Chantal Blaak

ciclista su strada olandese
Chantal van den Broek-Blaak
Gent - Omloop Het Nieuwsblad, 27 februari 2016 (D16) (cropped).JPG
Chantal Blaak alla Omloop Het Nieuwsblad 2016
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra SD Worx
Carriera
Squadre di club
2008AA Drink
2009-2010Leontien.nl
2011-2012AA Drink
2013Team Tibco
2014Specialized
2015-2020Boels-Dolmans
2021-SD Worx
Nazionale
2009-Paesi Bassi Paesi Bassi
Palmarès
Campionati del mondo 3 3 1
Campionati europei 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al ottobre 2020

Chantal van den Broek-Blaak, nata Blaak (Rotterdam, 22 ottobre 1989), è una ciclista su strada olandese che corre per il Team SD Worx. Specialista delle classiche[1], ha vinto il titolo mondiale in linea Elite a Bergen nel 2017.

CarrieraModifica

Gli esordi e i primi anni da EliteModifica

Comincia a gareggiare nel ciclismo nel 2000, e tra le Juniores si laurea due volte campionessa nazionale a cronometro, nel 2006 e nel 2007[1][2].

Debutta tra le Elite nella stagione 2008 con il team AA Drink, ottenendo alcuni piazzamenti in gare olandesi[2]. Con la squadra di Michael Zijlaard e Leontien van Moorsel gareggia fino al termine del 2012, anno di dismissione del sodalizio dopo due cambi di denominazione (Leontien.nl nel biennio 2009-2010, AA Drink-Leontien.nl dal 2011 al 2012). Nel 2009 comincia la stagione con alcuni buoni piazzamenti, tra cui il terzo posto al Ronde van Drenthe Worldcup, e con il secondo posto ai campionati nazionali in linea, mentre a inizio luglio a Hooglede si aggiudica il titolo europeo Under-23 in linea: nell'occasione taglia il traguardo in solitaria con 58" di vantaggio sulla seconda, Katie Colclough. A fine stagione partecipa per la prima volta alla prova in linea dei campionati del mondo, a Mendrisio, concludendo 23ª.

Nel 2010 non va oltre alcuni piazzamenti, pur di rilievo: è infatti sesta al Giro delle Fiandre, quinta al Ronde van Drenthe Worldcup e settima all'Open de Suède Vargarda in Svezia, tutte prove di coppa del mondo, oltre che seconda in una frazione del Tour de l'Aude e alla Valkenburg Hills Classic. L'anno dopo fa sua una tappa alla Ster Zeeuwsche Eilanden e la Erpe-Mere, e si classifica quarta al Grand Prix de Plouay e quinta allo Holland Tour; nel 2012, infine, si piazza seconda al Ronde van Gelderland e vince la medaglia di bronzo nella cronometro a squadre ai campionati del mondo nel Limburgo con i colori dell'AA Drink-Leontien.nl.

2013-2014: Tibco, Specialized e il primo successo in Coppa del mondoModifica

Nel 2013 passa a vestire la maglia del team statunitense Tibco-To the Top, ma in stagione non vince alcuna corsa; ottiene comunque il quinto posto al Trofeo Alfredo Binda a Cittiglio, valido per la Coppa del mondo, il terzo nella Chrono Gatineau in Canada e l'ottavo nella classifica finale dello Holland Tour.

Nel 2014 passa quindi alla forte formazione tedesca Specialized-Lululemon. In stagione consegue tre successi individuali, nel Drentse 8 van Dwingeloo, in una tappa dell'Energiewacht Tour e soprattutto nell'Open de Suède Vargarda, valido per la Coppa del mondo, battendo in una volata a tre le connazionali Amy Pieters e Roxane Knetemann[3]. Con le compagne della Specialized vince inoltre sia la cronometro a squadre dell'Open de Suède Vargarda (anch'essa parte del calendario di Coppa del mondo) che la cronosquadre dei campionati del mondo di Ponferrada.

2015-2017: i primi anni in Boels e il titolo mondiale a BergenModifica

Per il 2015 si trasferisce, insieme alla compagna Evelyn Stevens, al team Boels-Dolmans: durante l'anno vince la Le Samyn, una tappa all'Emakumeen Euskal Bira e la medaglia d'argento nella cronometro a squadre ai campionati del mondo di Richmond. Nella primavera del 2016, sempre in maglia Boels-Dolmans, si aggiudica a sorpresa due gare del neonato World Tour femminile, il WorldTour Ronde van Drenthe e la Gand-Wevelgem, piazzandosi inoltre terza al Giro delle Fiandre, e la seconda Le Samyn consecutiva. Nello stesso anno, dopo aver vinto una tappa all'Energiewacht Tour e aver concluso seconda ai campionati nazionali a cronometro, conquista la classifica finale dello Holland Tour; con le compagne della Boels-Dolmans vince inoltre, come due anni prima con la Specialized, sia la cronometro a squadre della prova Vårgårda WWT (valido per il World Tour) che quella dei campionati del mondo di Doha. A fine stagione è quarta nella classifica individuale del World Tour.

