Dialetti della lingua tedesca

dialetti

I dialetti della lingua tedesca si dividono in due gruppi fondamentali:

  1. dialetti derivati dall'alto tedesco antico (Althochdeutsch) che nel corso del VI secolo hanno subito la seconda rotazione consonantica;
  2. altri dialetti derivati dalle lingue germaniche che non hanno partecipato al fenomeno linguistico di cui sopra o vi hanno partecipato solo in parte e genericamente definiti "basso-tedesco" (Niederdeutsch).

Dialetti derivati dall'alto-tedesco anticoModifica

 
I dialetti del tedesco superiore

Tedesco superiore (Oberdeutsch)Modifica

  1. Bavarese (Bairisch)
    • Bavarese meridionale (Südbairisch) parlato anche dalla comunità tedescofona dell'Alto Adige, dove presenta la particolarità di includere alcuni termini propri del lessico italiano.
    • Bavarese centrale o danubiano (Mittelbairisch o Donaubairisch).
      • Salisburghese (Salzburgisch), parlato a Salisburgo
    • Bavarese settentrionale (Nordbairisch o Oberpfälzerisch).
  2. Svevo-alemanno (Schwäbisch-Alemannisch)
  3. Francone superiore (Oberfränkisch):

In Svizzera si parlano diverse varianti dialettali del tedesco superiore; infatti mentre la lingua scritta è di solito il tedesco standard, nella lingua parlata si usa spesso una variante dialettale nota come svizzero-tedesco (Schweizerdeutsch). Gruppi di parlanti dialetti del tedesco superiore si trovano anche in Brasile e in Venezuela.

Tedesco centrale (o mediano, Mitteldeutsch)Modifica

  1. Tedesco centrale occidentale (Westmitteldeutsch)
    • Francone centrale (Mittelfränkisch)
    • Francone del Reno (Rheinfränkisch)
      • dialetto del Palatinato (Pfälzisch).
      • Lothringer Platt parlato in Francia nella regione della Lorena.
    • Assiano centrale (Mittelhessisch)
    • Nordhessisch
    • Assiano orientale (Osthessisch)
  2. Tedesco centrale orientale (Ostmitteldeutsch)

Il Paraná-Wolga-Deutsch viene parlato in Brasile e in Argentina. L'Unserdeutsch è una lingua creola basata sul tedesco centrale orientale, parlata da un ristretto numero di persone in Papua Nuova Guinea e quasi estinta.

Dialetti del basso-tedescoModifica

 
I dialetti del basso-tedesco
  1. Basso sassone (Niedersächsisch)
    • Westfalico (Westfälisch)
    • Ostfalico (Ostfälisch)
    • Basso sassone settentrionale (Nordniedersächsisch)
    • Nederlands Nedersaksisch
  2. Basso tedesco orientale (Ostniederdeutsch)
    • Meclenburghese-pomerano (Mecklenburgisch-Pommersch)
    • Brandeburghese (Mark-Brannenborger Platt)
    • Basso prussiano (Niederpreußisch)
    • Mittelpommersch
    • Pomerano orientale (Ostpommersch, variante parlata anche in Brasile da immigrati tedeschi).

Dialetti basso franconiModifica

Alcuni linguisti fanno ricadere nella categoria dei dialetti di lingua tedesca anche i dialetti parlati nei Paesi Bassi e nel Belgio in quanto la lingua neerlandese è strettamente imparentata con il tedesco.

  1. Basso francone (Niederfränkisch)

Il Limburghese, una lingua riconosciuta dai Paesi Bassi, è ritenuto dai linguisti germanici una variante del basso francone, mentre per i linguisti olandesi e belgi è una variante del "tedesco centrale orientale".

NoteModifica

  1. ^ Ludwig Erich Schmitt (editore): Germanische Dialektologie. Franz Steiner, Wiesbaden 1968, p. 143

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica