Apri il menu principale

Campionato europeo di calcio Under-19 2016

edizione del Campionato europeo di calcio Under-19
Campionato europeo Under-19 2016
U-19-Fußball-Europameisterschaft 2016
Competizione Campionato europeo di calcio Under-19
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione LXIV
Organizzatore UEFA
Date 11-24 luglio 2016
Luogo Germania Germania
Partecipanti 8 (54 alle qualificazioni)
Impianto/i 10
Risultati
Vincitore Francia Francia
(8° titolo)
Secondo Italia Italia
Semi-finalisti Inghilterra Inghilterra
Portogallo Portogallo
Statistiche
Miglior giocatore Francia Jean-Kévin Augustin
Miglior marcatore Francia Jean-Kévin Augustin (6)
Incontri disputati 16
Gol segnati 55 (3,44 per incontro)
Pubblico 119 203
(7 450 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Grecia 2015 Georgia 2017 Right arrow.svg

Il campionato europeo di calcio Under-19 2016 è stata la 64ª edizione del torneo organizzato dalla UEFA. Al torneo hanno potuto partecipare solo i giocatori nati dopo il 1º gennaio 1997.

Svoltosi in Germania dall'11 al 24 luglio 2016, si è concluso con la vittoria della Francia, che ha battuto nella finale disputata alla Wirsol Rhein-Neckar-Arena di Sinsheim l'Italia per 4-0. La Francia si è laureata così campione d'Europa Under-19 per l'ottava volta.

Le semifinaliste e la vincente dello spareggio tra le terze classificate ai gironi hanno avuto accesso al campionato mondiale di calcio Under-20 2017, in Corea del Sud. A differenza delle precedenti edizioni, i posti per il mondiale sono stati ridotti da 6 a 5, dopo la decisione presa dalla FIFA di assegnare un posto alla Oceania Football Confederation.[1]

Indice

QualificazioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato europeo di calcio Under-19 2016 - Turno di qualificazione e Campionato europeo di calcio Under-19 2016 - Turno Elite.

Il turno di qualificazione si è disputato nell'inverno 2015: 52 rappresentative sono state divise in 13 gironi di 4 squadre. Si sono qualificate al turno Elite le prime due di ogni girone più la migliore terza, escludendo il risultato della partita contro l'ultima classificata del proprio girone. La Germania è qualificata automaticamente. Nel turno Elite, disputato nella primavera 2016, le 28 squadre rimaste sono state divise in sette gironi, le vincenti di ognuno hanno ottenuto il diritto di partecipare alla fase finale del torneo.

StadiModifica

Per la fase finale, sono stati selezionati 10 stadi in 9 città dello stato federato del Baden-Württemberg:

Aalen Aspach Heidenheim Mannheim Reutlingen
Scholz-Arena Mechatronik Arena Voith-Arena Carl-Benz-Stadion Stadion an der Kreuzeiche
48°50′26″N 10°04′20″E / 48.840556°N 10.072222°E48.840556; 10.072222 (Scholz-Arena) 48°58′49.75″N 9°23′34.82″E / 48.980485°N 9.393005°E48.980485; 9.393005 (Mechatronik Arena) 48°40′06.55″N 10°08′21.53″E / 48.668486°N 10.139314°E48.668486; 10.139314 (Voith-Arena) 49°28′46″N 8°30′09″E / 49.479444°N 8.5025°E49.479444; 8.5025 (Carl-Benz-Stadion) 48°28′43″N 9°11′24″E / 48.478611°N 9.19°E48.478611; 9.19 (Stadion an der Kreuzeiche)
Capacità: 14 500 Capacità: 10 000
Capacità: 15 000
Capacità: 27 000
Capacità: 15 228
         
Sandhausen Sinsheim Stoccarda Ulma
Hardtwaldstadion Wirsol Rhein-Neckar-Arena Mercedes-Benz Arena Gazi-Stadion auf der Waldau Donaustadion
49°19′55.5″N 8°38′51.6″E / 49.332083°N 8.647667°E49.332083; 8.647667 (Hardtwaldstadion) 49°14′17.1″N 8°53′15.4″E / 49.238083°N 8.887611°E49.238083; 8.887611 (Wirsol Rhein-Neckar-Arena) 48°47′32.17″N 9°13′55.31″E / 48.792269°N 9.232031°E48.792269; 9.232031 (Mercedes-Benz Arena) 48°45′14.2″N 9°11′18.3″E / 48.753944°N 9.188417°E48.753944; 9.188417 (Gazi-Stadion auf der Waldau) 48°24′16″N 10°00′35″E / 48.404444°N 10.009722°E48.404444; 10.009722 (Donaustadion)
Capacità: 15 300
Capacità: 30 150
Capacità: 60 449
Capacità: 11 490
Capacità: 19 500
         

Squadre qualificateModifica

Pr. Squadra Data di qualificazione certa Partecipante in quanto Ultima presenza
1   Germania 20 marzo 2012 Nazione organizzatrice della fase finale Grecia 2015
2   Croazia 28 marzo 2016 1ª classificata nel Gruppo 5 del turno Elite di qualificazione Estonia 2012
3   Inghilterra 29 marzo 2016 1ª classificata nel Gruppo 1 del turno Elite di qualificazione Estonia 2012
4   Austria 29 marzo 2016 2ª classificata nel Gruppo 3 del turno Elite di qualificazione Grecia 2015
5   Paesi Bassi 29 marzo 2016 1ª classificata nel Gruppo 4 del turno Elite di qualificazione Grecia 2015
6   Portogallo 29 marzo 2016 1ª classificata nel Gruppo 6 del turno Elite di qualificazione Ungheria 2014
7   Francia 29 marzo 2016 1ª classificata nel Gruppo 7 del turno Elite di qualificazione Grecia 2015
8   Italia 30 marzo 2016 1ª classificata nel Gruppo 2 del turno Elite di qualificazione Francia 2010

Fase a gironiModifica

RegolamentoModifica

Le prime due squadre di ogni girone si qualificano alle semifinali del torneo e al campionato mondiale Under-20 2017, le terze classificate invece accedono ad uno spareggio di qualificazione alla già citata rassegna mondiale.

Se due o più squadre dello stesso girone sono a pari punti al termine della fase a gironi, per determinare la classifica si applicano i seguenti criteri nell'ordine indicato:[2]

  • maggior numero di punti nelle partite disputate fra le squadre in questione (scontri diretti);
  • miglior differenza reti nelle partite disputate fra le squadre in questione;
  • maggior numero di gol segnati nelle partite disputate fra le squadre in questione.

Se alcune squadre sono ancora a pari merito dopo aver applicato questi criteri, essi vengono riapplicati esclusivamente alle partite fra le squadre in questione per determinare la classifica finale. Se la suddetta procedura non porta a un esito, si applicano i seguenti criteri:

  • miglior differenza reti in tutte le partite del girone;
  • maggior numero di gol segnati in tutte le partite del girone;
  • migliore condotta fair play al torneo, calcolata partendo da 10 punti per squadra, che vengono decurtati in questo modo:
    1. ogni ammonizione: un punto;
    2. ogni doppia ammonizione o espulsione: tre punti;
    3. ogni espulsione diretta dopo un'ammonizione: quattro punti;
  • sorteggio.

Se due squadre che hanno lo stesso numero di punti e lo stesso numero di gol segnati e subiti si sfidano nell'ultima partita del girone e sono ancora a pari punti al termine della giornata, la classifica finale viene determinata tramite i tiri di rigore, purché nessun'altra squadra del girone abbia gli stessi punti al termine della fase a gironi.

Legenda
Qualificate alla semifinale e al campionato mondiale Under-20 2017
Ammesse allo spareggio di qualificazione al campionato mondiale Under-20 2017

Girone AModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Portogallo 5 3 1 2 0 6 5 +1
2.   Italia 5 3 1 2 0 3 2 +1
3.   Germania 3 3 1 0 2 6 5 +1
4.   Austria 2 3 0 2 1 2 5 -3

RisultatiModifica

Stoccarda
11 luglio 2016, ore 12:00 CEST
Germania  0 – 1
referto
  ItaliaMercedes-Benz Arena (54 689[3] spett.)
Arbitro:   Hernández

Aspach
11 luglio 2016, ore 19:00 CEST
Portogallo  1 – 1
referto
  AustriaMechatronik Arena (2 158[4] spett.)
Arbitro:   Reinshreiber

Reutlingen
14 luglio 2016, ore 12:00 CEST
Italia  1 – 1
referto
  AustriaStadion an der Kreuzeiche (5 279[5] spett.)
Arbitro:   Ağayev

Aspach
14 luglio 2016, ore 19:30 CEST
Germania  3 – 4
referto
  PortogalloMechatronik Arena (7 250[6] spett.)
Arbitro:   Vertenten

Reutlingen
17 luglio 2016, ore 19:30 CEST
Austria  0 – 3
referto
  GermaniaStadion an der Kreuzeiche (13 328[7] spett.)
Arbitro:   Zhabchenko

Stoccarda
17 luglio 2016, ore 19:30 CEST
Italia  1 – 1
referto
  PortogalloGazi-Stadion auf der Waldau (5 270[8] spett.)
Arbitro:   Petrescu

Girone BModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Inghilterra 9 3 3 0 0 6 3 +3
2.   Francia 6 3 2 0 1 8 3 +5
3.   Paesi Bassi 3 3 1 0 2 5 8 -3
4.   Croazia 0 3 0 0 3 2 7 -5

RisultatiModifica

Ulma
12 luglio 2016, ore 12:00 CEST
Croazia  1 – 3
referto
  Paesi BassiDonaustadion (6 150[9] spett.)
Arbitro:   Zhabchenko

Heidenheim an der Brenz
12 luglio 2016, ore 19:30 CEST
Francia  1 – 2
referto
  InghilterraVoith-Arena (2 344[10] spett.)
Arbitro:   Petrescu

Ulma
15 luglio 2016, ore 12:00 CEST
Paesi Bassi  1 – 2
referto
  InghilterraDonaustadion (3 928[11] spett.)
Arbitro:   Reinshreiber

Aalen
15 luglio 2016, ore 19:30 CEST
Croazia  0 – 2
referto
  FranciaScholz-Arena (3 696[12] spett.)
Arbitro:   Hernández

Aalen
18 luglio 2016, ore 12:00 CEST
Paesi Bassi  1 – 5
referto
  FranciaScholz-Arena (7 711[13] spett.)
Arbitro:   Vertenten

Heidenheim an der Brenz
18 luglio 2016, ore 12:00 CEST
Inghilterra  2 – 1
referto
  CroaziaVoith-Arena (7 400[14] spett.)
Arbitro:   Ağayev

Fase a eliminazione direttaModifica

Semifinali Finale
        
1A   Portogallo 1
2B   Francia 3
  Francia 4
  Italia 0
1B   Inghilterra 1
2A   Italia 2

Spareggio per l'accesso al Mondiale Under-20 2017Modifica

Sandhausen
21 luglio 2016, ore 19:00 CEST
Germania  3 – 3
(d.t.s.)
referto
  Paesi BassiHardtwaldstadion
Arbitro:   Hernández

Qualificate al mondiale Under-20 2017

SemifinaliModifica

Mannheim
21 luglio 2016, ore 12:00 CEST
Inghilterra  1 – 2
referto
  ItaliaCarl-Benz-Stadion
Arbitro:   Reinshreiber

Mannheim
21 luglio 2016, ore 17:00 CEST
Portogallo  1 – 3
referto
  FranciaCarl-Benz-Stadion
Arbitro:   Petrescu

FinaleModifica

Sinsheim
24 luglio 2016, ore 20:30 CEST
Francia  4 – 0
referto
  ItaliaWirsol Rhein-Neckar-Arena
Arbitro:   Ağayev

Francia
Italia
P 1 Paul Bernardoni
DD 13 Clément Michelin   84’
DC 4 Jérôme Onguéné
DC 5 Issa Diop   49’
DS 15 Faitout Maouassa
CD 12 Ludovic Blas   81’
CC 17 Denis-Will Poha   85’
CC 8 Lucas Tousart (c)
CS 11 Kylian Mbappé
AD 14 Amine Harit   90+1’
AS 7 Jean-Kévin Augustin
Sostituzioni:
DC 6 Jérémy Gélin   81’
AC 10 Marcus Thuram   85’
CC 18 Jeando Fuchs   90+1’
CT:
Ludovic Batelli
P 1 Alex Meret
DD 2 Davide Vitturini   41’
DC 5 Filippo Romagna (c)
DC 15 Mauro Coppolaro
DS 3 Federico Dimarco
CD 18 Paolo Ghiglione   78’
CC 4 Nicolò Barella   33’
CC 6 Manuel Locatelli   80’
CS 8 Alberto Picchi   46’
AD 9 Andrea Favilli   84’
AS 10 Simone Minelli   56’
Sostituzioni:
AS 16 Patrick Cutrone   46’
AD 7 Simone Edera   56’
CC 11 Francesco Cassata   86’   78’
CT:
Paolo Vanoli

Classifica marcatoriModifica

6 reti
5 reti
4 reti
3 reti
2 reti
1 rete
Autoreti

NoteModifica

  1. ^ (EN) FIFA executive vows to improve governance and boost female participation in football, FIFA.com, 25 settembre 2015. URL consultato il 12 luglio 2016.
  2. ^ (EN) Regulations of the UEFA European Under-19 Championship, 2015/16 (PDF), UEFA.com.
  3. ^ Altro record UEFA a Stoccarda, UEFA, 11 luglio 2016.
  4. ^ Portogallo U19-Austria U19, Soccerway.com. URL consultato il 17 luglio 2016.
  5. ^ Italia U19-Austria U19, Soccerway.com. URL consultato il 17 luglio 2016.
  6. ^ Germania U19-Portogallo U19, Soccerway.com. URL consultato il 17 luglio 2016.
  7. ^ Austria U19-Germania U19, Soccerway.com. URL consultato il 20 luglio 2016.
  8. ^ Italia U19-Portogallo U19, Soccerway.com. URL consultato il 20 luglio 2016.
  9. ^ Croazia U19-Paesi Bassi U19, Soccerway.com. URL consultato il 17 luglio 2016.
  10. ^ Francia U19-Inghilterra U19, Soccerway.com. URL consultato il 17 luglio 2016.
  11. ^ Paesi Bassi U19-Inghilterra U19, Soccerway.com. URL consultato il 20 luglio 2016.
  12. ^ Croazia U19-Francia U19, Soccerway.com. URL consultato il 20 luglio 2016.
  13. ^ Paesi Bassi U19-Francia U19, Soccerway.com. URL consultato il 20 luglio 2016.
  14. ^ Inghilterra U19-Croazia U19, Soccerway.com. URL consultato il 20 luglio 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio