Apri il menu principale

Paolini e Silvestri (Sergio Paolini, Genova 1924 e Stelio Silvestri, Genova 1924-Roma 1983) autori radiotelevisivi. Hanno fatto parte dell'esigua schiera che negli anni cinquanta ha creato dal nulla il mestiere di “fare televisione”.

Iniziano nel varietà radiofonico, e sono presenti nella TV sperimentale a Torino e a Milano. Per alcuni anni hanno ideato tutte le campagne di propaganda e pubblicità della Rai.

Originali televisiviModifica

Si chiamavano così i film TV realizzati in diretta, non esistendo ancora la registrazione video magnetica:

I graditi ospiti (1958, poi divenuto film in Germania), con Nino Manfredi, replicato con Gino Bramieri e Franco Parenti. Fra i sei o sette titoli successivi, Mezzanotte con l'eroe, con debutto alla TV cecoslovacca nel 1967, e la serie in sei puntate La vedova e il piedipiatti, con Ave Ninchi.

Varietà e quizModifica

Tralasciando le produzioni minori, grande successo, dal 1966 al 1970, di Settevoci, canzoni e giochetti, che oltre a Pippo Baudo lanciò Claudio Lippi, Al Bano, Orietta Berti, Massimo Ranieri. Tra le sigle musicali di Settevoci Il suo nome è Donna Rosa, che ispirò un film musicale.

Nel 1970, Canzonissima, con Corrado e Raffaella Carrà (sigla Ma che musica maestro), altra edizione di Canzonissima nel '73 con Pippo Baudo e inoltre, serie di varietà con: Silvan (Sim salà bim), Delia Scala (Che combinazione), Mino Reitano (Qua la mano Mino), Tino Scotti, Ave Ninchi, Corrado, Tullio Solenghi, Sandra Mondaini e altri e l'unico varietà-quiz sportivo di successo: Ciao Mamma, presentato da Vittorio Adorni e Liana Orfei. Nel 1978 su Rai 1 sono gli autori del varietà Uffa, domani è lunedì assieme a Giancarlo Nicotra.

Su Canale 5, 1982 e 1983, Premiatissima, con Amanda Lear, bissata con Johnny Dorelli.

Negli anni settanta, Paolini e Silvestri hanno creato programmi anticipatori dell'intrattenimento del 2000, e cioè: Colazione allo studio 7, poi divenuto A tavola alle sette, con Luigi Veronelli e, dal terzo anno, con Ave Ninchi. È stato il primo programma gastronomico televisivo in assoluto (5 edizioni).

Nello stesso genere sperimentale, varie serie: Il gioco dei mestieri, Come si fa, Cani gatti e C..

Nel 1976, primo anno, con Corrado, di Domenica In, col ritorno della TV in diretta dopo anni di paure e divieti.

Dal 1964, per diciotto anni, Paolini e Silvestri hanno scritto tutti i programmi televisivi settimanali realizzati dalla Rai per gli emigrati italiani, sempre presentati da Corrado e messi in onda in Germania, Belgio e Svizzera, dove Un'ora per voi è stata popolarissima.

Dopo la scomparsa di Silvestri, Paolini ha realizzato su Mediaset Il buon paese, due serie “da un'idea di Silvio Berlusconi” presentate da Claudio Lippi, e un paio di serie con Enrica Bonaccorti. Poi è tornato al varietà radiofonico, fino al 2000, anno della riproposta del quiz Il gambero. Infine è diventato voce per commenti satirici d'attualità in vari programmi, poi censurato. In seguito ha realizzato, insieme a Luciano Rispoli per la regia di Massimiliano Fasan, coadiuvato da Baldo Perugini, il gioco a quiz ed arte varia "Impara l'arte" per Radio2, che è diventato anche un libro.