Tom Dillmann

pilota automobilistico francese

Tom Dillmann (Mulhouse, 6 aprile 1989) è un pilota automobilistico francese. Vincitore della F3 tedesca nel 2010 e della Formula V8 3.5 nel 2016, dal 2017 al 2019 ha corso in Formula E.

Tom Dillmann
Tom Dillmann.JPG
Tom Dillmann nel 2009.
Nazionalità Francia Francia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Le Mans Cup, Formula E
Ruolo Pilota (LMC), terzo pilota (FE), (WEC)
Squadra Svizzera Racing Spirit of Léman (LMC)
Regno Unito Jaguar TCS Racing (FE)
Germania ByKolles Racing (WEC)
Carriera
Carriera in Formula E
Esordio 20 maggio 2017
Stagioni dal 2017 al 2019
Scuderie Regno Unito Venturi 2017-18
Cina NIO 2018-19
Miglior risultato finale 18º (2017-2018)
GP disputati 23
Punti ottenuti 24
Statistiche aggiornate al E-Prix di New York 2019

Dal 2021 è diventato pilota di sviluppo della nuova Vanwall LMH[1].

CarrieraModifica

KartModifica

Figlio dell'ex pilota, meccanico e team manager Gerard Dillmann, Tom iniziò la sua carriera vincendo il campionato si soap box dell'Alsazia nel 1999. Corse con i kart dal 2000 al 2002 nelle categorie Junior e vinse un titolo regionale, arrivando anche 4º nel campionato nazionale. Nel 2003, Dillmann provò un prototipo costruito dal padre. Guidò la macchina, spinta dal motore di una moto, in circuito e sul ghiaccio.

Formula RenaultModifica

 
Tom Dillmann nel 2011

Nel 2004, Dillmann entrò nella Formula Renault 1.6 belga con il team della sua famiglia. Concluse 5º con tre podi, tra i quali una vittoria a Spa-Francorchamps. Partecipò anche ad alcune gare della Formula Renault Monza e al campionato spagnolo di Formula Junior 1.6, ottenendo un podio in quest'ultima. Dillmann si spostò alla Formula Renault Eurocup nel 2005, membro del team Prema Powerteam insieme a Kamui Kobayashi e Patrick Rocha.[2] Dillmann partecipò alle prime tre corse con la Prema, prima di cambiare e accasarsi alla Cram Competition per le due gare successive. Non essendo riuscito ad ottenere punti a quel punto, Dillmann decise di ritirarsi dalla competizione per mancanza di esperienza. Partecipò anche a tre eventi della Formula Renault 2.0 francese nel 2005, ma nemmeno qui riuscì ad ottenere punti.

Tornò alla serie europea all'inizio della stagione 2006, di nuovo parte di un team con tre piloti, stavolta la SG Formula, insieme a Sten Pentus e Carlo van Dam. Oltre a questa categoria, Dillmann partecipò anche alla Formula Renault 2.0 francese. Nell'Eurocup, Dillmann raggiunse il suo primo podio alla terza gara della stagione, giungendo secondo dietro a Dani Clos a Misano.[3] Aggiunse altri due secondi posti nel week-end finale a Barcellona, concludendo dietro a colui che sarebbe diventato il campione della serie, Filipe Albuquerque, in entrambe le occasioni.[4][5] Dillmann finì 8º nel campionato. In quello francese arrivò 10º dopo aver ottenuto due vittorie consecutive al termine della stagione a Le Mans e a Magny-Cours.

Formula 3 Euro SeriesModifica

Prima della stagione 2007, Dillmann divenne membro del Red Bull Junior Team, insieme al pilota francese Jean-Karl Vernay.[6] Con il supporto finanziario della Red Bull, Dillmann entrò nella Formula 3 Euro Series con la ASM per il 2007,[7] aggiungendosi a Romain Grosjean, Nico Hülkenberg e Kamui Kobayashi in squadra. Dillmann mancò alla gara iniziale dell'anno dopo ebbe un incidente e riportò la rottura dello sterno e di una vertebra, ma concluse il campionato al 9º posto dopo tre piazzamenti a podio. Nella stagione seguente, Dillmann divenne il rookie della Svizzera in A1 Grand Prix; fu membro del team a Taupo, Nuova Zelanda e a Eastern Creek, in Australia.[8][9]

Nel 2008 oltre ad essere pilota di riserva nella A1 Grand Prix.[8][9] rimane in Euro Series passando al team SG Formula.[10] Visto i risultati deludenti nelle prime sei gare Dillmann perde il posto nel team e nel Red Bull Junior Team.[11] Nel 2009 rientra nel Euro Series part-time, a metà stagione corre con HBR Motorsport[12] per due round e con Prema nel ultimo round[13]. Inoltre partecipa a sei gare della F3 tedesca[14] dove vince ber tre gare.[15]

Nel 2010 partecipa a tempo pieno nella F3 tedesca con il team HS Technik Team[16]. Dillmann vince sei gare ed ottiene la vittoria del campionato davanti a Daniel Abt e Kevin Magnussen.[17] Nello stesso anno partecipa anche a diverse gare della Formula 3 italiana.[18]

GP3 SeriesModifica

Nel marzo 2011, Dillmann si unì al team Carlin per la GP3 Series 2011,[19] affiancando Conor Daly e Leonardo Cordeiro. Alla prima gara della stagione a Istanbul, Dillmann si qualificò in pole position.[20] Tom fu autore di una partenza poco incisiva, ma alla fine concluse la corsa al 3º posto.[21] Tuttavia, successivamente all'evento, Dillmann fu appiedato dal team; a metà stagione, durante i test all'Hungaroring, Dillmann provò per la Addax e successivamente firmò per quel team,[22] e rimase con la squadra per il terzo round della stagione, a Valencia. Dillmann conclulse a punti i tre successivi week-end - al Nürburgring, l'Hungaroring e Spa-Francorchamps - e finì la stagione al 14º posto del campionato piloti.

GP2 SeriesModifica

 
Tom Dillmann durante una gara di Porsche Supercup

Successivamente alla fine della stagione 2011 di GP3, Dillman provò un'iSport International di GP2, durante i test di fine stagione a Jerez e Barcellona.[23][24] Le sue performance nei test gli permisero di unirsi al team per le Finali GP2, tenutesi a Yas Marina, di contorno al Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1.[25] I suoi risultati furono secondi a solo a James Calado e fruttarono a Dillmann 10000 € da Pirelli, gommista della serie.[26] Dopo aver provato con la Ocean e con la Rapax durante i test prestagionali, Dillmann firmò per la Rapax per l'apertura della stagione a Sepang.[27] Ottenne la sua prima vittoria in GP2 nella gara sprint in Bahrain. Dopo non essere riuscito a conquistare punti nelle sei gare successive, fu appiedato per il round di Circuito di Silverstone a favore di Daniël de Jong, che in precedenza si era già appropriato del sedile del suo compagno, Ricardo Teixeira.[28] Tornò a correre a Hockenheim, la gara successiva, anche perché de Jong dovette correre nell'evento brasiliano dell'Auto GP,[29] ma poi perse nuovamente il posto nella corsa successiva, all'Hungaroring, a causa di problemi finanziari.[30] Concluse la stagione 15º, la posizione più alta raggiunta da un pilota che non ha completato la stagione.

Formula EModifica

Venturi (2016-2018)Modifica

Nel 2017 viene chiamato dal Team Venturi per sostituire Maro Engel nell'E-Prix di Parigi ed ottiene un buon 8º posto. Dalla gara seguente, a Berlino, Sarrazin migra alla Techeetah dando così a Dillmann la possibilità di proseguire la stagione. Nella seconda gara di New York giunge settimo, ottenendo il suo miglior risultato stagionale. A fine stagione è 19º, con 12 punti conquistati.

Nella stagione successiva disputa tre gare nel finale della stagione, sempre con il Team Venturi ottenendo il suo miglior risultato nella serie: un quarto posto all'E-Prix di New York.

NIO (2018-19)Modifica

Per la stagione 2018-2019 torna a tempo pieno nella categoria, ingaggiato dal team NIO.[31] Non riesce ad ottenere punti, infatti ottiene come miglior risultato due dodicesimi posti (Hong Kong e Sanya).Inoltre si ritira in tre gare: Santiago (problemi al motore),Parigi (incidente) e New York (incidente) (nella gara 1 di Sabato).

Jaguar (2020-22)Modifica

Per la stagione 2020-2021 Dillmann diventa pilota di riserva del team Jaguar Racing[32]. La stagione seguente viene confermato dal team, sempre nel ruolo di riserva e pilota al simulatore insieme a Norman Nato[33].

Mondiale EnduranceModifica

 
Tom Dillmann nel 2019 mentre guida la ENSO CLM P1/01 durante la 6 Ore di Spa-Francorchamps

Nel 2015 Dillmann partecipa a due round del Mondiale endurance nella classe LMP2 con il team Signatech Alpine. Il pilota francese insieme a Nelson Panciatici e Paul-Loup Chatin vincono la 6 Ore di Shanghai. L'anno seguente ha un'altra possibilità di tornare nel mondiale, sempre nella LMP2 corre con il team Extreme Speed Motorsports l'8 Ore del Bahrain.

Nel 2018 si unisce al team ByKolles Racing passando nella classe regina del WEC, la LMP1. Dillmann porta in pista la ENSO CLM P1/01 e ottiene un quarto posto nella 6 Ore di Spa-Francorchamps come miglior risultato. Per la stagione 2019-20 partecipa al Mondiale endurance con ByKolles solo per due gare, la 6 Ore di Spa-Francorchamps e la 24 Ore di Le Mans.

Dillmann nel 2021 oltre a fare il pilota di riserva in Formula 1, rimane legato al team ByKolles Racing, diventano pilota di sviluppo insieme a Esteban Guerrieri della Vanwall LMH, la Le Mans Hypercar del team tedesco[34]. Nel 2022 oltre gli impegni nella Le Mans Cup, Dillmann è impegnato in vari test della Vanwall LMH su diversi circuiti d'Europa[35][36][37].

RisultatiModifica

SommarioModifica

Anno Serie Team Gare Vittorie Pole Gpv Podi Punti Pos.
2004 Formula Renault 1.6 belgian Tom Team 14 1 0 2 2 147
Formula Renault Monza 4 0 0 0 0 28 14º
Formula Junior 1600 Spain 2 0 0 0 1 0 N.C.†
2005 Eurocup Formula Renault 2.0 SG Formula 10 0 0 0 0 0 37º
Cram Competition
Formula Renault francese MC Racing 5 0 0 0 0 0 30º
2006 Eurocup Formula Renault 2.0 SG Formula 14 0 0 2 3 61
Formula Renault francese 9 2 1 2 2 34 10º
2007 Formula 3 Euro Series ASM Formule 3 18 0 0 0 3 23
Masters di Formula 3 1 0 0 0 0  N/A N.C.
2008 Formula 3 Euro Series SG Formula 8 0 0 0 1 8 18º
Jo Zeller Racing
Formula 3 italiana Europa Corse 6 0 0 1 4 29
Masters di Formula 3 Jo Zeller Racing 1 0 0 0 0  N/A 16º
2009 Formula 3 Euro Series HBR Motorsport 8 0 0 0 0 0 30º
Prema Powerteam
F3 tedesca Neuhauser Racing 6 3 3 2 5 49
2010 Formula 3 italiana Scuderia Victoria 5 0 0 1 1 22 13º
EuroInternational
F3 tedesca HS Technik 18 6 7 10 9 120
2011 GP3 Series Carlin 14 0 1 0 1 15 14º
Addax Team
Formula 3 Euro Series Carlin 6 0 0 0 1 0 N.C.†
Motopark
Trofeo Internazionale di Formula 3 Carlin 3 0 0 0 0 0 N.C.†
Motopark
Finali GP2 iSport International 2 0 0 0 1 7
Formula 3 tedesca - Coppa STROMOS Artline 2 0 0 0 0 0 N.C.
Formula 3 tedesca 2 1 2 2 2 16
2012 GP2 Series Rapax Team 14 1 0 0 1 29 15º
2013 GP2 Series Russian Time 22 0 1 2 2 92 10º
2014 GP2 Series Arden International/MP Motorsport 8 0 0 1 1 18 19º
Porsche Supercup Lechner Racing Team 1 0 0 0 0 0 NC†
2015 WSR 3.5 Carlin Motorsport 17 0 1 1 2 122
WEC Signature Alpine 2 1 1 0 1 38 13°
ADAC GT Masters Bentley Team HTP 4 0 1 0 0 17 30°
Blancpain Sprint Series 2 0 0 0 0 8 23°
Blancpain Sprint Series - Silver cup 2 2 1 2 2 34
2015–16 Formula E Team Aguri Collaudatore
2016 Formula V8 3.5 AVF 18 2 5 2 10 237
Campionato del mondo endurance- LMP2 Extreme Speed Motorsports 1 0 0 0 0 10 27°
2016–17 Formula E Venturi Grand Prix 7 0 0 0 0 12 19°
2017 Blancpain GT Series Sprint Cup GRT Grasser Racing Team 2 0 0 0 0 0 NC
Blancpain GT Series Endurance Cup 1 0 0 0 0 0 NC
2017–18 Formula E Venturi Formula E Team 3 0 0 0 0 12 18°
2018 Super Formula UOMO Sunoco Team LeMans 5 0 0 0 0 5 14°
24 Ore di Le Mans ByKolles Racing Team 1 0 0 0 0 N/A DNF
2018–19 Formula E NIO Formula E Team 13 0 0 1 0 0 23°
Campionato del mondo endurance ByKolles Racing Team 6 0 0 0 0 22.5 17°
2019 24 Ore di Le Mans ByKolles Racing Team 1 0 0 0 0 N/A DNF
2019–20 Campionato del mondo endurance ByKolles Racing Team 2 0 0 0 0 0 NC†
2020–21 Formula E Jaguar Racing Terzo pilota
2021 Le Mans Cup - LMP3 Mühlner Motorsport 1 0 0 0 0 1 36°
2021–22 Formula E Jaguar TCS Racing Terzo pilota
2022 Le Mans Cup - LMP3 Racing Spirit of Léman 2 1 0 0 0 25*

— Poiché Dillman era una wild card, non poté prendere punti.
* Stagione in corso.

Risultati Formula 3 Euro SeriesModifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team Telaio Motore 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Pos. Punti
2007 ASM Formule 3 Dallara F307/012 Mercedes HOC1
1

DNS
HOC1
2

DNS
BRH
1

10
BRH
2

9
NOR
1

4
NOR
2

3
MAG
1

9
MAG
2

Rit
MUG
1

Rit
MUG
2

8
ZAN
1

18
ZAN
2

4
NÜR
1

13
NÜR
2

Rit
CAT
1

3
CAT
2

2
NOG
1

Rit
NOG
2

19
HOC2
1

17
HOC2
2

14
37
2008 SG Formula Dallara F308/014 Mercedes HOC1
1

Ret
HOC1
2

15
MUG
1

16
MUG
2

27
PAU
1

Rit
PAU
2

25
NOR
1
NOR
2
ZAN
1
ZAN
2
18º 8
Jo Zeller Racing Dallara F308/044 NÜR
1

3
NÜR
2

5
BRH
1
BRH
2
CAT
1
CAT
2
LMS
1
LMS
2
HOC2
1
HOC2
2
2009 HBR Motorsport Dallara F308/021 Mercedes HOC1
1
HOC1
2
LAU
1
LAU
2
NOR
1
NOR
2
ZAN
1
ZAN
2
OSC
1

25
OSC
2

22
NÜR
1

22
NÜR
2

14
BRH
1
BRH
2
CAT
1
CAT
2
HOC2
1

15
HOC2
2

Rit
30º 0
Prema Powerteam Dallara F308/015 DIJ
1

19
DIJ
2

Rit

Risultati GP3 SeriesModifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Punti Pos.
2011  Carlin (1-2)
  Barwa Addax Team (5-16)
TUR   ESP   VAL   GBR   GER   HUN   BEL   ITA   15 14º
3 9
20 Rit Rit 25† 22 5 7 22 6 Rit Rit 9
Legenda
  • † Non finisce la gara, ma viene comunque classificato avendo completato più del 90% della distanza.

Risultati GP2 SeriesModifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Gare in corsivo indicano Gpv)

Anno Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 Punti Pos.
2012   Rapax SEP  BHR  BHR  BAR  MON  VLC  SIL  HOC  HUN  SPA  MZA  SIN  29 15º
18 11 6 10 8 1 22 12 11 Rit Rit 12 9 Rit
2013   Russian Time MAL  BAH  SPA  MON  GBR  GER  UNG  BEL  ITA  SIN  ABU  92 10º
14 11 8 4 5 26 11 25 3 6 8 Rit 20 11 5 9 3 5 6 14 Rit NP
Legenda

Formula EModifica

Stagione Squadra Vettura 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Punti Pos
2016-17   Venturi Grand Prix Spark-Venturi VM200 FE-02 HKG
 
MAR
 
BUE
 
MEX
 
MON
 
PAR
 
BER
 
NYC
 
MTL
 
12 19º
8 19 15 13 7 10 10
2017-18   Venturi Grand Prix Spark-Venturi VM200 FE-03 HKG
 
MAR
 
SAN
 
MEX
 
PDE
 
ROM
 
PAR
 
BER
 
ZUR
 
NYC
 
12 18º
13 4 Rit
2018-19   NIO Formula E Team Spark-NIO Sport 004 DIR
 
MAR
 
SAN
 
MEX
 
HKG
 
SAY
 
ROM
 
PAR
 
MON
 
BER
 
BRN
 
NYC
 
0 23°
14 17 Rit 15 12 12 15 Rit 14 19 15 Rit 14
Legenda

24 ore di Le MansModifica

 
Dillmann durante la 24 Ore di Le Mans 2018
Anno Team Co-piloti Auto Classe Giri Pos. Pos Cat.
2018   ByKolles Racing   Oliver Webb
  Dominik Kraihamer
ENSO CLM P1/01 LMP1 65 Rit Rit
2019   ByKolles Racing   Oliver Webb
  Paolo Ruberti
ENSO CLM P1/01 LMP1 163 Rit Rit
2020   ByKolles Racing   Oliver Webb
  Bruno Spengler
ENSO CLM P1/01 LMP1 97 Rit Rit

Campionato del mondo enduranceModifica

Anno Squadra Classe Vettura  
SIL
 
SPA
 
LMS
 
NÜR
 
COA
 
FUJ
 
SHA
 
BHR
Punti Pos.
2015   Signatech Alpine LMP2 Alpine A450b 1 4 38 13°
Anno Squadra Classe Vettura  
SIL
 
SPA
 
LMS
 
NÜR
 
MEX
 
COA
 
FUJ
 
SHA
 
BHR
Punti Pos.
2016   Extreme Speed Motorsports LMP2 Ligier JS P2 5 10 27°
Anno Squadra Classe Vettura  
SPA
 
LMS
 
SIL
 
FUJ
 
SHA
 
SEB
 
SPA
 
LMS
Punti Pos.
2018-19   ByKolles Racing LMP1 ENSO CLM P1/01 4 Rit 5 Rit 14 Rit 22.5 17°
Anno Squadra Classe Vettura  
SIL
 
FUJ
 
SHA
 
BHR
 
COA
 
SPA
 
LMS
 
BHR
Punti Pos.
2019-20   ByKolles Racing LMP1 ENSO CLM P1/01 11 Rit 0† NC†
Legenda

Dillmann era un pilota ospite, non idoneo a prendere punti

NoteModifica

  1. ^ ByKolles: Dillmann e Guerrieri tester della Hypercar, su it.motorsport.com. URL consultato il 3 aprile 2021.
  2. ^ (EN) Round-Up dei test di Valencia, in Formula3.info, 4 aprile 2005. URL consultato il 24 marzo 2012.
  3. ^ (EN) Blanca de Foronda, Misano – Gara-1: Clos con tutta la sua classe, in AutoMobilSport, 15 luglio 2006. URL consultato il 24 marzo 2012.
  4. ^ (EN) Dritto al dunque!, in World Series by Renault Média, 28 ottobre 2006. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2012).
  5. ^ (EN) Albuquerque mette fine alla suspense, in World Series by Renault Média, 29 ottobre 2006. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 12 luglio 2012).
  6. ^ (EN) 2007. 18 piloti da 15 diverse nazioni [collegamento interrotto], in Red Bull Junior Team, 21 gennaio 2007. URL consultato il 24 marzo 2012.
  7. ^ (EN) Romain Grosjean e Tom Dillmann per completare il quartetto della ASM F3, in Formula 3 Euro Series, 3 febbraio 2007. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2011).
  8. ^ a b (EN) Agnes Carlier, Neel Jani gioca a fare il lottatore di strada al suo primo giorno a Taupo, in AutoMobilSport, 18 gennaio 2008. URL consultato il 24 febbraio 2012.
  9. ^ a b (EN) I Paesi nominano i piloti per il round di A1GP ad Eastern Creek, in NZ Motor Racing, 1º febbraio 2008. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2013).
  10. ^ (EN) SG Formula entra in Formula 3 Euro Series con una formazione di tre piloti, in Formula 3 Euro Series, 15 marzo 2008. URL consultato il 24*03/2012 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2011).
  11. ^ (EN) Dillmann cacciato dalla Red Bull, in Crash.net, 16 giugno 2008. URL consultato il 24 marzo 2012.
  12. ^ (EN) La Formula 3 Euro Series ritorna al Magdeburger Börde, in Formula 3 Euro Series, 30 luglio 2009. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2011).
  13. ^ (EN) Primo match point per Jules Bianchi a Digione, in Formula 3 Euro Series, 8 ottobre 2009. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2011).
  14. ^ (DE) Pressione dei nuovi entranti [collegamento interrotto], in Deutsche Formel 3, 20 agosto 2009. URL consultato il 24 marzo 2012.
  15. ^ (EN) Il premio per un duro lavoro, in Deutsche Formel 3, 24 agosto 2009. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2012).
  16. ^ (DE) La stagione di F3 Cup si apre a Oschersleben: di nuovo, torniamo al tavolo di disegno [collegamento interrotto], in HS Technik, 12 aprile 2010. URL consultato il 24 marzo 2012.
  17. ^ (EN) Gregory Haines, GPUpdate’s One 2 Watch: Tom Dillmann, in GPUpdate.net, 26 maggio 2011. URL consultato il 24 marzo 2012.
  18. ^ Dillmann rientra con Eurointernational data = 04/10/2012, in ItaliaRacing.net. URL consultato il 24 marzo 2012.
  19. ^ (EN) Tom si unisce alla Carlin per la GP3, in Tom Dillmann, 2 marzo 2011. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2012).
  20. ^ (EN) Dillmann si scantena per la pole in Turchia, in Carlin, 7 maggio 2011. URL consultato il 24 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2013).
  21. ^ (EN) Melker sigilla la sua prima vittoria ad Istanbul, in GP3 Series, 7 maggio 2011. URL consultato il 24 marzo 2012.
  22. ^ (EN) Williamson è il più veloce in Ungheria, in GP3 Series, 2 giugno 2011. URL consultato il 24 marzo 2012.
  23. ^ (EN) iSport annuncia i piloti per i test di Jerez, in GP2 Series, 23 settembre 2011. URL consultato il 24 marzo 2012.
  24. ^ (EN) Quattro piloti con l'iSport a Barcellona, in GP2 Series, 13 ottobre 2011. URL consultato il 24 marzo 2012.
  25. ^ (EN) Tom Dillmann completa la formazione dell'iSport per le Finali di GP2, in GP2 Series, 1º novembre 2011. URL consultato il 24 marzo 2012.
  26. ^ (EN) Calado e Dillmann vincono i premi Pirelli, in GP2 Series, 15 novembre 2011. URL consultato il 24 marzo 2012.
  27. ^ (EN) Tom Dillmann e Ricardo Teixeira guideranno la Rapax nel 2012, in GP2 Series, 18 marzo 2012. URL consultato il 24 marzo 2012.
  28. ^ (EN) Dillmann salterà Silverstone, in crash.net, 5 luglio 2012. URL consultato il 9 luglio 2012.
  29. ^ (EN) Dillmann torna; debutto per Sergio Canamasas, in crash.net, 19 luglio 2012. URL consultato il 23 luglio 2012.
  30. ^ (FR) Tom Dillmann non ci sarà a Budapest, in news.sportauto.fr, 26 luglio 2012. URL consultato il 31 luglio 2012.
  31. ^ Tom Dillmann affiancherà Oliver Turvey in seno alla NIO, su it.motorsport.com, 8 ottobre 2018. URL consultato il 12 dicembre 2018.
  32. ^ (EN) Matt Kew, Dillmann returns to Formula E in Jaguar sim and reserve role, in Autosport, 27 maggio 2021. URL consultato il 31 maggio 2021.
  33. ^ Daniele Botticelli, Norman Nato nuovo pilota di riserva Jaguar, su p300.it, 17 gennaio 2022. URL consultato il 18 gennaio 2022.
  34. ^ ByKolles: Dillmann e Guerrieri tester della Hypercar, su it.motorsport.com. URL consultato il 3 aprile 2021.
  35. ^ Francesco Corghi, 160 giri a Most per la Vanwall LMH con Guerrieri, su it.motorsport.com, 9 aprile 2022. URL consultato il 4 agosto 2022.
  36. ^ Francesco Corghi, La Vanwall LMH è già buona: "Non dobbiamo nasconderci", su it.motorsport.com, 23 luglio 2022. URL consultato il 4 agosto 2022.
  37. ^ Francesco Corghi, Vanwall LMH: nuova livrea e test tra Mugello e Paul Ricard, su it.motorsport.com, 3 novembre 2022. URL consultato il 3 novembre 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica