Apri il menu principale
Songs of Experience
ArtistaU2
Tipo albumStudio
Pubblicazione1º dicembre 2017
Durata51:07
Dischi1
Tracce13
GenereRock alternativo
Pop rock
EtichettaInterscope, Universal
ProduttoreAndy Barlow, Jacknife Lee, Ryan Tedder
Registrazione2014-2017
FormatiCD, 3 LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroAustria Austria[1]
(vendite: 7 500+)
Belgio Belgio[2]
(vendite: 10 000+)
Canada Canada[3]
(vendite: 40 000+)
Danimarca Danimarca[4]
(vendite: 10 000+)
Polonia Polonia[5]
(vendite: 10 000+)
Regno Unito Regno Unito[6]
(vendite: 100 000+)
Spagna Spagna[7]
(vendite: 20 000+)
Dischi di platinoFrancia Francia[8]
(vendite: 100 000+)
Italia Italia (2)[9]
(vendite: 100 000+)
U2 - cronologia
Album precedente
(2014)
Album successivo
Singoli
  1. You're the Best Thing About Me
    Pubblicato: 6 settembre 2017
  2. The Blackout
    Pubblicato: 24 novembre 2017
  3. Get Out of Your Own Way
    Pubblicato: 4 dicembre 2017
  4. Lights of Home
    Pubblicato: 21 aprile 2018
  5. Love Is Bigger Than Anything in Its Way
    Pubblicato: 23 aprile 2018
  6. Landlady
    Pubblicato: 19 ottobre 2018

Songs of Experience è il quattordicesimo album in studio del gruppo musicale irlandese U2, pubblicato il 1º dicembre 2017 dalla Interscope Records e dalla Universal Music Group.

L'album ha debuttato al primo posto della Billboard 200 negli Stati Uniti, rendendo gli U2 l'unico gruppo nella storia ad aver raggiunto la vetta della classifica in quattro decenni differenti (1980, 1990, 2000 e 2010).[10]

Indice

AntefattiModifica

Le prime indiscrezioni sul titolo e la lavorazione dell'album vennero rivelate dal cantante Bono al momento della pubblicazione dell'album Songs of Innocence.[11]

L'uscita del disco sarebbe dovuta avvenire alla fine del 2016 ma venne rinviata a causa dell'esito delle Elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 2016.[12] Durante il corso del 2017 il gruppo ha intrapreso il tour The Joshua Tree Tour 2017 per celebrare i trent'anni dell'album The Joshua Tree e in tale occasione ha suonato The Little Things That Give You Away, incluso nel nuovo album.[13]

Alla fine del mese di agosto dello stesso anno il gruppo ha pubblicato il videoclip del brano The Blackout,[14] seguito il 6 settembre dalla pubblicazione del primo singolo estratto dall'album, You're the Best Thing About Me. Il 1º novembre, a un mese esatto prima dell'uscita di Songs of Experience, gli U2 hanno rivelato la copertina e la lista tracce e e hanno reso disponibile per l'ascolto il brano Get Out of Your Own Way,[15] successivamente pubblicato come terzo singolo; il 17 novembre il quartetto ha reso disponibile American Soul come ulteriore anticipazione dell'album.[16]

TematicheModifica

I brani musicali rappresentano delle epistole scritte da Bono e destinate a persone care agli U2 su temi quali gli amici, la famiglia e i fan.[17] Per fare ciò, Bono ha seguito il consiglio dato da un suo amico, il professor Brendan Kennelly del trinity college di Dublino, di scrivere tali lettere come se fosse morto. L'album può considerarsi la continuazione del precedente album Songs of Innocence, anch'esso ispirato dall'opera letteraria di William Blake Songs of Innocence and of Experience.[18]

RegistrazioneModifica

L'album è stato registrato a New York, Los Angeles e Dublino, per essere terminato nei primi mesi del 2017.[18] Andy Barlow, uno dei produttori, ha dichiarato che l'album è stato registrato, approssimativamente, per il 10% in studi di registrazione convenzionali. La maggior parte del lavoro è stato svolto in ambienti in cui gli U2 erano ospiti, portando in tali spazi le attrezzature necessarie.[19][20]

CopertinaModifica

La copertina dell'album è una fotografia in bianco e nero di Anton Corbijn[21] che ritrae il figlio di Bono e la figlia di The Edge che si tengono per mano.[22]

Experience + Innocence TourModifica

Da maggio a novembre 2018 c'è stato il tour Experience + Innocence Tour a supporto dell'album.

TracceModifica

Testi di Bono, musiche degli U2, eccetto dove indicato.

