Apri il menu principale

Fairchild C-26 Metroliner

(Reindirizzamento da C-26 Metroliner)
Fairchild C-26 Metroliner
Metroliner C-26.jpg
Un aereo RC-26B dell'Air National Guard della Florida decolla dalla Jacksonville ANG Base presso l'Aeroporto Internazionale di Jacksonville, 2005
Descrizione
TipoAereo da trasporto militare
Equipaggio2
CostruttoreStati Uniti Fairchild Aircraft
Utilizzatore principaleStati Uniti USAF
Altri utilizzatorivedi sezione "Utilizzatori"
Altre variantivedi sezione "Varianti"
Dimensioni e pesi
Lunghezza12,85 m (42 ft 2 in)
Apertura alare14,01 m (46 ft 3 in)
Altezza5,13 m (16 ft 7 in)
Peso max al decollo6 400 kg (14 000 lb)
Passeggeri22/14
Capacità combustibile2 370 L (625 gal)
Propulsione
Motore2 turboelica Garrett TPE331
Potenza1 400 hp (1 080 kW) ciascuno
Prestazioni
Velocità max533 km/h (288 kt)
Autonomia3 750 km (2 025 nmi)
Tangenza9 500 m (31 000 ft)
Notedati relativi alla versione C-26A
voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Fairchild C-26 Metroliner è la designazione per la serie Fairchild Swearingen Metroliner di aerei turboelica in servizio presso le forze armate statunitensi. Non è stato ufficialmente denominato dalle forze armate USA,[1] ma è ufficiosamente noto con lo stesso nome del corrispondente modello civile.[2] Il C-26A è la versione militare del Model SA227-AC Metro III; il C-26B è la versione militare del Model SA227-BC Metro III e Model SA227-DC Metro 23; e l'UC-26C è la designazione militare per il Model SA227-AT Merlin IVC.

Storia del progettoModifica

La United States Air Force comprò 11 aerei C-26A basati sul SA227-AC,[3][4] e due di questi furono forniti alla Aviación Militar Venezolana.[5][6] Più tardi i C-26B erano l'equivalente militare del Metro 23 e l'USAF ne ricevette 37 esemplari. Alcuni di questi furono trasferiti alla Fuerza Aérea del Perú e all'US Army, mentre sei furono trasferiti all'US Navy come C-26D.[4][7][8] L'esercito americano acquistò anche un Merlin IVC di seconda mano e lo mise in servizio come il (solo) UC-26C.[9]

 
Il Multi Mission Surveillance Aircraft in Australia, primi anni 1990
 
Un RC-26B sulla pista di Jacksonville ANG Base in febbraio 2005
 
Un RC-26B della ANG del Texas eseguì rilievi fotografici dopo l'uragano Katrina in settembre 2005

Un Metro III, c/n AC-614, fu trasformato nel Fairchild Aircraft/Lockheed Multi Mission Surveillance Aircraft, dotato di un radar Lockheed phased array in una lunga capsula sotto la fusoliera.[10] Diverse caratteristiche di questo aereo MMSA ("Aereo da sorveglianza multi-missione") furono adottate in alcuni C-26 dell'USAF, rinominati RC-26B, impiegati dall'Air National Guard (ANG) in vari stati. Questi aeromobili sono stati usati principalmente per missioni di ricognizione da parte del Department of Defense a supporto di vari organi del Department of Homeland Security come United States Coast Guard (USCG) e Customs and Border Protection (CBP) nella lotta alla droga oppure, ancora, all'USCG e alla Federal Emergency Management Agency (FEMA) nell'immediatezza di calamità naturali.[11] In origine gli aerei RC-26B venivano configurati con una capsula ventrale contenente una torretta con sensori e un registratore di dati.[12] Recentemente questa capsula è stata tolta e la torretta con sensori è stata aggiunta alla "pancia" dell'aereo.[13] Per un certo periodo, alcuni dei C-26B fecero servizio con la registrazione civile.[14][15]

La US Navy mantiene in servizio diversi apparecchi C-26D, modificati per aumentarne il raggio di azione, presso la Pacific Missile Range Facility Barking Sands (Hawaii).[16][17]

VariantiModifica

C-26A
Versione militare del Metro III (Model SA227-AC).
C-26B
Versione militare di Metro III (Model SA227-BC) e Metro 23 (Model SA227-DC).
RC-26B
C-26B modificato con equipaggiamento da sorveglianza elettronica per missioni di contrasto al narcotraffico (l'USAF ne impiega 11 in seno all'Air National Guard).[18]
UC-26C
Era un Merlin IVC usato, costruito nel 1983, impiegato per diversi anni come 89-1471.[9] Modificato con un pacchetto di sensori integrato comprendente un radar orientato in avanti con infrarossi ed alta risoluzione.
C-26D
C-26B trasferiti dall'inventario USAF e modificati con nuovi strumenti di navigazione per la US Navy, quattro usati per trasporto di pronto intervento di materiali e passeggeri in Europa.
EC-26D
Un aereo di ampio raggio utilizzato dalla US Navy, con base Pacific Missile Range Facility Barking Sands (Hawaii).
RC-26D
Due aerei di ampio raggio utilizzati dalla US Navy, con base Pacific Missile Range Facility Barking Sands, con unità radar installate.
C-26E
Aggiornamento di undici aerei C-26B comprendente un sistema strumentale di bordo migliorato Rockwell Collins Proline 21.

UtilizzatoriModifica

  Barbados
  Colombia
3 C-26B donati dagli USA, nel 1999-2001, 1 in servizio al luglio 2018.[19][20]
  Messico
2 C-26 Metroliner III in servizio all'aprile 2019.[21]
  Perù
  Trinidad e Tobago
  Stati Uniti
  Venezuela
2 C-26B Metroliner III per guerra elettronica acquistati di seconda mano nel 1996 dagli USA, 1 in servizio al settembre 2018.[22]

NoteModifica

  1. ^ DoD 412.15 Military.
  2. ^ Fairchild Air Force Base C-26B Metroliner page Archiviato il 4 marzo 2009 in Internet Archive..
  3. ^ www.uswarplanes.net/commutertypes.html Archiviato il 28 settembre 2007 in Internet Archive..
  4. ^ a b Turboprop Production Lists Home Page Archiviato il 20 giugno 2008 in Internet Archive. Accesso alla lista di produzione Metro attraverso questo sito, 25 agosto 2007.
  5. ^ Baugher, Joe. "USAF FY1986 Serial Number list."[collegamento interrotto] USAF Aircraft. Retrieved: 11 June 2011.
  6. ^ Verificato conducendo una ricerca online sul database della Fuerza Aérea Venezolana (FAV) all'indirizzo Copia archiviata, su scramble.nl. URL consultato il 16 marzo 2008 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2008). il 25 agosto 2007, usando i numeri di serie "0009" e "1964". Sembrerebbe che l'USAF avesse consegnato due aerei della serie 86-0456 e il primo (Fairchild c/n AC-745B) fosse passato alla FAV come 0009, mentre il secondo fosse stato procurato per sostituire tale aereo. La lista di numeri di serie USAF FY1986 riporta 86-0455 (Fairchild c/n AC-744B) trasferito alla FAV, ma le altre fonti mostrano che fosse 86-0456/AC-745B.
  7. ^ Baugher, Joe. "USAF FY1990 Serial Number list."[collegamento interrotto] USAF Aircraft. Retrieved: 11 June 2011.
  8. ^ Baugher, Joe. "USAF FY1991 Serial Number list."[collegamento interrotto] USAF Aircraft. Retrieved: 11 June 2011.
  9. ^ a b Baugher, Joe. "USAF FY1989 Serial Number list."[collegamento interrotto] USAF Aircraft. Retrieved: 11 June 2011.
  10. ^ "Coastwatch Tender to Usher In New Age of Surveillance." Australian Aviation magazine No. 93, December 1993, pp. 24–27. Aerospace Publications Pty. Ltd. ISSN 0813-0876.
  11. ^ "C-26." Globalsecurity.org. Retrieved: 11 June 2011.
  12. ^ Picture of the Fairchild RC-26B Metro 23 (SA-227DC) aircraft Retrieved 21 August 2011.
  13. ^ Picture of the Fairchild RC-26B Metro 23 (SA-227DC) aircraft Retrieved 21 August 2011.
  14. ^ Picture of the Fairchild RC-26B Metro 23 (SA-227DC) aircraft Retrieved 21 August 2011.
  15. ^ Picture of the Fairchild RC-26B Metro 23 (SA-227DC) aircraft Retrieved 21 August 2011.
  16. ^ Picture of the Fairchild C-26D Metro 23 (SA-227DC) aircraft Retrieved 21 August 2011.
  17. ^ Picture of the Fairchild C-26D Metro 23 (SA-227DC) aircraft Retrieved 21 August 2011.
  18. ^ Airman, 2007 special edition, published by the USAF.
  19. ^ "Le forze aeree del mondo. Colombia" - "Aeronautica & Difesa" N. 381 - 07/2018 pag. 72
  20. ^ "Le Forze Armate Colombiane, maestre del conflitto asimmetrico" - "Rivista italiana difesa" N. 11 - 11/2017 pp. 68-79
  21. ^ "EL PODER AÉREO DE LA ARMADA Y LA FUERZA AÉREA MEXICANA", su defensa.com, 29 marzo 2019, URL consultato il 8 aprile 2019.
  22. ^ "Le Forze Armate venezuelane" - "Rivista italiana difesa" N. 9 - 09/2018 pp. 56-67

BibliografiaModifica

  • (EN) David Donald (ed.), The Encyclopedia of World Aircraft, Prospero Books, 1997, p. 312, ISBN 1-85605-375-X.
  • Endes, Günter. "Fairchild (Swearingen) Metro/Merlin". The Illustrated Directory of Modern Commercial Aircraft. St. Paul, Minnesota: MBI Publishing Company, 2001. ISBN 0-7603-1125-0.
  • Frawley, Gerard. "Fairchild Dornier Metro II, III & 23". The International Directory of Civil Aircraft. Canberra: Aerospace Publications Pty. Ltd., 1997. ISBN 1-875671-26-9.
  • Palmer, Trisha, ed. "Swearingen Metro and Metro II/III". Encyclopedia of the World's Commercial and Private Aircraft. New York: Crescent Books, 2001. ISBN 0-517-36285-6.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica