Apri il menu principale
Victor Sen Yung

Victor Sen Yung (揚森, pinyin: Yáng Sēn) (San Francisco, 18 ottobre 1915North Hollywood, 31 ottobre 1980) è stato un attore statunitense di origini cinesi.

BiografiaModifica

Orfano di madre (morta nel 1919 durante l'epidemia di influenza spagnola), Victor Sen Yung visse in un rifugio per bambini fino al 1922, quando il padre Gum Yung Sen tornò dalla Cina con la seconda moglie.

Il suo debutto sul grande schermo avvenne nel 1938 nel film Charlie Chan in Honolulu, nel quale interpretò il ruolo di Jimmy Chan, il "figlio numero due" del detective cinese Charlie Chan. In questo film, in cui Sidney Toler sostituiva Warner Oland (da poco deceduto), Victor Sen Yung prese il posto di Keye Luke, che fino alla pellicola precedente impersonava il "figlio numero uno" di Chan. Sen Yung interpretò Jimmy Chan in dieci film della serie, tra il 1938 e il 1942. Durante questo periodo apparve anche in altre pellicole, tra cui Ombre malesi (1940), in cui interpretò il ruolo cruciale del cancelliere Ong Chi Seng, accanto a Bette Davis.

Durante la seconda guerra mondiale, l'attore si unì alle forze aeree dell'esercito americano, lavorando per la First Motion Picture Unit., casa di produzione cinematografica delle Forze Armate, e comparendo nella pièce Winged Victory di Moss Hart. Durante il servizio militare, venne sostituito nella serie di Charlie Chan da Benson Fong, che interpretò "il figlio numero tre", Tommy Chan. Come altri attori americani di origine cinese, Sen Yung fu impiegato in ruoli di giapponese in pellicole belliche come Agguato ai tropici (1942) di John Huston, nella parte del perfido Joe Totsuiko.

Dopo la guerra, Sen Yung riprese la sua carriera a Hollywood. La serie di Charlie Chan era passata alla casa di produzione Monogram Pictures, sempre con Sidney Toler nel ruolo principale del flemmatico detective cinese. La salute di Toler stava però peggiorando e la produzione ridusse l'impegno dell'attore ricorrendo a sequenze dei film precedenti e dando maggiore spazio nella trama a Sen Yung e a Mantan Moreland, di fatto assurti a protagonisti in Shadows Over Chinatown (1946) e Charlie Chan in trappola (1946), gli ultimi due film girati da Toler prima della morte. Successivamente il ruolo di Charlie Chan passò a Roland Winters e Sen Yung apparve negli ultimi film della serie prima della sua chiusura, tra cui Charlie Chan e il serpente piumato (1948), interpretando però il personaggio di Tommy Chan.

Nella prima metà degli anni cinquanta recitò in diverse commedie, come La figlia dello sceriffo (1950), e in pellicole d'avventura come Golfo del Messico (1950) e Contrabbandieri a Macao (1953). Passato anche alla televisione, recitò in numerose serie western e di genere poliziesco, interpretando ogni genere di personaggi di origine asiatica, e conquistando grande popolarità con il ruolo di Hop Sing, il cuoco orientale del longevo telefilm western Bonanza, di cui interpretò 107 episodi tra il 1959 e il 1973. Sen Yung era un appassionato e abile chef anche nella realtà e, in tale veste, partecipò spesso a programmi di cucina e nel 1974 scrisse un libro sull'argomento, The Great Wok Cookbook.

Nel 1972, Sen Yung fu protagonista di un drammatico fatto di cronaca: si trovava in qualità di passeggero sul Pacific Southwest Airlines Flight 710, che venne dirottato. A seguito dell'intervento dell'FBI, che prese d'assalto l'aereo, ci fu uno scontro a fuoco e l'attore fu colpito alla schiena. Lui e un altro passeggero ferito sopravvissero, ma un terzo passeggero e i due dirottatori furono uccisi.

Victor Sen Yung morì nel 1980 in circostanze insolite, nella sua casa di North Hollywood. L'attore, che gestiva una piccola attività per realizzare manufatti in ceramica, morì per avvelenamento da gas sprigionatosi per una perdita da un forno che egli utilizzava per perfezionare i suoi oggetti. Il suo corpo fu ritrovato il 10 novembre, ma l'ipotesi è che fosse deceduto da almeno dieci giorni, probabilmente intorno al 31 ottobre. In un primo momento si pensò che l'attore fosse stato assassinato, ma la polizia giudicò infine la morte come accidentale. L'elogio funebre alla esequie venne pronunciato dall'attore Pernell Roberts, partner di Sen Yung nel telefilm Bonanza.

Filmografia parzialeModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN87279238 · ISNI (EN0000 0000 7825 380X · LCCN (ENn87896278 · GND (DE1062442806 · WorldCat Identities (ENn87-896278