A inizio 2017 ottiene diversi piazzamenti nelle classiche – è seconda all'Omloop Het Nieuwsblad, quarta al Trofeo Alfredo Binda e terza al Giro delle Fiandre – e due successi di tappa allo Healthy Ageing Tour (già Energiewacht Tour), uno nella cronometro a squadre e uno in una frazione in linea. In giugno diventa campionessa nazionale in linea, imponendosi in solitaria sul traguardo di 's-Heerenberg; pochi giorni dopo con le compagne della Boels-Dolmans vince la cronometro a squadre di apertura del Giro d'Italia a Grado. Sempre con la Boels conquista la cronometro a squadre della prova Vårgårda WWT, e la medaglia d'argento di specialità, alle spalle del Team Sunweb, ai campionati del mondo di Bergen. È sempre a Bergen che, il 23 settembre, Blaak si laurea campionessa del mondo Elite in linea; nell'occasione allunga sulle compagne di fuga a circa 10 km dall'arrivo e giunge con 28" di vantaggio sulle prime inseguitrici[4].

PalmarèsModifica

Campionati olandesi, prova a cronometro Juniores
Campionati olandesi, prova a cronometro Juniores
  • 2009 (Leontien.nl, tre vittorie)
Parel van de Veluwe
Kasseien Omloop Exloo
Campionati europei, prova in linea Under-23
  • 2011 (AA Drink-Leontien.nl, una vittoria, due vittorie)
2ª tappa Ster Zeeuwsche Eilanden (Middelburg > Flessinga)
Erpe-Mere - Erondegem
  • 2012 (AA Drink-Leontien.nl)
Wielerronde van Nispen
  • 2014 (Specialized-Lululemon, tre vittorie)
Drentse 8 van Dwingeloo
5ª tappa Energiewacht Tour (Veendam > Veendam)
Open de Suède Vargarda
  • 2015 (Boels-Dolmans Cycling Team, due vittorie)
Le Samyn
3ª tappa Emakumeen Euskal Bira (Iurreta > Iturmendi)
  • 2016 (Boels-Dolmans Cycling Team, cinque vittorie)
Le Samyn
WorldTour Ronde van Drenthe
Gand-Wevelgem
2ª tappa Energiewacht Tour (Winsum > Winsum)
Classifica generale Holland Tour
  • 2017 (Boels-Dolmans Cycling Team, tre vittorie)
4ª tappa Healthy Ageing Tour (Finsterwolde > Finsterwolde)
Campionati olandesi, prova in linea
Campionati del mondo, prova in linea
  • 2018 (Boels-Dolmans Cycling Team, quattro vittorie)
4ª tappa Healthy Ageing Tour (Hogeland > Winsum)
Amstel Gold Race
Campionati olandesi, prova in linea
5ª tappa Holland Tour (Sittard > Sittard)
  • 2019 (Boels-Dolmans Cycling Team, una vittoria)
Omloop Het Nieuwsblad
  • 2020 (Boels-Dolmans Cycling Team, due vittorie)
Le Samyn
Giro delle Fiandre

Altri successiModifica

  • 2010 (AA Drink Cycling Team)
Ronde van Oostvorne (criterium)
Ronde van Lekkerkerk (criterium)
Oost Vlaams Criterium (criterium)
Ronde van Oud-Vossemeer (criterium)
Berkelse Wielerdag (criterium)
  • 2014 (Specialized-Lululemon)
3ª tappa, 2ª semitappa Energiewacht Tour (Midwolda, cronosquadre)
Open de Suède Vargarda TTT (cronosquadre)
Campionati del mondo, Cronometro a squadre
  • 2016 (Boels-Dolmans Cycling Team)
1ª tappa Energiewacht Tour (Groninga, cronosquadre)
Vargarda UCI Women's WorldTour TTT (cronosquadre)
2ª tappa Holland Tour (Gennep, cronosquadre)
Campionati del mondo, Cronometro a squadre
  • 2017 (Boels-Dolmans Cycling Team)
2ª tappa Healthy Ageing Tour (Baflo, cronosquadre)
1ª tappa Giro d'Italia (Aquileia > Grado, cronosquadre)
Vargarda UCI Women's WorldTour TTT (cronosquadre)
  • 2018 (Boels-Dolmans Cycling Team)
3ª tappa, 2ª semitappa Healthy Ageing Tour (Stadskanaal, cronosquadre)
Vargarda UCI Women's WorldTour TTT (cronosquadre)

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

2010: 62ª
2013: non partita (6ª tappa)
2014: 38ª
2015: 49ª
2017: 41ª
2018: 50ª
2019: ritirata (6ª tappa)
2020: 18ª
2009: 30ª
2010: non partita (6ª tappa)

Competizioni mondialiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (NL) Chantal Blaak, su Boelsdolmanscyclingteam.com. URL consultato il 6 aprile 2016.
  2. ^ a b (EN) Seven things to know about Women’s WorldTour leader Chantal Blaak, su Cyclingtips.com. URL consultato il 6 aprile 2016.
  3. ^ (EN) Blaak wins Vargarda World Cup, 24 agosto 2014. URL consultato il 25 ottobre 2020.
  4. ^ Mondiali di Bergen, ancora Olanda: Chantal Blaak campionessa del mondo, 23 settembre 2017. URL consultato il 25 ottobre 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica