ASD Albatro Siracusa

ASD Teamnetwork Albatro
Pallamano Handball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Bianco e Nero (Strisce).svg Bianco e Nero
Dati societari
Città Siracusa
Paese Italia Italia
Confederazione Europa EHF
Federazione Italia FIGH
Campionato Serie A - 1ª Divisione Nazionale
Fondazione 1994
Presidente Italia Vito Laudani
Allenatore Italia Giuseppe Vinci
Impianto sportivo PalaLoBello
2700 posti
Palmarès
Altri titoli (Maschile)

3 Campionati di Serie A2
3 Campionati di Serie B
2 Campionati di Serie C
2 Coppa Sicilia

(Femminile)

1 Campionati di Serie B

www.handballsiracusa.it

L'ASD Albatro Siracusa, conosciuta come Teamnetwork Albatro Siracusa per motivi di sponsorizzazione, è la principale società di pallamano della città di Siracusa. Nella stagione 2020-2021 milita in Serie A - 1ª Divisione Nazionale.

Fondata nel 1994, dopo la scomparsa da parte dell'Ortigia Siracusa (vincitore di 3 scudetti e 2 coppe Italia) avvenuta nel 2002 dal panorama professionistico, diventa la prima squadra cittadina, effettuando una rapida ascesa che la portano in breve tempo in massima serie.

I colori sociali del club sono il bianco e il nero. L'impianto sede delle gare interne è il Pala Lo Bello dedicato all'ex arbitro di calcio Concetto Lo Bello.

StoriaModifica

MaschileModifica

L'ASD Albatro Teamnetwork Siracusa viene fondata nel 1994 a Siracusa da un gruppo di appassionati della pallamano. Con la scomparsa dell'Ortigia Siracusa nel 2002 (nel palmares 3 scudetti e 2 coppa Italia), l'Albatro ha avuto il merito di riportare Siracusa nell'olimpo della pallamano italiana ottenendo in ambito nazionale ottimi risultati.

Dopo un inizio passato nelle categorie inferiori, riesce ad approdare per la prima volta in Serie A Élite nella stagione 2007-08, rimanendovi nella massima serie per tre anni consecutivi, cogliendo come miglior piazzamento un 5º posto nella stagione 2008-09.

Retrocessa in Serie A1 nel 2010, rinuncia al campionato per problemi finanziari, decidendo di ripartire dalla Serie B valorizzando al meglio il settore giovanile.

Ripartito dalla terza serie, nel giro di due anni ottiene una doppia promozioni, tornando nel 2013 in massima serie. Al ritorno in Serie A1, la squadra ottiene la salvezza attraverso i Play-out senza troppi patemi.

Nella stagione 2014-2015 partecipa alla Final Eight (organizzata a Siracusa) classificandosi al 7º posto. Nello stesso anno, dopo aver terminato la stagione regolare al secondo posto, gioca lo spareggio per accedere alla semifinale, disputando un triangolare con Trieste e Carpi sul campo neutro di Chieti, ma perde sia con gli alabardati per 32 a 29 che con gli emiliani per 30 a 16.

L'anno successivo, stagione 2015-2016, la squadra viene rinforzata con gli arrivi dei centrali uruguaiani Diego Morandeira e Martin Molina e l'argentino Nicolas Polito ex Pressano, confermando il secondo posto in classifica e l'accesso alla fase Play-off. Qui a differenza dell'anno precedente, la squadra non si ripete, classificandosi al terzo posto, non potendo disputare il triangolare con le migliori seconde.

Il campionato 2016-2017, per i ragazzi allenati da Giuseppe Vinci è un anno di sperimentazione, in quanto la società decide di inserire alcuni ragazzi del settore giovanile in prima squadra (fra tutti Umberto Bronzo figlio di Corrado Bronzo ex campione d'Italia e Gianluca Vinci figlio dell'allenatore Giuseppe Vinci) facendogli maturare esperienza e gettoni di presenza in Serie A. Tra gli acquisti spicca il nome di Pierluigi Di Marcello, portiere con esperienza ventennale in massima serie ed in Nazionale. Per gli stranieri le scelte ricadono sul terzino serbo Ivan Stojanovic e il centrale croata Bruno Brzic (per lui un ritorno). Al termine della stagione si finisce terzi alle spalle dei campioni d'Italia dello Junior Fasano e del Conversano autentica rivelazione del girone. Ai Play-off l'Albatro non ripete i buoni propositi, deludendo le aspettative e chiudendo la stagione al terzo posto.

Per la stagione 2017-2018, vengono definite dalla FIGH le nuove regole per la composizione della prossima Serie A - 1ª Divisione Nazionale che prenderà il via nella stagione 2018-2019, con novità principale il ritorno al passato del girone unico. Pertanto le squadre che ne prenderanno parte, verranno dimezzate, con le prime due classificate di ogni girone che accederanno alla Poule Play-Off ottenendo il pass automatico per la prossima serie A ad unico girone e gare per la qualificazione scudetto. Per la terza e la quarta classificata, invece, sarà Poule Promozione: solo le prime tre otterranno l’accesso alla prossima massima serie. Le squadre che termineranno questa fase in quarta, quinta o sesta posizione dovranno affrontare le compagini che avranno superato la Poule Play-Out (dalla 5ª alla 10ª posizione durante la regular season[1].

La modifica delle regole, inducono l'Albatro a rafforzare l'organico in modo consistente, in modo da non farsi scappare l'obiettivo stagionale, che è quello di partecipare alla prossima Serie A a girone unico. Il primo acquisto che ha un certo clamore è quello del pivot trentacinquenne cileno naturalizzato italiano Marco Antonio Oneto Zuniga, alla prima esperienza in Italia, nel suo palmarés la vittorie di una Champions League con la maglia del Barcellona e di una EHF Challenge Cup con quella dello Sporting di Lisbona[2]. Successivamente vengono acquistati il trentunenne terzino/centrale Maximo Murga (italo/argentino per lui un ritorno) ed il ventottenne croato Nikola Kedzo[3]. Terminata la stagione tra mille difficoltà, raggiungendo all'ultima giornata la qualificazione alla Poule Promozione guadagnandosi un terzo posto insperato, i ragazzi allenati da Giuseppe Vinci vengono inserite in un girone di ferro per la disputa del girone unico di Serie A con Trieste e Bressanone fra tutte. Dopo un avvio difficile, al termine del raggruppamento, i bianconeri riescono in un finale al cardiopalma, a classificarsi al terzo posto, ultimo posto utile per l'accesso in Serie A, battendo prima tra le mura amiche il Cologne e poi in trasferta l'Oriago Padova.

Nel luglio del 2018 lo sponsor Teamnetwork della famiglia Di Stefano decide di non rinnovare il sostegno economico all'Albatro per problemi finanziari, causando per il sodalizio bianconero la rinuncia al massimo torneo di pallamano, costringendo l'Albatro a ripartire dal campionato regionale di Serie B. Il 24 novembre 2018, a distanza di diversi anni, torna a giocarsi a Siracusa un derby di pallamano, fra l'Albatro e l'Aretusa, formazione neonata, fondata da Placido Villari (ex Vigili del Fuoco e Albatro) ed allenata da Luigi Rudilosso, ex bandiera di quel CC Ortigia campione d'Italia. La gara terminata 30-20 per l'Albatro, ha visto presenti sulle tribune circa 500 spettatori, che nonostante la categoria ha dimostrato di meritare ben altre platee[4]. Il 2 e 3 febbraio a Siracusa si disputano le finali di Coppa Sicilia, e l'Albatro si aggiudica il trofeo battendo in finale la Girgenti Agrigento con il punteggio di 38-24[5]. Al termine della stagione verrà promossa in Serie A2 con un ruolino di marcia inarrestabile, che la porteranno a vincere tutte le gare di campionato.

L’anno successivo i ragazzi allenati da mister Vinci ripetono i risultati della passata stagione, vincendo il proprio girone con tutte vittorie ed una sola sconfitta. Gli eventi drammatici dovuti dalla crisi epidemiologica mondiale dati dal Coronavirus che ha colpito anche l’Italia, induce la Federazione a intraprendere misure eccezionali, dichiarando in anticipo la chiusura di tutti i campionati, interrompendo le fasi finali. Ragion per cui, l’Albatro In virtù della prima posizione in classifica momentanea, viene automaticamente promossa in Serie A1.

