Apri il menu principale

Eccellenza 2012-2013 (rugby a 15)

83º campionato italiano di rugby a 15 di prima divisione
Eccellenza 2012-2013
Logo della competizione
Competizione Eccellenza
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 83ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 22 settembre
al 25 maggio
Luogo Italia Italia
Partecipanti 12
Formula girone unico + playoff
Sede finale Stadio Enrico Chersoni (Prato)
Risultati
Vincitore Mogliano
(1º titolo)
Finalista I Cavalieri
Retrocessioni L’Aquila
Statistiche
Miglior marcatore Sudafrica Stefan Basson (269)
Record mete Argentina Gonzalo Padrò (13)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2011-12 2013-14 Right arrow.svg

Il Campionato di Eccellenza 2012-13 fu l'83º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Il San Donà, vincitore della serie A1 2011-12, tornò in massima divisione dopo 11 stagioni (l'ultima in A1 2000-01).

Rispetto ai risultati conseguiti sul campo sopraggiunsero, prima dell'avvio della stagione, le seguenti variazioni:

  • a seguito della dismissione della franchise di Pro12 degli Aironi di cui esso era membro costituente, il Viadana, la cui posizione era stata congelata dalla FIR nel 2010[1], chiese e ottenne di rientrare nel campionato italiano di Eccellenza, portando il totale delle squadre di campionato a 11;
  • per effetto di quanto sopra, la FIR ripescò in Eccellenza la finalista perdente di serie A1 2011-12, le Fiamme Oro[1], per portare il totale delle squadre a 12, numero pari[1].

Ciò portò a un allungamento della stagione regolare da 18 a 22 turni; dopo l'esperimento della stagione precedente con tre incontri, uno dei quali di spareggio, si tornò al sistema a gara unica di finale dopo le semifinali che vedono di fronte rispettivamente la prima classificata contro la quarta e la terza classificata contro la seconda. In tutti gli incontri in gara doppia la squadra meglio classificata durante la stagione regolare disputò il ritorno sul proprio campo; la finale si tenne sul campo della squadra miglior classificata durante la stagione regolare.

Dopo una stagione combattuta, a qualificarsi per le finali scudetto furono Viadana, Calvisano, I Cavalieri e Mogliano, che dopo un girone d'andata non positivo (caratterizzato da infortuni e gravosi impegni europei) riuscì, recuperando nel girone di ritorno (40 punti), a ridurre il distacco da Rovigo e Petrarca, piazzandosi infine al quarto posto finale.

Le semifinali furono sostanzialmente decise dalle gare d'andata: I Cavalieri batterono a Prato il Calvisano per 24-6 e resistettero nel ritorno, perdendo solo 6-14[2], mentre invece Mogliano batté in casa Viadana per 18-8 e nel ritorno, grazie a un calcio piazzato di Fadalti a meno di un quarto d'ora dalla fine, realizzò il 6-13 con cui eliminò allo Zaffanella la squadra del Mantovano[3].

La finale, inedita, vedeva Prato al suo secondo appuntamento per lo scudetto, laddove invece Mogliano era esordiente assoluta in tale gara; inoltre, per la prima volta dal 2004-05, una squadra avrebbe iscritto il suo nome nell'albo d'oro del torneo per la prima volta. Allo stadio Chersoni di Prato fu Mogliano a prevalere per 16-11, sotto una pioggia battente, al termine di una gara nella quale era sempre stato in vantaggio e che fu decisa nel finale per una meta non concessa ai toscani dal giudice delle riprese televisive Carlo Damasco[4][5].

Nell'era dei playoff il Mogliano è, a tutto il 2013, la squadra campione partita dal seeding più basso tra le quattro semifinaliste, nonché la quattordicesima squadra a conquistare lo scudetto.

A retrocedere, dopo uno spareggio deciso negli ultimi minuti e giocato anch'esso al Chersoni di Prato, fu L’Aquila, sconfitta dai Crociati che avevano appaiato la squadra abruzzese all'ultima giornata grazie alla vittoria nello scontro diretto[6].

Le quattro semifinaliste si classificarono per la Challenge Cup 2013-14.

