Apri il menu principale

Console casalingheModifica

Color TV GameModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Color TV Game.

Il Color TV Game (カラー テレビゲーム Karā Terebi Gēmu?) è la prima console sviluppata da Nintendo e distribuita in Giappone a partire dal 1977. La console appartiene alla prima generazione e ha venduto oltre 3 milioni di unità.

Nintendo Entertainment SystemModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo Entertainment System.

Il Nintendo Entertainment System, conosciuto in Giappone con il nome di Family Computer (ファミリーコンピュータ Famirī Konpyūta?), è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 1983. La console appartiene alla terza generazione, ha venduto 61,91 milioni di unità[2] ed è considerata una delle console più importanti della storia.[3] Nel 2009 il sito IGN l'ha definita la migliore console videoludica di tutti i tempi.[4]

Super Nintendo Entertainment SystemModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Super Nintendo Entertainment System.

Il Super Nintendo Entertainment System, conosciuto in Giappone con il nome Super Famicom (スーパーファミコン Sūpā Famikon?), è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 1990. La console appartiene alla quarta generazione e ha venduto 49,10 milioni di unità.[2]

Nintendo 64Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo 64.

Il Nintendo 64 è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 1996. La console appartiene alla quinta generazione e ha venduto 32,93 milioni di unità.[2]

Nintendo GameCubeModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo GameCube.

Il Nintendo GameCube (ニンテンドー ゲームキューブ Nintendō Gēmukyūbu?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2001. La console appartiene alla sesta generazione e ha venduto 21,74 milioni di unità.[2]

WiiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Wii.

Il Wii (ウィー ?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2006. La console appartiene alla settima generazione e ha venduto 101,63 milioni di unità diventando così la più venduta dell'azienda.[2]

Wii UModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Wii U.

Il Wii U (ウィー・ユー Wī Yū?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2012. La console appartiene all'ottava generazione e ha venduto 13,56 milioni di unità.[2]

Nintendo SwitchModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo Switch.
 
La console in modalità casalinga

Il Nintendo Switch (ニンテンドースイッチ Nintendō Suitchi?), inizialmente conosciuto con il nome in codice di NX, è la prima console ibrida sviluppata da Nintendo e distribuita in tutto il mondo a partire dal 2017. La console, pur essendo ancora dell’ottava generazione, introduce una grande novità nel mondo videoludico, ovvero quella di poter essere allo stesso tempo una console casalinga e una console portatile. Ha venduto 34,74 milioni di unità (aggiornato al 3 marzo 2019).[2]

Console portatiliModifica

Game & WatchModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Game & Watch e Lista di Game & Watch.
 
Game & Watch nella versione di Donkey Kong II

I Game & Watch (ゲーム&ウオッチ Gēmu & Uotchi?) sono una serie di giochi elettronici portatili, ideati da Gunpei Yokoi e prodotti da Nintendo tra il 1980 e il 1991. Appartengono alla seconda generazione e hanno venduto 43,4 milioni di unità.

Game BoyModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Game Boy.

Il Game Boy (ゲームボーイ Gēmu Bōi?) è la prima console portatile sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 1989. La console appartiene alla quarta generazione e ha venduto 118,69 milioni di unità.[2]

Game Boy PocketModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Game Boy Pocket.

Il Game Boy Pocket (ゲームボーイポケット Gēmu Bōi Poketto?) è una console portatile sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 1996. La console è la versione rimodellata e leggermente migliorata dell'originale Game Boy, proprio per questo ne condivide la generazione.

Game Boy ColorModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Game Boy Color.

Il Game Boy Color (ゲームボーイカラー Gēmu Bōi Karā?) è una console portatile sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 1998. La console appartiene alla quinta generazione e ha venduto 49 milioni di unità.

Game Boy AdvanceModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Game Boy Advance.

Il Game Boy Advance (ゲームボーイアドバンス Gēmu Bōi Adobansu?) è una console portatile sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2001. La console appartiene alla sesta generazione e ha venduto 81,51 milioni di unità (Advance SP e Micro compresi).[2][5]

Game Boy Advance SPModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Game Boy Advance SP.

Il Game Boy Advance SP (ゲームボーイアドバンスSP Gēmu Bōi Adobansu SP?), dove "SP" sta per "Special Project", è una console portatile sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2003. La console è il primo restyling del Game Boy Advance e proprio per questo ne condivide la generazione. Ha venduto 21,42 milioni di unità.[5]

Game Boy MicroModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Game Boy Micro.

Il Game Boy Micro (ゲームボーイミクロ Gēmu Bōi Mikuro?) è una console portatile sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2005. La console è il secondo restyling del Game Boy Advance e proprio per questo ne condivide la generazione. Ha venduto 2,42 milioni di unità.[5]

Nintendo DSModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo DS.

Il Nintendo DS (ニンテンドーDS Nintendō DS?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2004. La console appartiene alla settima generazione e ha venduto 154,88 milioni di unità (Lite e DSi compresi).[2]

Nintendo DS LiteModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo DS Lite.

Il Nintendo DS Lite (ニンテンドーDS Lite Nintendō DS Lite?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2006. La console è il primo restyling del Nintendo DS e proprio per questo ne condivide la generazione. Ha venduto singoralmente 93,85 milioni di unità.

Nintendo DSiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo DSi.

Il Nintendo DSi (ニンテンドーDSi Nintendō Dīesài?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2008. La console è il secondo restyling del Nintendo DS e proprio per questo ne condivide la generazione. Ha venduto singoralmente 41 milioni di unità.

Nintendo 3DSModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo 3DS.

Il Nintendo 3DS (ニンテンドー3DS Nintendō 3DS?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2010. La console è la prima ad utilizzare il 3D e appartiene all'ottava generazione. Ha venduto 74,84 milioni di unità (2DS, New 3DS e New 2DS inclusi).[2]

Nintendo 2DSModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo 2DS.

Il Nintendo 2DS (ニンテンドー2DS Nintendō 2DS?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2013. La console è il primo restyling del Nintendo 3DS e proprio per questo ne condivide la generazione. Ha venduto singolarmente 5,17 unità.

New Nintendo 3DSModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: New Nintendo 3DS.

Il New Nintendo 3DS (Newニンテンドー3DS New Nintendō 3DS?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2014. La console appartiene all'ottava generazione e ha venduto singolarmente 15 milioni di unità.

New Nintendo 2DS XLModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: New Nintendo 2DS XL.

Il New Nintendo 2DS XL (Newニンテンドー2DS LL New Nintendō 2DS LL?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita a partire dal 2017. La console appartiene all'ottava generazione.

Nintendo SwitchModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo Switch.
 
La console in modalità portatile con i due Joy-Con agganciati

Il Nintendo Switch (ニンテンドースイッチ Nintendō Suitchi?) è la prima console ibrida sviluppata da Nintendo e distribuita in tutto il mondo a partire dal 2017. La console appartiene all'ottava generazione e ha venduto 32,27 milioni di unità.[2]

Nintendo Switch LiteModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo Switch Lite.

Il Nintendo Switch Lite (ニンテンドースイッチ ライト Nintendō Suitchi Raito?) è una console sviluppata da Nintendo e distribuita in tutto il mondo a partire dal 2019.

Altre consoleModifica

Virtual BoyModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Virtual Boy.

Il Virtual Boy (バーチャルボーイ Bācharu Bōi?) è una console stereoscopica sviluppata da Nintendo e distribuita nel 1995. Il sistema, per diversi motivi, ha avuto uno scarso successo di pubblico e di critica, tanto che la produzione è terminata l'anno seguente alla commercializzazione.[6]

Pokémon PikachuModifica

Il Pokémon Pikachu, conosciuto anche come Pocket Pikachu (ポケットピカチュウ?) è una sorta di tamagotchi distribuito da Nintendo nel 1998.

Pokémon miniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Pokémon mini.

