WarnerMedia

gruppo mediatico statunitense
Warner Media, LLC
Logo
Columbus Circle td 10 - Time Warner Center.jpg
Sede della WarnerMedia
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1990 a New York
Fondata daSteve Ross
Sede principaleNew York
GruppoAT&T
ControllateHBO
Cinemax
TNT
TBS
TruTV
CNN
HLN
Turner Sports
Bleacher Report
DC Comics
Cartoon Network
Adult Swim
Boomerang
TCM
Warner Bros.
Persone chiaveJason Kilar AD

Ann Sarnoff Presidente e AD

SettoreMedia
Prodotti
Fatturato33 miliardi di $ (2018)
Utile netto3,833 miliardi di $ (2015)
Dipendenti24 800 (2016)
Sito webwww.warnermedia.com/

Warner Media, LLC, commercialmente conosciuta come WarnerMedia, è una società statunitense sussidiaria di AT&T operante nei settori cinema e televisione. Il quartier generale della società è a New York.

StoriaModifica

Nel 1990, dalla fusione tra la Time Inc. (primo gruppo editoriale statunitense) e la Warner Communications, dopo che la prima ha acquisito la seconda, nasce Time Warner.

Nell'ottobre del 1996 la nuova compagnia acquista, da Ted Turner, la Turner Broadcasting System (una cui divisione è la CNN).

Nel gennaio 2001 l'AOL acquisisce Time Warner e diventa AOL Time Warner.

Dopo la fusione con l'AOL, tuttavia, i profitti della divisione Internet della società (AOL) diminuiscono, come cadono anche i valori di mercato di altre aziende Internet. Come risultato, il valore dell'AOL cala drasticamente. L'AOL Time Warner riporta una perdita di 99 miliardi di dollari nel 2002 - in quel tempo la più grande perdita mai registrata da una società.

Per tutta risposta, dal giugno 2003 l'azienda riprende il vecchio nome antecedente la fusione con l'AOL, Time Warner.

L'allora presidente del consiglio di amministrazione, Steve Case, annuncia che non si ricandiderà per tale ruolo, per poi uscire dal consiglio il 31 ottobre 2005.

Date le perdite registrate a causa della fusione dei due colossi mediatici, il 28 maggio 2009 viene annunciata la scissione di AOL da Time Warner e la costituzione della nuova public company AOL, Inc., società divenuta operativa il 10 dicembre dello stesso anno.

Il 6 marzo 2013, Time Warner annuncia la cessione di Time Inc.[1] Il 6 giugno 2014, Time Inc. è diventata una società quotata in borsa.[1] Time Warner continuerà ad operare sotto il nome attuale.[2]

Il 13 giugno 2018, Time Warner completa la fusione da 85 miliardi di dollari con AT&T, in seguito ad un processo antitrust vinto contro l'amministrazione Trump, che aveva presentato ricorso per bloccarlo.

A seguito della fusione, la società viene rinominata WarnerMedia.[3]

DivisioniModifica

WarnerMedia opera attraverso le seguenti cinque divisioni principali:

  • WarnerMedia Direct: è responsabile della produzione, del marketing, del coinvolgimento dei consumatori e del lancio globale della piattaforma streaming dell'azienda HBO Max.[4]
  • WarnerMedia Studios & Networks: comprende le case di produzione cinematografiche e televisive del gruppo. Si occupa di sviluppo, produzione e programmazione.[4]
  • WarnerMedia News & Sports: gestisce i canali sportivi e informativi nel mondo.
  • WarnerMedia International: gestisce le versioni internazionali dei canali televisivi statunitensi della società, con alcuni canali specifici per regione. Questa divisione è anche responsabile della gestione di tutte le attività di WarnerMedia al di fuori degli Stati Uniti.[4]
  • WarnerMedia Sales and Distribution: sovrintende alle vendite pubblicitarie, alla distribuzione e alle licenze sui contenuti di WarnerMedia negli Stati Uniti.[4]

WarnerMedia DirectModifica

WarnerMedia Studios & NetworksModifica

WarnerMedia News & SportsModifica

  • CNN Worldwide
  • Turner Sports

WarnerMedia InternationalModifica

WarnerMedia Sales and DistributionModifica

LoghiModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN167674905 · ISNI (EN0000 0001 2155 8140 · LCCN (ENno99019466 · WorldCat Identities (ENlccn-no99019466