Apri il menu principale
Child of Light
videogioco
Childoflight.jpg
Aurora e Igniculus nella città dei Topi Bolmus
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation 3, PlayStation 4, PlayStation Vita, Wii U, Xbox 360, Xbox One, Nintendo Switch
Data di pubblicazioneWindows:
Giappone 1º maggio 2014
Flags of Canada and the United States.svg 30 aprile 2014
Zona PAL 30 aprile 2014
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 1º maggio 2014

PlayStation 3, PlayStation 4:
Giappone 1º maggio 2014
Flags of Canada and the United States.svg 29 aprile 2014
Zona PAL 30 aprile 2014
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 1º maggio 2014
PlayStation Vita:
Giappone 31 luglio 2014
Flags of Canada and the United States.svg 1º luglio 2014
Zona PAL 2 luglio 2014
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 1º maggio 2014
Wii U:
Giappone 30 aprile 2014
Flags of Canada and the United States.svg 29 aprile 2014
Zona PAL 1º maggio 2014
Xbox 360:
Mondo/non specificato 30 aprile 2014
Xbox One:
Giappone 4 settembre 2014
Flags of Canada and the United States.svg 30 aprile 2014
Zona PAL 30 aprile 2014

Nintendo Switch:
Mondo/non specificato 11 ottobre 2018
GenerePiattaforme, Action RPG
TemaFantasy
OrigineCanada
SviluppoUbisoft Montreal
PubblicazioneUbisoft
DirezionePatrick Plourde
ProduzioneJean-François Poirier
DesignMélissa Cazzaro, Aurélie Débant
ProgrammazioneBrie Code
Direzione artisticaThomas Rollus
SceneggiaturaJeffrey Yohalem
MusicheCœur de Pirate
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputTastiera, mouse, DualShock 3 o Sixaxis, DualShock 4, gamepad, Joy-Con
Motore graficoUbiArt Framework
Supportodistribuzione digitale
Distribuzione digitalePlayStation Network, Steam, Xbox Live, Nintendo eShop
Fascia di etàCEROA · ESRBE10+ · OFLC (AU): PG · PEGI: 7 · USK: 6

Child of Light è un videogioco sviluppato presso Ubisoft Montreal e pubblicato da Ubisoft, di genere RPG a turni è disponibile per diverse piattaforme dall'aprile 2014. Il videogioco è localizzato in italiano con sottotitoli e doppiaggio della narrazione della storia, i dialoghi sono interamente scritti in versi. Il videogioco sfrutta il motore grafico UbiArt Framework, lo stesso utilizzato nel videogioco Valiant Hearts: The Great War.

TramaModifica

Austria 1895, Aurora una bambina e principessa dai lunghi capelli rossi vive felicemente in un castello insieme a suo padre il re e a sua madre la regina; una donna dai capelli dorati di grande bellezza, ma dalle origini sconosciute. Un giorno la regina misteriosamente scomparve. Aurora, suo padre e tutti i sudditi, piansero per la sua improvvisa scomparsa. Un giorno il re sentendosi solo, conobbe una donna con due figlie decidendo infine di sposarla. Poco tempo dopo in seguito, Aurora si ammalò gravemente per poi infine spirare nel suo letto. Il re pianse disperato per avere perso anche la figlia, ma Aurora si risveglia come in un sogno nelle terre fatate di Lemuria su un altare di pietra. Aurora rimane stupita di trovarsi in un tale posto. Desiderosa di tornare da suo padre inizia ad girare per il bosco oscuro alla ricerca di una strada per tornare a casa. Trovandosi davanti ad un albero avvolto dalla luce, compare un fiamma azzurra in grado di parlare. Egli si presenta col nome di Igniculus e di essere stato evocato dalla fata dei boschi per vegliare su Aurora. Una voce in lontananza chiama Aurora supplicandola di aiutarla. Entrata dentro un albero cavo Aurora trova una spada conficcata in una pietra davanti alla statua di una donna misteriosa. Raccogliendo la spada sotto richiesta della voce, Aurora acquisisce infine poteri legati alla luce.

Continuando a vagare per il bosco, Aurora e Igniculus si trovano davanti ad un castello in rovina. Entrando nella grande sala si trovano davanti un grande vetro tiffany raffigurante una donna. La voce che si rivela provenire dallo specchio, spiega infine di essere stata imprigionata lì a causa di un incantesimo della regina nera Umbra, il quale implora Aurora di liberarla. Spezzato l'incantesimo, compare infine la signora dei boschi, coperta da un pesante mantello il ringrazia Aurora per averla aiutata, ma purtroppo non può riportala a casa. La dama rivela infine ad Aurora che la terra fatata in cui si trovano si chiama Lemuria e che la regina della notte Umbra insieme alle sue figlie, ne ha sottratto le stelle, il sole e la luna facendo sprofondare Lemuria in una notte eterna popolato da creature oscure. Per tornare al proprio regno, Aurora dovrà sconfiggere Umbra e le sue malvagie figlie, ma la posta in gioco non è solo salvare Lemuria, ma compiere il vero destino di Aurora.

Modalità di giocoModifica

Child of Light è un gioco a piattaforme con elementi RPG in cui la risoluzione dei combattimenti avviene con un sistema a turni. Aurora ha il potere di combattere le malvagie creature del buio e con l'aiuto di Igniculus, una lucciola magica. Quest'ultima può essere controllata da un secondo giocatore, permettendo di condividere l'avventura come partita in doppio. Durante la sua avventura Aurora incontrerà altri personaggi che si uniranno a lei aiutandola nei numerosi scontri. Disseminati nei livelli di gioco vi sono dei forzieri, aprendoli si potranno ottenere pozioni extra, elisir di energia, pozioni magiche e cristalli di luce chiamati Oculi; questi possono essere abbinati all'attacco, difesa ed alla magia dei personaggi, potenziandoli. Inoltre possono essere creati nuovi Oculi combinando quelli presenti nell'inventario e così facendo si potrà ottenere diverse caratteristiche dai nuovi cristalli creati.

CombattimentiModifica

I combattimenti si svolgeranno sempre a turni e in due compagni (appena sarà disponibile un alleato), mentre i nemici possono essere da uno a tre, gli scontri sono gestiti da una barra colorata chiamata active time battle, divisa in due sezioni, una di attesa e una di attacco. La posizione di partenza può essere diversa in base ai nemici o agli alleati e a seconda se si esegue un attacco a sorpresa o si subisce una imboscata.

Personaggi disponibiliModifica

  • Aurora, è l'eroina del videogioco e una brava spadaccina. Ha il potere della luce e può volare, indossa sempre una corona magica. Dovrà compiere il proprio destino per tornare a casa.
  • Igniculus, è una lucciola che a seconda dei casi può donare energia e magia ai componenti della squadra, attivare interruttori, congegni e stordire i nemici e rallentarli negli attacchi. Usa l'energia della luce e può essere controllato da un secondo giocatore.
  • Rubella, è un clown e aiuterà Aurora in cambio di ritrovare il suo circo. Usa attacchi a distanza.
  • Finn, è un potente mago Capilli, si unirà alla squadra per salvare gli abitanti del proprio villaggio a Lemuria.
  • Norah, è la sorella maggiore di Aurora e la aiuterà. Ha lunghi capelli bianchi e usa la spada come arma. Cela un importante segreto.
  • Robert, è un topo che si unirà all'impresa per dimostrare il proprio amore alla bella Margaret, una principessa del suo villaggio. In combattimento usa arco e frecce.
  • Tristis è un giullare e fratello di Rubella, dopo che il circo lo ha abbandonato si unirà ad Aurora. Ha una espressione sempre malinconica e usa gli stessi attacchi a distanza di Rubella.
  • Ōengus è un guerriero devoto Lemuriano, si unirà alla squadra per ripristinare il proprio onore dopo che i suoi compagni lo scacceranno dal loro clan. Usa gli artigli in battaglia.
  • Gen diminutivo di Genoveffa, una maga e l'ultima del popolo dei Pisceani. Per salvare il proprio popolo aiuterà Aurora.
  • Golem, è fatto interamente di pietra. Questo personaggio sarà disponibile dopo aver completato il videogioco, per sbloccarlo si dovrà ripartire con una nuova avventura da capo. Prima di usarlo bisognerà ricostruirlo in quanto è diviso in quattro parti nascoste.

Colonna sonoraModifica

Le musiche del videogioco sono interamente composte dall'artista canadese Cœur de Pirate.

Collegamenti esterniModifica