^ (EN) This is a GT4-spec Alpine A110, su www.topgear.com. URL consultato il 18 marzo 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport