Apri il menu principale

Arcidiocesi di Città del Messico

arcidiocesi della Chiesa cattolica in Messico
Arcidiocesi di Città del Messico
Archidioecesis Mexicana
Chiesa latina
Catedral de México.jpg
Regione ecclesiastica Metropolitana
Stemma della diocesi Mappa della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Diocesi suffraganee
Atlacomulco, Cuernavaca, Tenancingo, Toluca
Arcivescovo metropolita e primate cardinale Carlos Aguiar Retes
Ausiliari Rogelio Esquivel Medina,
Jesús Antonio Lerma Nolasco,
Andrés Vargas Peña,
Adolfo Miguel Castaño Fonseca,
Salvador González Morales,
Carlos Enrique Samaniego López
Arcivescovi emeriti cardinale Norberto Rivera Carrera
Sacerdoti 1.680 di cui 743 secolari e 937 regolari
4.742 battezzati per sacerdote
Religiosi 2.032 uomini, 5.030 donne
Diaconi 180 permanenti
Abitanti 8.979.900
Battezzati 7.968.000 (88,7% del totale)
Superficie 1.429 km² in Messico
Parrocchie 463 (8 vicariati)
Erezione 2 settembre 1530
Rito romano
Cattedrale Santa Maria Assunta
Indirizzo Apartado Postal 24-433, Durango 90, Col. Roma, 06700 México, D.F., México
Sito web www.arquidiocesismexico.org.mx
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Messico
L'antica basilica di Nostra Signora di Guadalupe.
La basilica minore di San Giuseppe e di Nostra Signora del Sacro Cuore.

L'arcidiocesi di Città del Messico (in latino: Archidioecesis Mexicana) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Messico appartenente alla regione ecclesiastica Metropolitana. Nel 2016 contava 7.968.000 battezzati su 8.979.900 abitanti. È retta dall'arcivescovo cardinale Carlos Aguiar Retes.

Indice

TerritorioModifica

L'arcidiocesi comprende l'intero Distretto Federale Messicano, costituito da 16 delegazioni.

Sede arcivescovile è Città del Messico, dove si trova la cattedrale dell'Assunzione di Maria Vergine. A Città del Messico sorge pure il santuario mariano di Nostra Signora di Guadalupe, il principale centro di pellegrinaggio del Messico. Nel territorio si trovano altre due basiliche minori: l'antica basilica di Nostra Signora di Guadalupe e la basilica di San Giuseppe e di Nostra Signora del Sacro Cuore.

Il territorio si estende su una superficie di 1.429 km² ed è suddiviso in 463 parrocchie, raggruppate in 8 vicariati: Santa María de Guadalupe, Cristo Rey, San Felipe de Jesús, San Miguel Arcángel, San Pedro Apóstol, San José, San Pablo Apóstol, San Juan Bautista,

Provincia ecclesiasticaModifica

La provincia ecclesiastica di Città del Messico, istituita nel 1546, comprende 4 suffraganee:

StoriaModifica

La diocesi di Città del Messico fu eretta da papa Clemente VII con la bolla Sacri apostolatus ministerio del 2 settembre 1530, ricavandone il territorio dalla diocesi di Tlaxcala (oggi arcidiocesi di Puebla de los Ángeles). Fu la seconda sede episcopale eretta nel territorio del Messico. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Siviglia.

Il primo vescovo, il francescano Juan de Zumárraga, impiantò in Messico la prima tipografia delle Americhe e si spese per l'istituzione della prima università del continente, la Reale e Pontificia Università del Messico, che sarà inaugurata il 21 settembre 1551.

L'11 agosto 1536 la diocesi cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Michoacán (oggi arcidiocesi di Morelia).

Il 12 febbraio 1546 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana e Juan de Zumárraga divenne il primo arcivescovo messicano.

Il primo tentativo di erigere un seminario vescovile di ebbe durante l'episcopato di Juan Pérez de la Serna nel 1623, ma problemi di natura politica impedirono la sua realizzazione. Miglior esito ebbe l'iniziativa del vescovo Francisco de Aguiar y Seijas y Ulloa, che portò alla costruzione del seminario e alla sua inaugurazione il 18 ottobre 1697.[1]

Ha ceduto a più riprese porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione di nuove diocesi:

Cronotassi dei vescoviModifica

StatisticheModifica

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2016 su una popolazione di 8.979.900 persone contava 7.968.000 battezzati, corrispondenti all'88,7% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 3.500.640 4.000.000 87,5 595 315 280 5.883 290 2.146 264
1965 5.750.000 6.155.000 93,4 968 290 678 5.940 902 5.945 174
1968 6.300.000 6.710.000 93,9 1.461 592 869 4.312 1.093 5.945 213
1976 8.494.168 8.802.247 96,5 1.624 593 1.031 5.230 2 1.533 5.983 279
1980 9.454.105 10.057.558 94,0 1.648 598 1.050 5.736 1 1.476 6.200 320
1990 17.580.000 18.700.000 94,0 1.429 521 908 12.302 10 2.086 4.694 360
1999 7.385.655 8.689.007 85,0 1.701 713 988 4.341 67 2.468 4.875 410
2000 9.271.527 10.910.245 85,0 1.670 725 945 5.551 74 2.491 5.800 420
2001 7.283.712 8.591.306 84,8 1.347 712 635 5.407 77 1.630 4.251 425
2002 6.999.402 7.738.307 90,5 1.333 698 635 5.250 81 1.643 4.744 426
2003 6.999.402 7.380.687 94,8 1.735 700 1.035 4.034 76 2.135 4.756 424
2004 6.999.402 8.605.239 81,3 1.686 651 1.035 4.151 95 1.960 4.733 431
2013 7.364.000 8.930.000 82,5 1.631 594 1.037 4.515 149 2.046 5.170 456
2016 7.968.000 8.979.900 88,7 1.680 743 937 4.742 180 2.032 5.030 463

NoteModifica

  1. ^ Vergara Cordia, Datos y fuentes para el estudio de los seminarios conciliares en Hispanoamérica, pp. 279-280.
  2. ^ a b c Non prese possesso della sede (Ugarte p. 39).

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN144935390 · LCCN (ENn83020821 · BNF (FRcb11685973w (data)
  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi