Beniamino Battistella

hockeista su pista italiano
Beniamino "Mino" Battistella
Beniamino Battistella.jpg
Nazionalità Italia Italia
Hockey su pista Roller hockey pictogram.svg
Carriera
Giovanili
Laverda Breganze
Squadre di club
1966-1970Breganze
1971-1979Novara
Nazionale
Italia Italia
Carriera da allenatore
1979-1980 Novara
1980-1983 Amatori Vercelli[1]
1983-1987 Novara
1988-1990 Forte dei Marmi
1990-1991 Reggio Emilia
1991-1992 Novara
1995-1999 Novara
2001-2003 Novara
2005-2006 Breganze
2006-2007 Montreux
2008-2009 Rotellistica 93
2009-2010 Amatori Vercelli
2013-2014 Rotellistica 93
2018- Azzurra Novara (Serie B)[2]
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo San Juan 1970
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Bronzo Lisbona 1971
Bronzo Viareggio 1975
Bronzo Porto 1977
 

Beniamino Battistella (Breganze, 2 febbraio 1945) è un allenatore e ex hockeista su pista italiano.

BiografiaModifica

Nel 1971 dopo aver vestito la maglia del Laverda Breganze (società nella quale esordì) approdò all'Hockey Novara (squadra che guiderà anche da capitano[3]) per potenziare ulteriormente una squadra già competitiva in cui militavano Olthoff, Fontana, Zaffinetti e Aina per citarne alcuni e conquistò il suo primo scudetto[4]. Si riconfermò campione d'Italia nel '72, '73, '74, '75 e '77[4]. A partire dal 1972 vinse la speciale classifica dei cannonieri con 62 reti, ripetendosi nelle successive edizioni del '73, '74, '75. Si riconfermò cannoniere di rango nel 1977 vincendo la classifica a pari merito con Frasca del Giovinazzo. Nel 1979 concluse la sua carriera di giocatore nell'Hockey Novara per poi intraprendere quella da allenatore[3].

Dopo una parentesi a Vercelli (nel 1980-81 in veste di allenatore-giocatore e dal 1981 al 1983 come allenatore), ritornò a Novara alla guida tecnica della squadra vincendo ulteriori scudetti e coppe. In particolare fu l'allenatore del primo grande slam dell'Hockey Novara realizzato durante la stagione 1984-1985[4]. Oltre alla società piemontese allenò l'Hockey Club Forte dei Marmi, la Reggiana Hockey Club (1990-1991[5]), il Breganze, gli svizzeri del Montreux[6], la Rotellistica 93 Novara[7] e l'Amatori Vercelli[8].

Con la maglia della Nazionale italiana partecipò a diverse edizioni del Campionato del mondo e del Campionato Europeo[4].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

IndividualeModifica

AllenatoreModifica

ClubModifica

NoteModifica

  1. ^ Virdi, Volume 1 pag 3.
  2. ^ L'Azzurra Hockey si affida al mitico Battistella, 6 agosto 2018. URL consultato il 16 ottobre 2018.
  3. ^ a b Battistella, un addio all'hockey Forse resterà come allenatore, in La Stampa, 3 luglio 1979. URL consultato il 16 marzo 2013.
  4. ^ a b c d Palmarès di Battistella. URL consultato il 7 agosto 2013.
  5. ^ Virdi, Volume 1 pag 107.
  6. ^ Domenica la finalissima del Memorial Battistella, in Hockeypista.it, 1º giugno 2007. URL consultato il 16 marzo 2013.
  7. ^ Mino Battistella torna in panchina con la Rotellistica Novara, in Hockeypista.it, 18 luglio 2008. URL consultato il 16 marzo 2013.
  8. ^ AMATORI - Mino Battistella è il nuovo Mister - Personaggio storico dell’hockey, è solo il primo di una serie di nuovi arrivi che rafforzeranno la squadra, in Vercellioggi.it, 16 dicembre 2009. URL consultato il 16 marzo 2013.

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie