Apri il menu principale
Yoan Cardinale
Nazionalità Francia Francia
Altezza 181[1] cm
Peso 84[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Nizza
Carriera
Giovanili
1999-2003 Giallo e Grigio.svg AS Saint-Cyr
2003-2007 Olympique Marsiglia
2007-2009 600px White frame and Blue HEX-161384.svg SC Air Bel
2009-2013 Nizza
Squadre di club1
2012-2015 Nizza 238 (-?)
2015-Nizza44 (-41)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 dicembre 2016

Yoan Cardinale (La Ciotat, 27 marzo 1994) è un calciatore francese, portiere del Nizza.

BiografiaModifica

Yoan Cardinale nasce il 27 marzo 1994 a La Ciotat, nella Costa Azzurra, da una famiglia di modeste condizioni: suo padre svolge l'attività di carpentiere, mentre sua madre fa la childminder[2]. Viene soprannominato Cardi[2][3] ed è fratello maggiore di Mathieu Cardinale, anche lui portiere.[4]

Caratteristiche tecnicheModifica

Portiere di grande carisma e di forte personalità, abbina la laboriosità continua e un ottimo senso della posizione ad eccellenti doti tecniche, fisiche e mentali che gli consentono di essere abile negli anticipi, nella distribuzione di gioco e di destreggiarsi con efficacia nelle parate in tuffo nonostante abbia una statura di 181 cm e pesi 84 kg[5].

Inizialmente occupava il ruolo di attaccante; divenne portiere nel 2002-2003 con l'AS Saint-Cyr per via della mancata disponibilità di un uomo tra i pali per la sua squadra in occasione di un torneo dilettantistico[2].

CarrieraModifica

ClubModifica

Inizia nella scuola calcio di AS Saint-Cyr, una società di calcio dilettantistica di Saint-Cyr-sur-Mer. Nel 2009, all'età di 15 anni, passa nel settore giovanile del Nizza, nel quale fa conoscenza dei compagni di squadra Jordan Amavi, Alexy Bosetti, Neal Maupay e soprattutto David Ospina. Nonostante sia stato il vice di Mouez Hassen nella Coppa Gambardella 2012, vinta in finale per 2-1 contro il Saint-Étienne, la costante e notevole laboriosità negli allenamenti gli valse la firma del suo primo contratto professionistico[6], ottenuto nell'estate del 2013[3]. Nella stagione 2014-2015 viene aggregato alla seconda squadra nizzarda, militante in CFA, dove prende parte a 21 incontri su 30 possibili[7].

Nella stagione 2015-2016 è per la prima volta aggregato alla prima squadra di Claude Puel, come terzo portiere dietro a Simon Pouplin e Mouez Hassen. Il debutto nella massima serie francese avviene il 18 ottobre 2015, all'età di 21 anni, a seguito dell'infortunio di Pouplin (assente dalla prima giornata di campionato)[8] e dalla convocazione di Hassen alla Nazionale U-21 della Francia[9]. La partita termina 4-1 per i nizzardi nei confronti del Rennes. Il 28 ottobre disputa anche la prima presenza nella Coppa di Lega contro il Caen, vinta 3-1. Viste le buone prestazioni viene promosso definitivamente come primo portiere già nel mese successivo[10] e viene scelto come miglior giocatore del mese di dicembre dai tifosi nizzardi[11]. Conclude la sua prima stagione tra i professionisti con un bottino di 27 presenze nelle quali subisce 29 reti. Si riconferma titolare anche a seguito del cambiamento della panchina, che nell'estate 2016 viene affidata al tecnico svizzero Lucien Favre.

La prima partita disputata nella stagione 2016-2017 è avvenuta nella prima giornata di campionato contro il Rennes, rimanendo a porta inviolata, nella quale ha indossato insieme a tutta la squadra nizzarda una maglia bianca durante il riscaldamento, sulla quale viene raffigurato un cuore con i nomi delle 85 vittime dell'attentato terroristico avvenuto il 14 luglio proprio a Nizza[12][13]. Il 15 settembre esordisce in Europa League, in occasione della prima partita del girone persa 1-0 contro lo Schalke[14]. In questa stagione collabora nella vittoria del titolo di Campione d'Inverno della Ligue 1, ottenuta dal Nizza con una giornata di anticipo successivamente alla vittoria casalinga ai danni del Digione[15]. Proprio in questa partita Cardinale ha disputato la cinquantesima presenza tra i professionisti[16].

StatisticheModifica

Presenze nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 17 dicembre 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2015-2016   Nizza A 26 -28 CdF+CdL 0+1 -1 - - - - - - 27 -29
2016-2017 A 18 -13 CdF+CdL 0 -0 UEL 5 -10 - - - 23 -23
Totale carriera 44 -41 1 -1 5 -10 - - 50 -52

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Nizza: 2012

Competizioni nazionaliModifica

Nizza 2: 2012-2013

NoteModifica

  1. ^ a b Yoan Cardinale, su lfp.fr.
  2. ^ a b c (FR) Yoan Cardinale, le troisième homme, su sofoot.com, 10 aprile 2016.
  3. ^ a b (FR) Biographie Yoan Cardinale, su ogcnice.com.
  4. ^ (FR) Jérémy Tordjman, Parcours Mathieu Cardinale dans les pas de Yoan, su laprovence.com, 8 ottobre 2016.
  5. ^ (FR) Yoan Cardinale, taille patron !, su leparisien.fr, 26 febbraio 2016.
  6. ^ (FR) Yoan Cardinale, plus vrai que nature, su ogcnice.com. URL consultato il 10 ottobre 2015.
  7. ^ (FR) Yoann Cardinale sa saison en CFA Groupe C 2014/2015 avec Nice, su Foot National. URL consultato il 22 gennaio 2016.
  8. ^ (FR) OGC Nice: Bodmer et Pouplin, blessés, ne joueront pas pendant plusieurs semaines - France 3 Côte d’Azur, su France 3 Côte d’Azur. URL consultato il 22 gennaio 2016.
  9. ^ (FR) Équipe de France Espoirs : le Niçois Mouez Hassen forfait mardi contre l'Ukraine, su L'Equipe.fr. URL consultato il 22 gennaio 2016.
  10. ^ (FR) Cardinale, intérim royal, su OGC Nice. URL consultato il 22 gennaio 2016.
  11. ^ (FR) Cardinale reçoit son trophée, su OGC Nice, 17 gennaio 2016.
  12. ^ (FR) En hommage aux victimes du 14 juillet, Nice jouera avec un maillot spécial, in lefigaro.fr, 13 agosto 2016.
  13. ^ (FR) Découvrez le superbe maillot de l'OGC Nice en hommage aux victimes de l'attentat de Nice, in nicematin.com, 10 agosto 2016.
  14. ^ (FR) Nice-Schalke 04 (0-1), Nice peut avoir des regrets, in goal.com, 15 settembre 2016.
  15. ^ Francia, Balotelli fa doppietta: il Nizza è campione d'inverno, in gazzetta.it, 18 dicembre 2016.
  16. ^ Yoan Cardinale, statistiche nella stagione 2016-2017, in transfermarkt.it.

Collegamenti esterniModifica