Squadre partecipantiModifica

Club Sponsor Città Impianto interno
L’Aquila Ferla (idraulica) L'Aquila Stadio Tommaso Fattori
Calvisano Cammi (edilizia) Calvisano (BS) Stadio San Michele
I Cavalieri Estra (servizi) Prato Stadio Enrico Chersoni
Crociati Banca Monte Parma Parma Stadio XXV Aprile
Fiamme Oro Roma Caserma Gelsomini — Ponte Galeria
S.S. Lazio Mantovani (costruzioni) Roma Centro sportivo Giulio Onesti
Mogliano Marchiol (materiale elettrico) Mogliano Veneto (TV) Stadio Maurizio Quaggia
Petrarca Carrera (abbigliamento) Padova Stadio Plebiscito
C. S. Geremia
Reggio Emilia Cosmo Haus (prefabbricati) Reggio nell'Emilia Stadio Crocetta Canalina
Rovigo Vea (cosmesi) - Femi-CZ (portacavi) Rovigo Stadio Mario Battaglini
San Donà M-Three (telecomunicazioni) San Donà di Piave (VE) Stadio Romolo Pacifici
Viadana Viadana (MN) Stadio Luigi Zaffanella

Stagione regolareModifica

RisultatiModifica

22/23-9-2012 1ª/12ª giornata 10-2-2013
11-26 Mogliano - Viadana 9-13
12-24 Crociati - Rovigo 3-22
42-12 S.S. Lazio - L'Aquila 13-12
45-3 Petrarca - Rugby Reggio 34-12
32-13 I Cavalieri - San Donà 8-5
42-27 Calvisano - Fiamme Oro 41-23
27/28-10-2012 4ª/15ª giornata 9-3-2013
8-42 Fiamme Oro - Mogliano 23-35
3-24 Reggio Emilia - Viadana 0-38
36-10 Calvisano - Crociati 36-15
16-9 Rovigo - I Cavalieri 6-19
3-32 L'Aquila - Petrarca 3-30
21-13 San Donà - S.S. Lazio 22-23
25-11-2012 7ª/18ª giornata 6-4-2013
46-3 Mogliano - Crociati 43-8
16-12 Viadana - Rovigo 6-17
20-16 I Cavalieri - S.S. Lazio 24-15
16-24 Petrarca - Calvisano 20-25
12-15 Fiamme Oro - San Donà 21-12
18-3 Reggio Emilia - L'Aquila 19-14
5/6-1-2013 10ª/21ª giornata 27-4-2013
33-3 I Cavalieri - Mogliano 24-30
9-16 Petrarca - Viadana 15-16
26-29 Crociati - Reggio Emilia 20-7
17-19 S.S. Lazio - Fiamme Oro 29-20
34-23 Calvisano - Rovigo 16-32
20-6 San Donà - L'Aquila 18-32
29/30-9-2012 2ª/13ª giornata 15/16-2-2013
15-16 L'Aquila - Mogliano 5-64
37-9 Viadana - Crociati 35-23
41-8 Rovigo - S.S. Lazio 20-17
12-19 Fiamme Oro - Petrarca 11-17
6-38 Rugby Reggio - I Cavalieri 7-41
13-15 San Donà - Calvisano 15-42
3/4-11-2012 5ª/16ª giornata 23/24-3-2013
15-29 Mogliano - Rovigo 16-13
45-3 Viadana - L'Aquila 21-6
16-17 Crociati - S.S. Lazio 11-34
38-12 Petrarca - San Donà 24-14
14-3 I Cavalieri - Calvisano 14-19
29-15 Fiamme Oro - Reggio Emilia 30-23
1/2-12-2012 8ª/19ª giornata 13-4-2013
13-0 I Cavalieri - Viadana 24-26
6-15 Crociati - Petrarca 19-52
12-6 S.S. Lazio - Reggio Emilia 23-28
23-12 Rovigo - Fiamme Oro 6-15
69-3 Calvisano - L'Aquila 59-6
3-8 San Donà - Mogliano 17-40
26-1-2013 11ª/22ª giornata 4-5-2013
16-11 Mogliano - Petrarca 3-36
50-15 Viadana - S.S. Lazio 15-16
29-25 L'Aquila - Crociati 9-13
19-13 Rovigo - San Donà 22-27
29-26 Fiamme Oro - I Cavalieri 13-55
29-33 Reggio Emilia - Calvisano 17-53
6-10-2012 3ª/14ª giornata 2/3-3-2013
25-30 S.S. Lazio - Calvisano 25-42
3-14 Crociati - San Donà 12-18
52-6 I Cavalieri - L'Aquila 26-6
25-11 Mogliano - Reggio Emilia 32-15
35-6 Viadana - Fiamme Oro 21-12
33-9 Petrarca - Rovigo 14-20
10/11-11-2012 6ª/17ª giornata 30-3-2013
30-8 Calvisano - Mogliano 15-15
12-18 San Donà - Viadana 8-33
6-29 Crociati - I Cavalieri 0-13
19-25 S.S. Lazio - Petrarca 10-38
12-16 Rovigo - Reggio Emilia 16-11
13-15 L'Aquila - Fiamme Oro 6-24
22/23-12-2012 9ª/20ª giornata 20-4-2013
20-3 Mogliano - S.S. Lazio 32-24
40-7 Fiamme Oro - Crociati 13-27
11-18 L'Aquila - Rovigo 3-67
13-25 Petrarca - I Cavalieri 11-33
20-17 Viadana - Calvisano 18-15
18-15 Reggio Emilia - San Donà 17-41

ClassificaModifica

Squadra G V N P PF PS B Pt
  1. Viadana 22 19 0 3 529 255 274 10 86
  2. Calvisano 22 17 1 4 696 388 308 14 84
  3. I Cavalieri 22 17 0 5 572 248 324 15 83
  4. Mogliano 22 15 1 6 529 365 164 9 71
5. Petrarca 22 14 0 8 547 311 236 13 69
6. Rovigo 22 14 0 8 467 326 141 7 63
7. S.S. Lazio 22 8 0 14 416 524 -108 10 42
8. Fiamme Oro 22 9 0 13 414 526 -112 5 41
9. San Donà 22 7 0 15 347 456 -109 9 37
10. Reggio Emilia 22 6 0 16 310 604 -294 7 31
11. Crociati 22 3 0 19 274 598 -324 4 16
  12. L’Aquila 22 2 0 20 206 706 -500 8 16

Spareggio per l'11º postoModifica

Prato
11 maggio 2013, ore 16 UTC+2
Crociati21 – 15L’AquilaStadio Enrico Chersoni
Arbitro:  Alan Falzone (Padova)

PlayoffModifica

SemifinaliModifica

Mogliano Veneto
11 maggio 2013, ore 17 UTC+2
Semifinale d’andata
Mogliano18 – 8ViadanaStadio Maurizio Quaggia
Arbitro:  Matteo Liperini (Livorno)

Prato
12 maggio 2013, ore 17 UTC+2
Semifinale d’andata
I Cavalieri24 – 6CalvisanoStadio Enrico Chersoni
Arbitro:  Claudio Blessano (Treviso)

Viadana
18 maggio 2013, ore 16 UTC+2
Semifinale di ritorno
Viadana13 – 6MoglianoStadio Luigi Zaffanella
Arbitro:  Stefano Penné (Milano)

Calvisano
19 maggio 2013, ore 17 UTC+2
Semifinale di ritorno
Calvisano14 – 6I CavalieriStadio San Michele
Arbitro:  Carlo Damasco (Napoli)

FinaleModifica

Prato
25 maggio 2013, ore 16:40 UTC+2
I Cavalieri11 – 16MoglianoStadio Enrico Chersoni (3 000 spett.)
Arbitro:  Giuseppe Vivarini (Padova)

VerdettiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Comunicato federale FIR n. 1 stagione sportiva 2012-13 (PDF), su federugby.it, 3 luglio 2012. URL consultato il 21 settembre 2012.
  2. ^ Dolce sconfitta dei Cavalieri a Calvisano: conquistata la finale scudetto, in il Tirreno, 19 maggio 2013. URL consultato il 22 luglio 2013.
  3. ^ Mogliano nella storia: è finale scudetto, in la Tribuna di Treviso, 19 maggio 2013. URL consultato il 22 maggio 2013.
  4. ^ Quella sporca ultima meta (mancata), sfuma lo scudetto dei Cavalieri, in il Tirreno, 25 maggio 2013. URL consultato il 22 luglio 2013.
  5. ^ Riccardo Tempestini, Mogliano primo scudetto. Prato beffato in volata (PDF), in Gazzetta dello Sport, 26 maggio 2013, p. 47. URL consultato il 22 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2014).
  6. ^ L’Aquila Rugby va ko nello spareggio. È retrocessione, in il Centro, 11 maggio 2013. URL consultato il 22 luglio 2013.
  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby