Bernardo III di Baden-Baden

Bernardo III
Bernhard III. von Baden.jpg
Margravio di Baden-Baden
Stemma
In carica 1515 - 1536
Predecessore Cristoforo I
Successore Filiberto
Nascita 7 ottobre 1474
Morte Sulzburg, 29 giugno 1536
Sepoltura Collegiata di Baden-Baden
Casa reale Zähringen
Padre Cristoforo I, margravio di Baden
Madre Ottilia di Katzenelnbogen
Consorte Francesca di Lussemburgo-Ligny
Figli Filiberto
Cristoforo
Religione Cattolicesimo, poi Protestantesimo

Bernardo III di Baden-Baden (7 ottobre 147429 giugno 1536) ereditò nel 1515 parte del margraviato di Baden di suo padre. Regnò sulla sua parte dal 1515 fino al 1536.

I suoi due fratelli, Ernesto e Filippo ereditarono altre parti dei territori paterni e dopo la morte di Filippo, lui ed Ernesto ereditarono ciascuno metà della parte di Filippo. Diede origine alla "linea bernardina" (cattolica), che regnò sul Baden-Baden, mentre il fratello Ernesto diede origine alla "linea ernestina" (protestante), che regnò sul Baden-Durlach. La linea bernanrdina si estinse nel 1771, permettendo al margravio Carlo Federico, della linea ernestina, di riunificare il margraviato di Baden.

Bernardo fu allevato alla corte dell'imperatore Massimiliano I e andò in Spagna, con il suo amico, il figlio di Massimiliano Filippo per diventare re consorte di Castiglia nel 1504.

Nei suoi ultimi anni fu favorevole al protestantesimo, introducendo la riforma nei suoi territori.

Matrimonio e figliModifica

Bernardo III sposò nel 1535, due anni prima della sua morte, Francesca di Lussemburgo, contessa di Brienne e Ligny (+ 17 giugno 1566), figlia di Carlo I, conte di Ligny. Ebbero due figli maschi, di cui il più giovane, Cristoforo, nacque dopo la morte di Bernardo:

Bernardo, tuttavia, ebbe numerosi figli illegittimi, di cui si conoscono sei maschi (Bernardo, Filippo, Giovanni, Giorgio, Gaspare e Melchiorre). Nel 1532, l'imperatore Carlo V dichiarò Giorgio, Gaspare e Melchiorre principi legittimi, e successivamente, anche Bernardo e Filippo: non furono inseriti nella linea di successione al margraviato, ma ricevettero un appannaggio dopo la morte del padre.[1]

NoteModifica

  1. ^ Johann Christian Sachs: Einleitung in die Geschichte der Marggravschaft und des marggrävlichen altfürstlichen Hauses Baden, Karlsruhe 1764–1770, vol. 3, p. 214

Voci correlateModifica

FontiModifica

  • Template:Allgemeine Deutsche Biographie
  • Johann Christian Sachs: Einleitung in die Geschichte der Marggravschaft und des marggrävlichen altfürstlichen Hauses Baden, Karlsruhe 1764–1770, vol. 3, p. 195-214

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN70152552 · GND (DE135696526 · CERL cnp01144454
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie