Apri il menu principale

Strada statale 650 di Fondo Valle Trigno

strada statale italiana
Strada statale 650
di Fondo Valle Trigno
Strada Statale 650 Italia.svg
Denominazioni precedentiStrada provinciale di Fondo Valle Trigno
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniAbruzzo Abruzzo
Molise Molise
SS 650 percorso.png
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 17 presso Isernia
FineSS 16 presso San Salvo Marina
Lunghezza78,400[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. del 29/12/1987 - G.U. 20 del 26/01/1988[2]
GestoreANAS (1988-)

La strada statale 650 di Fondo Valle Trigno (SS 650), nota come Trignina, è una strada statale italiana. Si presenta ad una corsia per senso di marcia (eccetto in alcuni tratti in pendenza, dove il tratto in salita è raddoppiato), ed è priva di incroci a raso, con la quasi totale assenza di accessi privati. Si presenta quindi come una strada a scorrimento veloce.

La sua lunghezza è di 78,400 km: si sviluppa lungo l'asse SW-NE collegando la SS17 dell'Appennino Abruzzese e Appulo Sannitico nei pressi di Isernia con la SS 16 nei pressi di San Salvo Marina, costeggiando il fiume Trigno.

Si tratta della principale strada di collegamento tra le zone interne molisane e quelle abruzzesi e la costa adriatica e viceversa, e la sua realizzazione ha richiesto la costruzione di diversi viadotti e gallerie per superare le asperità del territorio.

Il limite di velocità, nella maggior parte del suo percorso, è di 90 km/h.

PercorsoModifica

 
di Fondo Valle Trigno
Tipologia Indicazione km Provincia
    dell'Appennino Abruzzese e Appulo Sannitico - Isernia
Castel di Sangro - L'Aquila
0,0 IS
  Pesche 1,8
    Z.I. B Sessano 7,1
  Sessano del Molise
ex   Venafrana
8,9
  Area di servizio 9,9
  ex   di Pescolanciano - Pescolanciano
Agnone - Capracotta
  Teatro Sannitico
12,5
  Chiauci
Pietrabbondante
14,8
    - Civitanova del Sannio
Bagnoli del Trigno - Duronia - Frosolone
18,8
  Area di servizio 19,8
  Area di servizio 20,7 [3]
  Pietrabbondante
  Teatro Sannitico
22,5
    Fondo Valle del Verrino - Agnone
Bagnoli del Trigno - Poggio Sannita - Castelverrino
27,2
  Salcito
Pietracupa
29,3 CB
  Schiavi di Abruzzo
Castiglione Messer Marino
31,7 CH
  Contrada Vallecupa
San Martino
36,5 CB
    - Trivento
Castelguidone
38,4
  SP 202 - San Giovanni Lipioni
Roccavivara - Castelguidone - Torrebruna
44,5 CH
    Trignina - Montefalcone
Roccavivara - Castelmauro
48,8 CB
  Area di servizio 49,6 [3]
    Z.I. Tratturello 50,2
  Celenza sul Trigno
Torrebruna - Guardiabruna
53,0 CH
  Palmoli
Carunchio
53,7
    Trignina
Montemitro
56,0 CB
  Tufillo 56,9 CH
  Area di servizio 58,5
  Mafalda
San Felice del Molise - Tavenna
59,8
  Dogliola
  Zona Industriale - Carunchio
61,5
  Area di servizio 61,9 [4]
  Fresagrandinaria 63,9
  Lentella 69,0
    Fondovalle Treste - San Buono
Furci - Liscia - Gissi
70,3
    - San Salvo
Montenero di Bisaccia
73,5
      A14 Bologna-Taranto
Svincolo "Vasto Sud"
77,4
    Adriatica - San Salvo Marina
Vasto - Pescara -   BO-TA
78,6

StoriaModifica

Costruita dalla Cassa del Mezzogiorno, con il decreto del Ministro dei lavori pubblici del 29 dicembre 1987 venne classificata come strada statale con i seguenti capisaldi di itinerario: "Svincolo con la s.s. n. 17 presso Isernia - svincolo di Pescolanciano - svincolo di Trivento - svincolo con la A14 presso il casello di Vasto Sud - svincolo con la s.s. n. 16 a S. Salvo Marina"[2].

NoteModifica