Apri il menu principale

Edoardo Bortolotti

calciatore italiano
Edoardo Bortolotti
Edoardo Bortolotti - Brescia Calcio 1992-93.jpg
Bortolotti in azione al Brescia nel 1992
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1994
Carriera
Giovanili
19??-19??Voluntas Brescia
19??-19??Brescia
Squadre di club1
1987-1988Brescia5 (0)
1988-1989Trento28 (1)
1989-1993Brescia56 (0)
1993Palazzolo4 (0)
1993-1994600px Rosso e Nero.svg Gavardo? (?)
Nazionale
1989-1990Italia Italia U-214 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 maggio 2009

Edoardo Bortolotti (Gavardo, 8 gennaio 1970Gavardo, 2 settembre 1995) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

CarrieraModifica

Promettente terzino cresciuto nella Voluntas, una società satellite del Brescia, insieme a Eugenio Corini ed a Luca Luzardi[1]. Giocò con le rondinelle dal 1987 al 1993 in serie A ed in serie B, con un intermezzo in prestito a Trento in serie C1.

Nel 1990, dopo aver firmato un contratto da 200 milioni di lire annui con il Brescia ed avere collezionato quattro presenze nella Under 21 di Cesare Maldini, entrò nel mirino dei dirigenti dell'Roma intenzionati a portarlo nella capitale, ma il 13 gennaio 1991, in uno scontro con il centravanti della Lucchese Paci, si fratturò il perone e fu costretto ad un lungo stop.

In quel periodo di depressione l'incontro con la cocaina. Il 28 aprile 1991 tornò in panchina contro il Modena, non scese in campo, ma scelto per l'analisi antidoping, venne trovato positivo e squalificato per 15 mesi, poi ridotti a 12. Una sentenza dalla quale non si sarebbe più ripreso. Il Brescia gli rescisse il contratto.

L'anno dopo fu acquistato dal Palazzolo, in Serie C1, dove rimase pochi mesi, per poi tornare a giocare nella squadra del suo paese, il Gavardo. Dopo un paio di partite, all'età di ventiquattro anni, chiuse definitivamente con il calcio.

Il 2 settembre 1995 si tolse la vita all'età di 25 anni buttandosi dal balcone della sua camera da letto, al terzo piano.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

Brescia: 1991-1992

Competizioni internazionaliModifica

Brescia: 1993-1994

NoteModifica

  1. ^ IN MEMORIA DI EDOARDO, repubblica.it, Articolo del 4 settembre 1995.

Collegamenti esterniModifica