  1. Love Is All We Have Left – 2:41
  2. Lights of Home – 4:16 (musica: U2, Alana Haim, Danielle Haim, Este Haim, Ariel Rechtshaid)
  3. You're the Best Thing About Me – 3:45
  4. Get Out of Your Own Way – 3:58
  5. American Soul – 4:21
  6. Summer of Love – 3:24
  7. Red Flag Day – 3:19
  8. The Showman (Little More Better) – 3:23
  9. The Little Things That Give You Away – 4:55
  10. Landlady – 4:01
  11. The Blackout – 4:45
  12. Love Is Bigger Than Anything in Its Way – 4:00
  13. 13 (There Is a Light) – 4:19
Tracce bonus nell'edizione deluxe
  1. Ordinary Love (Extraordinary Mix) – 3:47 (musica: U2, Brian Burton)
  2. Book of Your Heart – 3:55
  3. Lights of Home (St Peter's String Version) – 4:33 (musica: U2, Alana Haim, Danielle Haim, Este Haim, Ariel Rechtshaid)
  4. You're the Best Thing About Me (U2 vs. Kygo) – 4:16
  5. The Blackout (Jacknife Lee Remix) – 7:18 – presente solo nel'edizione deluxe giapponese

FormazioneModifica

Crediti tratti dall'edizione standard dell'album.[23]

Gruppo
Altri musicisti
  • Andy Barlow – tastiera aggiuntiva (tracce 1 e 9), programmazione e sound design aggiuntivi (traccia 1)
  • Haimcori aggiuntivi (traccia 2)
  • Jacknife Lee – tastiera aggiuntiva e programmazione (tracce 2, 3, 5, 11 e 12), chitarra aggiuntiva (tracce 2, 5, 10, 11 e 12), tastiera (traccia 6), cori aggiuntivi (traccia 12)
  • Ryan Tedder – programmazione (tracce 3 e 6), cori aggiuntivi (tracce 4, 6, 7 e 8), tastiera (traccia 6), programmazione aggiuntiva (traccia 7), chitarra aggiuntiva (traccia 8)
  • Brent Kutzle – programmazione aggiuntiva (traccia 3 e 7), tastiera aggiuntiva (traccia 4), programmazione e tastiera (traccia 6), chitarra aggiuntiva (traccia 6), chitarra acustica aggiuntiva (traccia 7)
  • Davide Rossistrumenti ad arco (tracce 3 e 10)
  • Kendrick Lamar – finale (traccia 4), introduzione (traccia 5)
  • Gosha Uzov – tastiera aggiuntiva (traccia 4)
  • Jolyon Thomas – chitarra e tastiera aggiuntive (tracce 4 e 9)
  • Brandon Collins – arrangiamento strumenti ad arco (traccia 6)
  • Amy Helman – violino (traccia 6)
  • Avery Bright – violino (traccia 6)
  • Betsy Lamb – viola (traccia 6)
  • Paul Nelson – violoncello (traccia 6)
  • Noel Zancanella – programmazione aggiuntiva (traccia 6)
  • Nate Lotz – percussioni aggiuntive (traccia 6)
  • Lady Gaga – cori aggiuntivi (traccia 6)
  • Steve Wilmot – percussioni aggiuntive (traccia 7)
  • Declan Gaffney – tastiera aggiuntiva (traccia 7)
  • Julian Lennon – cori aggiuntivi (traccia 7)
  • Andrew Taggart – tastiera aggiuntiva (traccia 12)
