Andrea Antonelli

pilota motociclistico italiano
Andrea Antonelli
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Supersport
Esordio 2008
Miglior risultato finale 10º nel 2012
Gare disputate 22
Punti ottenuti 115
 

Andrea Antonelli (Castiglione del Lago, 17 gennaio 1988Syčëvo, 21 luglio 2013) è stato un pilota motociclistico italiano.

Ha perso la vita in seguito ad un incidente al Moscow Raceway nella gara di Mosca del campionato mondiale Supersport.

CarrieraModifica

Aveva iniziato a correre con le minimoto passando alle gare in pista nel 2002.[1] A partire dal 2003 ha corso diversi anni nel campionato italiano velocità. Dal 2005 ha corso nel campionato europeo Superstock 600 fino a diventare vice-campione nel 2007. È quindi passato nel 2008 in Superstock 1000 FIM Cup con la Honda CBR1000RR del team Althea Racing AX 52 per poi passare nel 2009 al team Yamaha Italia Jr Trasimeno e nelle successive due stagioni con il Team Lorini, con il miglior risultato nel 2010 quando si era classificato quarto in classifica generale. Complessivamente nell'Europeo Superstock 600 e nella Superstock 1000 era salito per 14 volte sul podio. Nelle stagioni 2010 e 2011 partecipa al campionato Italiano Superstock 1000 chiudendo al settimo posto il secondo anno.

Nel 2012 sempre con il team Lorini passa al campionato mondiale Supersport, salvo poi cambiare a metà stagione passando al team Bike Service R.T. chiudendo la stagione al decimo posto.[2] Nel 2013 continua a prendere parte al campionato mondiale Supersport con la Kawasaki ZX-6R del team Goeleven,[3] raggiungendo nella prima parte di stagione i migliori risultati di sempre nel campionato sia suoi ma anche della squadra, con un quarto posto in gara al circuito di Ciudad del Motor de Aragón e un quarto posto in qualifica al Moscow Raceway.[4]

Incidente al GP di MoscaModifica

Perde la vita in pista il 21 luglio del 2013 a 25 anni, investito involontariamente dal connazionale Lorenzo Zanetti durante il Gran Premio di Superbike di Mosca, dopo una rovinosa caduta in avverse condizioni meteo.[5] Secondo le prime perizie la pedana di Zanetti ha colpito il casco di Antonelli ad una velocità stimata intorno ai 250 Km/h causandoli un grave trauma cranico. In seguito alla gravità delle ferite i medici del tracciato decisero di non farlo trasportare in elicottero per il rischio del peggioramento delle condizioni preferendo intubarlo sul posto.

Seguirono polemiche sul fatto che nessuno abbia fermato la gara nonostante le avverse condizioni meteo (forte pioggia incessante e scarsa visibilità), Marco Melandri ebbe a dire “La gara della Supersport non doveva partire, io ho iniziato ad alzare la mano e a chiedere la sospensione della gara di Superbike a due giri dalla fine per segnalare che c’era troppa pioggia: percorrevamo il rettilineo a metà gas. Dopo il giro di ricognizione bisognava fermarsi e vedere un attimo. Capisco l’interesse, ma siamo essere umani e bisogna evitare rischi“.[6]

I funerali vengono celebrati il 25 luglio a Castiglione del Lago. Dopo una sosta nella camera ardente allestita nella chiesa di Macchie, la Messa viene officiata nello stadio di Sanfatucchio e la salma viene tumulata nel cimitero di Castiglione del Lago.[7]

Risultati in gara nel mondiale SupersportModifica

2008 Moto                           Punti Pos.
Honda Rit Rit 0
2012 Moto                           Punti Pos.
Honda e Yamaha 16 8 7 8 22 10 Rit NP 9 7 14 13 8 60 10º
2013 Moto                           Punti Pos.
Kawasaki 7 4 9 Rit 8 7 7 55 11º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

NoteModifica

  1. ^ Paolo Gozzi, Supersport, tragedia Antonelli a Mosca: colpito alla testa, è morto, su gazzetta.it, RCS MediaGroup S.p.A., 21 luglio 2013.
  2. ^ (EN) Redazione, SSP 2012 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 6 ottobre 2012.
  3. ^ Redazione, Andrea Antonelli passa a Kawasaki con il Team Go Eleven, su worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 14 novembre 2012.
  4. ^ (EN) Ollie Bastow, Andrea Antonelli: 1988-2013, su crash.net, Crash Madia Group, 21 luglio 2013.
  5. ^ Luca Semprini, Tragedia a Mosca: muore Andrea Antonelli, su ilmessaggero.it, Caltagirone Editore S.p.A., 21 luglio 2013.
  6. ^ RQuotidiano, Andrea Antonelli morto in incidente al gp di Mosca. Melandri: ‘Troppa pioggia’, su ilfattoquotidiano.it, SEIF S.p.A., 21 luglio 2013.
  7. ^ Alessio Brunori, Ieri pomeriggio l'ultimo commosso saluto ad Andrea Antonelli, su motograndprix.motorionline.com, Motorionline S.r.l., 26 luglio 2013.

Collegamenti esterniModifica