Il Pokémon mini (ポケモンミニ?) è una console portatile a giochi intercambiabili prodotta da Nintendo e distribuita nel 2001. Si tratta della più piccola console a cartucce prodotta dall'azienda.[7]

Panasonic QModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Panasonic Q.

Il Panasonic Q è una console prodotta da Panasonic in collaborazione con Nintendo distribuita solo in Giappone nel 2001. Consiste in un Nintendo GameCube dotato di lettore DVD.

iQue PlayerModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: iQue Player.

L'iQue Player ([ˌaɪ ˈkʰjuː]) è una console prodotta da Nintendo e lo scienziato Wei Yen distribuita in Cina il 17 novembre 2003.

Wii MiniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Wii Mini.

Il Wii Mini è una console sviluppata da Nintendo e distribuita nel 2012 come restyling del Wii.

Nintendo Classic MiniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System.

Il Nintendo Classic Mini è una console sviluppata da Nintendo e distribuita nel 2016 come restyling del NES.

Super Nintendo Classic MiniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System.

Il Super Nintendo Classic Mini è una console sviluppata da Nintendo e distribuita nel 2017 come restyling dello SNES.

ControllerModifica

Gamepad per NESModifica

Il gamepad per NES, distribuito insieme alla console nel 1983, è il primo controller prodotto da Nintendo.

Gamepad per SNESModifica

Il gamepad per SNES è stato distribuito insieme alla console nel 1990. Questo controller, oltre alla tradizionale freccia direzionale e ai tasti A e B, presenta due nuovi tasti nel lato destro.

Gamepad per N64Modifica

Il gamepad per Nintendo 64, denominato dai fan come Tricorno, è stato distribuito insieme alla console nel 1996. Il controller, oltre alla classica freccia direzionale, presenta sei tasti frontali: due chiamati A e B (rispettivamente di colore blu e verde), e quattro gialli (su ognuno di essi vi è una freccia direzionale) con al centro la lettera C.

GameCube ControllerModifica

Il GameCube Controller è stato distribuito insieme alla console nel 2001. Il gamepad ha riscosso molto successo grazie a Super Smash Bros. Melee, videogioco più diffuso per Nintendo GameCube[8], facendolo produrre per tutti gli appasionati della serie Smash in delle edizioni speciali per Wii U[9] e Nintendo Switch.[10]

Wii RemoteModifica

Il Wii Remote è stato distribuito insieme alla console nel 2006. Il telecomando utilizza un approccio differente dai controller tradizionali, nel tentativo di risultare interessante per un pubblico più vasto.

Joy-ConModifica

I Joy-Con sono stati distribuiti insieme alla console, perché parte integrante di essa, nel 2017. I due controller vengono distribuiti insieme al Joy-Con Grip, un'impugnatura che permette l'unione dei due Joy-Con in modo da farli diventare un Gamepad.[11]

PerifericheModifica

NES ZapperModifica

La NES Zapper (光線銃シリーズ Kōsen jū shirīzu?) è una pistola ottica progettata da Nintendo per il Nintendo Entertainment System nel 1985. La pistola permette ai giocatori di mirare allo schermo del televisore.

SNES MouseModifica

Lo SNES Mouse (スーパーファミコンマウス Sūpā Famikon Mausu?) è una periferica prodotta da Nintendo e pubblicata nel 1992 in Giappone e l'anno successivo nel resto del mondo. Il mouse, inizialmente progettato per il videogioco Mario Paint, è compatibile con vari giochi per SNES.

Super Game BoyModifica

Il Super Game Boy (スーパーゲームボーイ Sūpā Gēmu Bōi?) è una cartuccia prodotta nel 1994 da Nintendo per lo SNES che permette l'esecuzione dei videogiochi per Game Boy e Game Boy Color sulla console.

SatellaviewModifica

 
Il Satellaview connesso allo SNES

Il Satellaview (サテラビュー Saterabyū?) è una periferica creata da Nintendo e St.GIGA per lo SNES e distribuita in Giappone nel 1995.[12] La periferica permetteva l'ottenimento di contenuti scaricabili tramite rete satellitare da memorizzare in un'apposita cartuccia.

Game Boy CameraModifica

La Game Boy Camera (ポケットカメラ Pocket Camera?) è un accessorio Nintendo per Game Boy distribuito in Giappone il 21 febbraio 1998 e poi in America il 1º giugno dello stesso anno.[13] L'accessorio è compatibile con tutta la serie Game Boy ad eccezione del Game Boy Micro.

Game Boy PrinterModifica

La Game Boy Printer (ポケットプリンタ Poketto Purinta?) è una stampante termica progettata da Nintendo per il Game Boy e distribuita nel 1998. Anch'essa, come la Game Boy Camera, è compatibile con tutta la serie Game Boy ad eccezione del Game Boy Micro.

Game Boy PlayerModifica

Il Game Boy Player (ゲームボーイプレーヤー Gēmu Bōi Purēyā?) è un dispositivo creato da Nintendo per Nintendo GameCube distribuito nel 2003. Il dispositivo consente di riprodurre su un televisore le cartucce del Game Boy, Game Boy Color e Game Boy Advance.

Wii Balance BoardModifica

La Wii Balance Board (バランスWiiボード Baransu Wī Bōdo?) è una periferica progettata da Nintendo per il videogioco Wii Fit distribuita nel 2007. Simile a una bilancia, questa periferica misura l'indice di massa corporea oltre ad analizzare il baricentro e il peso della persona.

Wii WheelModifica

Il Wii Wheel è una periferica a forma di volante prodotta da Nintendo per il videogioco Mario Kart Wii. Lo stesso prodotto viene riproposto per Nintendo Switch con Mario Kart 8 Deluxe.[14]

PokéWalkerModifica

Il Pokéwalker (ポケウォーカー Pokewōkā?) è uno speciale contapassi per Nintendo DS creato da Nintendo e distribuito nel 2009 insieme ai videogiochi Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver.[15]

NoteModifica

  1. ^ Nintendo: oltre 700 milioni di console vendute in totale e altre statistiche, su multiplayer.it. URL consultato l'11 aprile 2019.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l (EN) Dedicated Video Game Sales Units, su nintendo.co.jp. URL consultato l'11 aprile 2019.
  3. ^ (EN) The Famicom Legacy, su usgamer.net. URL consultato l'11 aprile 2019.
  4. ^ (EN) Nintendo Entertainment System (NES) is Number 1, su ign.com. URL consultato l'11 aprile 2019.
  5. ^ a b c (EN) Consolidated Financial Statements (PDF), su nintendo.co.jp. URL consultato l'11 aprile 2019.
  6. ^ IGN Retro: Virtual Boy Revisited, su retro.ign.com. URL consultato l'11 aprile 2019.
  7. ^ Pokémon Mini, su nintendo.it. URL consultato l'11 aprile 2019.
  8. ^ (EN) The top-selling GameCube games (all figures in millions of units sold-through since launch), su vgchartz.com. URL consultato l'11 aprile 2019.
  9. ^ Wii U: Controller per Gamecube - Edizione Super Smash Bros, su amazon.it. URL consultato l'11 aprile 2019.
  10. ^ Super Smash Bros. Ultimate: Nintendo presenta il controller GameCube a tema, su everyeye.it. URL consultato l'11 aprile 2019.
  11. ^ Nintendo Switch, su nintendo.it. URL consultato l'11 aprile 2019.
  12. ^ (EN) Satellaview (BS-X), su myweb.tiscali.co.uk. URL consultato l'11 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2007).
  13. ^ (EN) Game Boy Camera, su nintendo.com. URL consultato l'11 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 1998).
  14. ^ Joy-Con - Coppia di Volanti, su gamestop.it. URL consultato l'11 aprile 2019.
  15. ^ Pokémon Versione Oro HeartGold e Versione Argento SoulSilver, su pokemon.com. URL consultato l'11 aprile 2019.
  Portale Nintendo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Nintendo