  • Paul Epworth – programmazione e tastiera aggiuntiva (traccia 13)
Produzione
  • Andy Barlow – produzione, ingegneria del suono e missaggio (traccia 1), coproduzione (traccia 7), produzione aggiuntiva (tracce 9 e 10)
  • Alex Bailey – assistenza tecnica (tracce 1, 7 e 9), assistenza al missaggio (traccia 1)
  • Dawn Kenny – crediti aggiuntivi (traccia 1)
  • Jacknife Lee – produzione (tracce 2, 3, 5, 10-12), missaggio (tracce 2, 5, 11 e 12), ingegneria del suono (traccia 3), produzione aggiuntiva (tracce 4, 6 e 8)
  • Ryan Tedder – coproduzione (tracce 2 e 3), produzione (tracce 4, 6-8 e 13), produzione originaria (tracce 10 e 11)
  • Brent Kutzle – coproduzione (tracce 2-4, 6, 7), produzione aggiuntiva (traccia 11)
  • Jolyon Thomas – produzione aggiuntiva (tracce 2 e 5), coproduzione (traccia 4), produzione (traccia 9)
  • Matt Bishop – ingegneria del suono (tracce 2, 3, 5, 6, 8, 10-12), assistenza al missaggio (tracce 2, 5, 11 e 12), ingegneria del suono aggiuntiva (traccia 4)
  • Tyler Spry – ingegneria del suono (tracce 2, 3, 4, 6, 7 e 11)
  • Drew Bang – ingegneria del suono aggiuntiva (tracce 2, 4 e 5), ingegneria del suono (traccia 9)
  • Dave "Squirrel" Covell – assistenza tecnica (tracce 2, 5, 9-12)
  • Barry McCready – assistenza tecnica (tracce 2, 3, 5, 10-12)
  • Steve Lillywhite – coproduzione (tracce 3, 4, 7 e 8), missaggio (tracce 3 e 8)
  • Rich Rich – ingegneria del suono (tracce 3, 4, 6-8, 11 e 13)
  • Matty Green – ingegneria del suono (tracce 3, 4, 7 e 8), assistenza al missaggio (traccia 8)
  • Christopher Henry – ingegneria del suono aggiuntiva (tracce 3, 6 e 7), assistenza tecnica (tracce 4, 8 e 11)
  • Richard Rainey – ingegneria del suono aggiuntiva (traccia 3)
  • Greg Clooney – ingegneria del suono aggiuntiva (traccia 3)
  • Ghosa Usov – assistenza tecnica (tracce 3, 4, 7 e 8)
  • Alan Kelly – assistenza tecnica (traccia 3)
  • Kelana – missaggio (traccia 3)
  • Tom Elmhirst – missaggio aggiuntivo (traccia 3), missaggio (tracce 4, 6, 7, 9, 10 e 13)
  • Brandon Bost – assistenza al missaggio (tracce 3, 4, 6, 7, 9, 10 e 13), ingegneria del suono (tracce 6, 9 e 13)
  • Declan Gaffney – ingegneria del suono aggiuntiva (tracce 4, 10 e 13), produzione aggiuntiva (traccia 5), ingegneria del suono (tracce 7 e 11), missaggio aggiuntivo (traccia 7)
  • Doug Sarrett – ingegneria del suono aggiuntiva (traccia 6)
  • Aleks van Korff – assistenza tecnica (tracce 7, 8 e 10)
  • Paul Epworth – coproduzione (traccia 13)
  • Matt Wiggins – ingegneria del suono (traccia 13)

ClassificheModifica

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (2017) Posizione
Australia[38] 74
Austria[39] 34
Belgio (Fiandre)[40] 41
Belgio (Vallonia)[41] 34
Danimarca[42] 87
Francia[43] 31
Germania[44] 42
Italia[45] 15
Paesi Bassi[46] 16
Polonia[47] 57
Regno Unito[48] 82
Spagna[49] 22
Svizzera[50] 84
Ungheria[51] 75
Classifica (2018) Posizione
Italia[52] 57
Svizzera[53] 24

NoteModifica

  1. ^ (DE) Gold & Platin, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 29 gennaio 2018.
  2. ^ (NL) Goud en Platina – 2017, Ultratop. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 10 febbraio 2018.
  4. ^ (DA) Certificeringer, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 16 aprile 2019.
  5. ^ (PL) Przyznane w 2018 roku, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 2 febbraio 2018.
  6. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 10 febbraio 2018. Digitare "Songs of Experience" in "Search BPI Awards" e premere Invio.
  7. ^ (ES) U2- Songs of Experience, su elportaldemusica.es. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  8. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  9. ^ Songs of Experience (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 14 gennaio 2019.
  10. ^ (EN) Keith Caulfield, U2 Scores Eighth No. 1 Album on Billboard 200 Chart With 'Songs of Experience', Billboard, 10 dicembre 2017. URL consultato il 9 gennaio 2018.
  11. ^ U2, in arrivo "Songs of innocence". Bono: "È un disco molto personale. E straziante", la Repubblica, 10 settembre 2014. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  12. ^ Trump: U2 hanno rinviato uscita album dopo esito voto, ANSA, 10 gennaio 2017. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  13. ^ Come gli U2 hanno reinventato ‘The Joshua Tree’, Rolling Stone, 2 giugno 2017. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  14. ^ Il video live di 'The Blackout', la nuova traccia degli U2, Rolling Stone, 30 agosto 2017. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  15. ^ U2, "Songs of experience" arriva il 1º dicembre, Sky, 2 novembre 2017. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  16. ^ U2: ascolta 'American Soul' (feat Kendrick Lamar) dal nuovo album ‘Songs of Experience’, Rockol, 17 novembre 2017. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  17. ^ U2, 'Songs of Experience' esce il primo dicembre, poi da maggio il tour in Nord America, Rockol, 1º novembre 2017. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  18. ^ a b Esce 'Songs of experience' degli U2, Adnkronos, 2 novembre 2017. URL consultato il 12 dicembre 2017.
  19. ^ Il produttore degli U2 Andy Barlow parla di songs of experience, U2 place, 21 dicembre 2017. URL consultato il 22 dicembre 2017.
  20. ^ (EN) U2 Producer Andy Barlow On 'Songs Of Experience': 'The Album Changed Massively After Trump Got Elected', Billboard, 12 giugno 2017. URL consultato il 22 dicembre 2017.
  21. ^ (EN) U2 release cover art and single from new album, RTÉ Ireland, 3 novembre 2017. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  22. ^ U2, cosa sappiamo di "Songs of Experience", Rockol, 31 agosto 2017. URL consultato il 9 dicembre 2017.
  23. ^ (EN) Note di copertina di Songs of Experience, U2, Island Records, CD, 1º dicembre 2017.
  24. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) U2 - Songs Of Experience, Ultratop. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  25. ^ (EN) U2 - Chart history (Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  26. ^ (JA) CDアルバムランキング, Oricon. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  27. ^ (EL) Top-75 Albums Sales Chart: 26 December 2017, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 29 dicembre 2017.
  28. ^ (EN) Official Irish Albums Chart Top 50: 08 December 2017 - 14 December 2017, Official Charts Company. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  29. ^ (PL) OLiS - Sales for the period: 01.12.2017 - 07.12.2017, OLiS. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  30. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 08 December 2017 - 14 December 2017, Official Charts Company. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  31. ^ (CS) Hitparáda – Týden 49. 2017., International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  32. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 08 December 2017 - 14 December 2017, Official Charts Company. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  33. ^ (EN) U2 - Chart history (Alternative Albums), Billboard. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  34. ^ (EN) U2 - Chart history (Alternative Albums), Billboard. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  35. ^ (EN) U2 - Chart history (Top Rock Albums), Billboard. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  36. ^ (EN) U2 - Chart history (Tastemaker Albums), Billboard. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  37. ^ (HU) Top 40 album-, DVD- és válogatáslemez-lista, Hivatalos magyar slágerlisták, 7 dicembre 2017. URL consultato il 16 dicembre 2017.
  38. ^ (EN) 2017 ARIA Albums Chart, ARIA Charts. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  39. ^ (DE) Jahreshitparade 2017, su austriancharts.at. URL consultato il 5 gennaio 2018.
  40. ^ (NL) Jaaroverzichten 2017 (Vl), Ultratop. URL consultato il 21 dicembre 2017.
  41. ^ (FR) Jaaroverzichten 2017 (Wa), Ultratop. URL consultato il 21 dicembre 2017.
  42. ^ (DA) Album Top-100 2017, su hitlisten.nu. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  43. ^ (FR) Top Albums annuel (physique + téléchargement + streaming), Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  44. ^ (DE) Album – Jahrescharts 2017, Offizielle Deutsche Charts. URL consultato il 29 dicembre 2017.
  45. ^ Top of the Music 2017: l'album più venduto in Italia è Divide "÷" di Ed Sheeran, Federazione Industria Musicale Italiana, 8 gennaio 2018. URL consultato l'8 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2018).
  46. ^ (NL) Jaaroverzichten 2017, su dutchcharts.nl. URL consultato il 23 dicembre 2017.
  47. ^ (PL) Najlepiej sprzedającym się albumem ubiegłego roku była płyta rapera Quebonafide "Egzotyka", Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 19 gennaio 2018.
  48. ^ (EN) End of Year Album Chart Top 100 - 2017, Official Charts Company. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  49. ^ (ES) Top Year 2017 Albums, su elportaldemusica.es. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  50. ^ (DE) Schweizer Jahreshitparade 2017, Schweizer Hitparade. URL consultato il 31 dicembre 2017.
  51. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján - 2017, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato l'11 gennaio 2018.
  52. ^ Classifiche annuali Top of the Music FIMI/GfK 2018: Protagonista la musica italiana, Federazione Industria Musicale Italiana, 7 gennaio 2019. URL consultato il 7 gennaio 2019.
  53. ^ (DE) Schweizer Jahreshitparade 2018, Schweizer Hitparade. URL consultato il 31 dicembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock