Apri il menu principale

Lorenzo Zanetti

pilota motociclistico italiano
Lorenzo Zanetti
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2004 in classe 125
Miglior risultato finale 17º
Gare disputate 88
Punti ottenuti 138
Carriera in Superbike
Esordio 2012
Miglior risultato finale 17º
Gare disputate 32
Punti ottenuti 89
Carriera in Supersport
Esordio 2013
Miglior risultato finale
Gare disputate 51
Gare vinte 1
Podi 8
Punti ottenuti 472
Giri veloci 2
 

Lorenzo Demetrio Zanetti (Brescia, 10 agosto 1987) è un pilota motociclistico italiano.

CarrieraModifica

Dopo aver gareggiato nei trofei monomarca e nel campionato Italiano Velocità, ha avuto modo di esordire nelle competizioni del motomondiale nella stagione 2004, in classe 125. La sua prima gara è stata in occasione del GP d'Italia come wildcard con una Honda RS 125 R del team Swiss MTR, in seguito gli è stata poi offerta la possibilità di partecipare agli ultimi sette GP della stagione con una Aprilia RS 125 R del team Sterilgarda Racing in qualità di sostituto di Andrea Ballerini. Partecipa ad un totale di otto gran premi, senza conquistare nessun punto valido per la classifica iridata, sempre nella stessa classe partecipa anche all'annata successiva di gare nel team Skilled I.S.P.A. Racing, giungendo al 17º posto nella classifica finale.

Nel 2006 ha nuovamente corso nella classe 125, con il numero 8, confermato nel team Skilled I.S.P.A. Racing, mentre nel motomondiale 2007 ha gareggiato per il team Sicilia continuando con l'Aprilia RS 125 R. Nel 2008 ha invece cambiato moto passando ad una KTM 125 FRR del team ISPA KTM Aran, ritornando l'anno successivo ad una Aprilia dell'Ongetta Team I.S.P.A..

Torna a competere nel campionato Italiano Velocità nel 2010 con la Yamaha YZF R6 nel team TNT Racing, contemporaneamente viene chiamato in Superstock 1000 FIM Cup dal team SS Lazio Motorsport per andare a sostituire Roberto Lacalendola alla guida della Ducati 1098R. In ambito nazionale arriva secondo in campionato con 125 punti nella categoria Stock 600, realizzando anche una vittoria in gara, perdendo il titolo a favore di Fabio Massei per soli 7 punti. Mentre i riscontri nelle 5 gare (sulle 10 in calendario) corse in Superstock 1000 FIM Cup, vedono Zanetti realizzare subito un secondo posto nella gara d'esordio a Brno, ripetendosi poi anche ad Imola. In questa breve parentesi riesce a classificarsi settimo con 66 punti, mettendosi alle spalle molti piloti che hanno corso tutte le gare in calendario e risultando il miglior pilota dotato di moto Ducati.

Visti i risultati della passata stagione, continua in Superstock 1000 FIM Cup anche nel 2011, ingaggiato come pilota titolare dal team BMW Motorrad Italia con la BMW S1000 RR (la stessa moto che l'anno precedente aveva ottenuto il titolo di campione con Ayrton Badovini). La sua prima stagione completa in questo campionato lo vede concludere terzo con 148 punti, centrando anche la prima vittoria in una competizione mondiale nella gara italiana a Monza e complessivamente sei piazzamenti sul podio.[1] Nel 2012 esordisce nel campionato mondiale Superbike alla guida della Ducati 1098R del team PATA Racing.

Cambia campionato nella stagione 2013, trasferendosi nel mondiale Supersport con la Honda CBR600RR del team Pata Honda. dove all'Autodromo nazionale di Monza conquista il suo primo podio di categoria. Il 21 luglio dello stesso anno, durante il GP di Mosca, è coinvolto suo malgrado nell'incidente che causa la morte di Andrea Antonelli. finirà il campionato in quinta posizione assoluta e migliore dei piloti italiani. Nel 2014 viene riconfermato nel mondiale supersport da Honda Racing Corporation nel team Ten Kate Racing (pata honda) dove ottiene la vittoria nel gran premio di imola chiudendo la stagione al quarto posto.[2] Nel 2015 viene ingaggiato dal team MV Agusta Reparto Corse per guidare una MV Agusta F3 675, il compagno di squadra è Jules Cluzel.[3] Chiude la stagione al terzo posto in classifica mondiale con 158 punti, salendo sul podio sei volte sulle dodici gare stagionali disputate.

Nel 2016 corre ancora nel mondiale Supersport, con la stessa moto e lo stesso team della stagione precedente. Per le ultime due gare passa al team GRT, in sostituzione dell'infortunato Gino Rea, guidando sempre una MV Agusta. Chiude la stagione al tredicesimo posto con 50 punti all'attivo. Nel 2017 partecipa al campionato italiano SBK in sella alla Ducati Panigale del team m.motocorsa terminando la stagione al secondo posto in campionato, ottenendo una vittoria con record della pista al Mugello. A metà stagione torna a correre nel Mondiale Supersport, a partire dal Gran Premio di Germania al Lausitzring, in sella ad una MV Agusta F3 675 del team Factory Vamag in sostituzione di Roberto Rolfo.[4] Chiude la stagione al sedicesimo posto con trentatré punti ottenuti.

Il 2018 lo vede ingaggiato da Ducati Corse in veste di collaudatore ufficiale per lo sviluppo della nuova Ducati Panigale V4R SBK e partecipa sempre al campionato italiano dove ottiene due vittorie e conclude la stagione al terzo posto. Nella gara di Vallelunga durante la qualifica stabilisce il nuovo primato assoluto per le motociclette appartenuto in precedenza da Troy Bayliss. Il 2019 vede Zanetti nuovamente impegnato nel CIV oltre a disputare, in qualità di wild card il Gran Premio di Imola nel mondiale Superbike con una Panigale V4 del team Motocorsa[5] e il Gran Premio di Misano come pilota sostitutivo per il Team Go Eleven.[6] Ottiene ventuno punti chiudendo al ventesimo posto in classifica piloti e al decimo nella graduatoria del trofeo Indipendenti.[7]

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

2004 Classe Moto                                 Punti Pos.
125 Honda e Aprilia Rit 21 19 21 21 20 24 17 0
2005 Classe Moto                                   Punti Pos.
125 Aprilia Rit NP 11 14 9 19 NE 14 13 5 17 20 16 20 Rit Rit 30 17º
2006 Classe Moto                                   Punti Pos.
125 Aprilia 13 21 8 Rit Rit 14 15 17 15 17 NE Rit Rit 19 Rit 13 15 19 21º
2007 Classe Moto                                     Punti Pos.
125 Aprilia 18 10 7 15 16 10 14 11 15 28 NE 17 16 17 Rit 18 19 Rit 30 19º
2008 Classe Moto                                     Punti Pos.
125 KTM 21 Rit Rit Rit 7 20 Rit 15 Rit Rit NE 19 Rit Rit 17 12 13 11 22 22º
2009 Classe Moto                                   Punti Pos.
125 Aprilia 19 14 18 10 12 Rit 15 NE Rit 7 Rit 17 14 13 17 10 12 37 19º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale SuperbikeModifica

2012 Moto                             Punti Pos.
Ducati 11 14 8 13 14 Rit AN 14 18 12 Rit Rit Rit Rit 13 14 16 16 12 16 8 10 8 11 16 12 Rit 13 68 17º
2019 Moto                           Punti Pos.
Ducati 9 12 AN 9 10 9 21 20º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Campionato mondiale SupersportModifica

2013 Moto                           Punti Pos.
Honda 8 6 10 3 4 14 4 AN 11 4 4 7 5 119
2014 Moto                       Punti Pos.
Honda NP 4 5 1 Rit 5 6 6 6 4 7 112
2015 Moto                         Punti Pos.
MV Agusta 2 Rit 5 6 3 4 5 3 3 3 4 3 158
2016 Moto                         Punti Pos.
MV Agusta Rit 8 Rit 29 SQ 13 10 5 7 9 10 Rit 50 13º
2017 Moto                         Punti Pos.
MV Agusta 6 8 6 17 11 33 16º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Redazione Worldsbk, STK1000 2011 Monza - Results Race (PDF), su worldsbk.com, Dorna Sport S.L., 8 maggio 2011.
  2. ^ Carlo Baldi, SS. Lorenzo Zanetti vince la gara della Supersport a Imola, su moto.it, CRM S.r.l., 11 maggio 2014.
  3. ^ Paolo Gozzi, Rivoluzione Mv Agusta, resta Claudio Corti ma cambia team, su paologozzi.gazzetta.it, RCS MediaGroup S.p.A., 24 novembre 2014.
  4. ^ Redazione Motosprint, Supersport: Zanetti sulla MV di Rolfo, su motosprint.corrieredellosport.it, Conti Editore S.r.l., 13 luglio 2017.
  5. ^ Redazione Provincia, Motocorsa, è un giorno storico Debutta nel Mondiale Superbike, su laprovinciadicomo.it, La Provincia di Como Editoriale S.p.A., 10 maggio 2019.
  6. ^ Riccardo Guglielmetti, SBK, Go Eleven ha sceltoː sarà Zanetti a sostituire Laverty a Misano, su gpone.com, Buffer Overflow S.r.l., 19 giugno 2019.
  7. ^ (EN) Redazione Worldsbk, SBK 2019 - Championship Standings (PDF), su worldsbk.com, Dorna Sport S.L., 26 ottobre 2019.

Collegamenti esterniModifica