FemminileModifica

Il movimento femminile si sviluppa dopo gli anni duemila, ed esattamente nel 2013 avviene la prima partecipazione ad un campionato ufficiale, quando la formazione siracusana si iscrive al campionato di Serie B[6]. La formazione allenata da mister Rosapinta, composta da un mix di ex giocatrici della gloriosa EOS Siracusa (che tanto bene fece nel panorama nazionale italiano) e qualche giovane promettente del settore giovanile, così si appresta a rappresentare dopo alcuni anni di assenza dai campionati la città di Siracusa. Al termine della stagione, le ragazze siracusane stravincono il proprio girone, approdando con merito in Serie A2. Suo mal grado, per via di un carente settore giovanile, qualche problema di carattere tecnico, e soprattutto un maggiore impegno economico a dover affrontare l'anticamera della Serie A, costringe il sodalizio del presidente Laudani a dover rinunciare partecipando al solo settore giovanile per permettere un maggiore sviluppo del movimento.

Per la stagione 2017-2018 all'Albatro Teamnetwork femminile viene accettata dal Consiglio federale, la richiesta di partecipare al campionato di Serie A2, venendo inserita nel girone E, insieme alle siciliane Messina, Aetna Mascalucia, Licata, Leali Marsala e le calabresi del Meta2 di Badolato in provincia di Catanzaro. Fin dalle primissime battute, le ragazze allenate dal duo Calvo/Signorelli stazionano in alta classifica. Al termine della stagione, chiuderanno al terzo posto dietro Messina e Meta2, valorizzando diverse atlete del vivaio giovanile.

I noti problemi economici che hanno coinvolto il club nel luglio del 2018 inducono la presidenza a cedere il titolo alla neonata società aretusea Asd Pallamano Aretusa, che così facendo tengono in vita il movimento femminile, mantenendo la categoria di Serie A2.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'ASD Albatro Teamnetwork Siracusa (maschile)
  • 1994 • Fondazione dell'A.S. Albatro Handball Siracusa
  • 1994-95 • 1ª Serie D girone G •   Promossa in Serie C
  • 1995-96 • 3ª Serie C girone D •
  • 1996-97 • 3ª Serie C girone D •
  • 1997-98 • 1ª Serie C girone D •   Promossa in Serie B
  • 1998-99 • 7ª Serie B girone D •
  • 1999-00 • 7ª Serie B girone D •   Retrocessa in Serie C
  • 2000-01 • 1ª Serie C girone C •   Promossa in Serie B
  • 2001-02 • 6ª Serie B girone G •
  • 2002-03 • 6ª Serie B girone G •
  • 2003-04 • 5ª Serie B girone G •
  • 2004-05 • 1ª Serie B girone E •   Promossa in Serie A2
  • 2005-06 • 4ª Serie A2 girone C •
  • 2006-07 • 1ª Serie A2 girone C •   Promossa in Serie A1
  • 2007 - Ripescata in Serie A Élite
  • 2007-08 • 7ª Serie A Élite • (Poule retrocessione)
Eliminata in semifinale di Coppa Italia
Eliminata in semifinale di Coppa Italia
Terzo turno Challenge Cup
Perde la finale di Coppa Italia
  • 2010 - Si autoretrocede in serie A1 per motivi finanziari
  • 2010-11 • 6ª Serie A1 girone B
Terzo turno Coppa delle Coppe
Eliminata nella 1ª fase di Coppa Italia
7° nella Final Eight di Coppa Italia
7° nella Final Eight di Coppa Italia
7° nella Final Eight di Coppa Italia
4° nella Final Eight di Coppa Italia
  • 2018 - Ammessa al girone unico di Serie A-1ª D.N.
  • 2018 - Riparte dalla serie B per motivi finanziari
  • 2018-19 • 1ª Serie B girone H •   Promossa in Serie A2
Vince la Coppa Sicilia (1º titolo).
Vince la Coppa Sicilia (2º titolo).
in Coppa Italia
Cronistoria dell'ASD Albatro Teamnetwork Siracusa (femminile)
  • 2011-12 • Attività giovanile
  • 2012-13 • Attività giovanile
  • 2013-14 • 1ª Serie B girone Sicilia •   Promossa in Serie A2
  • 2014 - Rinuncia ad iscriversi al campionato di Serie A2, proseguendo l'attività con il settore giovanile
  • 2014-15 • Attività giovanile
  • 2015-16 • Attività giovanile
  • 2016-17 • Attività giovanile
  • 2017 - Il Consiglio federale accetta la richiesta di iscrizione al campionato di Serie A2
  • 2017-18 • 3ª Serie A2 girone E •
  • 2018 - Cede il titolo femminile alla ASD Pallamano Aretusa

StruttureModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: PalaLoBello.

PalasportModifica

L'Albatro disputa le gare interne all'interno del Palazzetto dello sport PalaLoBello intitolato a Concetto Lo Bello, grazie alla collaborazione con il Comune di Siracusa[7] che detiene la proprietà dell'impianto. Il Pala Lo Bello ha una capienza complessiva di 2.700 posti a sedere.

SocietàModifica

La matricola storica del club è la n. 1969, in essere dal 1994.

Anni Denominazione
1994-2014 Albatro Siracusa
2014-oggi Albatro Teamnetwork

Modifica

Di seguito l'elenco dei fornitori tecnici e degli sponsor ufficiali dell'Albatro Teamnetwork

Cronologia degli sponsor tecnici
Cronologia degli sponsor ufficiali
  • 1994-2014 ...
  • 2014-2015 Teamnetwork/Edil Sir
  • 2015-2016 Teamnetwork
  • 2016-2017 Teamnetwork/Athena Palace/Teyco
  • 2017-2018 Teamnetwork/Euro Tour/Dafne
  • 2018-2020 Teamnetwork
  • 2020-2021 Teamnetwork/Regione Siciliana

Allenatori e presidentiModifica

AllenatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'ASD Albatro Siracusa
Allenatori dell'ASD Albatro Teamnetwork Siracusa (maschile)
Allenatori dell'ASD Albatro Teamnetwork Siracusa (femminile)
  • 2013-2014   Francesco Rosapinta
  • 2017-2018   Gianni Calvo

PresidentiModifica

Presidenti dell'ASD Albatro Teamnetwork Siracusa
  • 1994-1996   Raffaele Garipoli
  • 1996-2010   Aldo Modica
  • 2010-oggi   Vito Laudani

PallamanistiModifica

  •   Luca Greco (ala)
  •   Roberto Conigliaro (centrale)
  •   Matteo Liuzza (centrale)
  •   Perpaolo Ragusa (pivot)
  •   Francesco Scarpato (pivot)
  •   Corrado Bronzo (pivot)
  •   Giuseppe Colasuonno (pivot)
  •   Giovanni Giannone (terzino)
  •   Gianluca Corsico (centrale)
  •   Mattia Calvo (terzino)
  •   Gianluca Vinci (ala destra)
  •   Umberto Bronzo (ala destra)

Pallamanisti stranieriModifica

Di seguito l'elenco dei pallamanisti stranieri che si sono susseguiti negli anni:

Pallamanisti stranieri
  • 2007-2008   Gonzalo Viscovich
      Fernando Garcia
      Nenad Strbac
      Ivan Simonovic
  • 2008-2009   Mata Sanchez
      Fernando Garcia
      Carlos Arias
      Bruno Brzic
      Kamil Heinz
  • 2009-2010   Christophe Zuniga Mora
      Lalyo Hitkov Ivanov
      Fernando Garcia
      Carlos Arias
      Gonzalo Viscovich
      Martin Viscovich
      Kamil Heinz
      Nenad Strbac
  • 2013-2014   Luciano Brancaforte
      Dinko Dedovic
  • 2014-2015   Manuel Adler
      Ben Hamida Mohamed Alì
      Luciano Brancaforte
      Dinko Dedovic
      Maximo Murga
  • 2015-2016   Diego Morandeira
      Maximo Murga
      Luciano Brancaforte
      Nicolas Polito
      Dinko Dedovic
      Manuel Adler
      Martin Molina
  • 2016-2017   Martin Molina
      Ivan Stojanovic
      Bruno Brzic
  • 2017-2018   Marco Antonio Oneto Zuniga
      Nikola Kedzo
      Javier Grande
      Maximo Murga
      Juan Ignacio Cantore
      Ben Hamida Mohamed Alì
      Emanuel Álvares
  • 2018-2019   Maximo Murga
      Bruno Desimone
      Federico Vanoli
  • 2019-2020   Maximo Murga
      Federico Vanoli
      Nestor Pennacchio
      Jonas Vainauskas
      Fernando Marquez
      Juan Pablo Cuello
  • 2020-2021   Maximo Murga
      Federico Vanoli
      Juan Pablo Cuello
      Javier Grande
      Marko Bobicic
      Tomas Valentin Cañete

RosaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: A.S. Handball Albatro Siracusa 2020-2021.

Rosa 2020-21Modifica

Naz. Ruolo Sportivo Anno
12   P Gabriele Nobile 2001
16   P Javier Grande 1982
17   P Gianmarco Fontana 2002
70   P Lorenzo Rubino 2003
4   T Juan Pablo Cuello 1997
7   A Nicolò Argentino 2001
9   A Alessandro Bandiera 2005
10   C Federico Vanoli 1995
11   A Andrea Calvo 1987
13   C Mattia Calvo 1990
14   T Tomas Valentin Cañete 1999
15   A Gianluca Vinci 1999
18   A Francesco Burgio 2005
21   A Matteo Pola 2001
22   PV Alessio Lo Bello 2000
23   T Maximo Murga 1985
24   A Giuseppe Cuzzupè 2004
25   C Dario Quattrocchi 1992
30   A Gabriele Sortino 2003
32   T Marko Bobičić 1992
34   PV Zoe Mizzoni 1994
77   T Matteo Mizzi 2004

Staff tecnicoModifica

  • Allenatore:   Giuseppe Vinci
  • Vice-allenatore:   Gianni Attanasio
  • Preparatore atletico:   Enzo Comitini

Statistiche e recordModifica

Statistiche di squadraModifica

Per numero di partecipazioni a campionati di massima serie, tra le società più rappresentative nel panorama isolano troviamo al primo posto il C.C. Ortigia Siracusa, con le sue 17 partecipazioni (3 scudetti e 2 coppe Italia nel suo palmares), a seguire l'Albatro Siracusa 9 partecipazioni e l'Haenna 6.

Partecipazione ai campionatiModifica

MaschileModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie A Élite 3 2007-2008 2009-2010 9
Serie A - 1ª Divisione Nazionale 6 2013-2014 2020-2021
Serie A1 1 2010-2011 2010-2011 4
Serie A2 3 2005-2006 2019-2020
Serie B 7 1998-1999 2018-2019 7
Serie C 4 1995-1996 2000-2001 4
Serie D 1 1994-1995 1994-1995 1

FemminileModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie A2 1 2017-2018 2017-2018 1
Serie B 1 2013-2014 2013-2014 1

Coppe nazionaliModifica

Coppa Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Coppa Italia 9 2007-2008 2020-2021
Handball Trophy 3 2007-2008 2009-2010

Coppe regionaliModifica

Coppa Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Coppa Sicilia 2 2018-2019 2019-2020

Coppe europeeModifica

Coppa Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Challenge Cup 1 2009-2010 2009-2010
Coppa delle Coppe 1 2010-2011 2010-2011

PalmarèsModifica

maschile
  • Serie A2 : 3
    2006-2007
    2012-2013
    2019-2020
  • Serie B : 3
    2004-2005
    2011-2012
    2018-2019
  • Serie C : 2
    1997-1998
    2000-2001
  • Coppa Sicilia: 2
    2018-2019
    2019-2020
  • Campione regionale under 16
    2014-2015
    2015-2016
  • Campione regionale under 14
    2013-2014
    2014-2015
  • Campione regionale under 12
    2014-2015
femminile
  • Serie B : 1
    2013-2014
  • Campione regionale under 16
    2014-2015
    2015-2016
  • Campione regionale under 14
    2014-2015

NoteModifica

  1. ^ Nuove regole FIGH, su http://www.legginoci.it. URL consultato il 7 luglio 2017.
  2. ^ Marco Antonio Oneto Zuniga colpo di mercato dell'Albatro, su http://www.siracusanews.it. URL consultato il 20 giugno 2017.
  3. ^ Murga e Kedzo all'Albatro, su http://www.handballtime.it. URL consultato il 4 luglio 2017.
  4. ^ All’Albatro il derby, all’Aretusa l’onore delle armi, su http://www.handballtime.it. URL consultato il 26 novembre 2018.
  5. ^ Pallamano, l'Albatro vince la Coppa Sicilia. Coach Vinci: "Siamo sempre stati i più forti", su http://247.libero.it. URL consultato il 3 febbraio 2019.
  6. ^ Esordio dell'Albatro rosa, http://www.siracusanews.it/, 7 novembre 2013. URL consultato il 7 novembre 2013.
  7. ^ Copia archiviata, su comune.siracusa.it. URL consultato il 10 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2013).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sito ufficiale, su handballsiracusa.it. URL consultato il 20 settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2007).