Federico d'Orange-Nassau

militare neerlandese
Federico
Willem Frederik Karel van Oranje-Nassau (1797-1881), by Maurits Verveer.jpg
Il principe Federico in un ritratto fotografico di Maurits Verveer, anni '60/anni '70 del XIX secolo
Principe dei Paesi Bassi
Stemma
In carica 1816 -
1881
Predecessore Titolo creato
Successore Titolo estinto
Nome completo tedesco: Willem Frederik Karel
italiano: Guglielmo Federico Carlo
Nascita Berlino, 28 febbraio 1797
Morte Wassenaar, 8 settembre 1881
Dinastia Orange-Nassau
Padre Guglielmo I dei Paesi Bassi
Madre Guglielmina di Prussia
Consorte Principessa Luisa di Prussia
Figli Luisa
Maria

Federico di Orange-Nassau, nome completo: Willem Frederik Karel (Berlino, febbraio 1797Wassenaar, 8 settembre 1881), era il secondogenito di Guglielmo I dei Paesi Bassi e della regina Guglielmina, nata Principessa di Prussia.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

Crebbe alla corte di suo nonno Federico Guglielmo II di Prussia e di suo zio Federico Guglielmo III di Prussia; uno dei suoi precettori fu Karl von Clausewitz. A sedici anni combatté alla battaglia di Lipsia e fu il primo della sua dinastia a far ritorno nei Paesi Bassi nel mese di dicembre del 1813; poiché non parlava olandese fu mandato all'università di Leida per migliore la propria educazione.

Quando Napoleone Bonaparte tornò dall'Elba durante i Cento giorni al principe fu ordinato di staccarsi dall'esercito guidato da Wellington e di posizionarsi nelle retrovie, presso Braine, in modo da intervenire se la battaglia di Waterloo fosse stata persa.

Principe dei Paesi BassiModifica

Secondo un trattato dinastico, Federico avrebbe ereditato i possessi tedeschi della Casa di Orange-Nassau alla morte del padre, ma non essendo questi più di loro proprietà, meditò di cedere le sue pretese in cambio del Granducato di Lussemburgo: nel 1816 lasciò cadere ogni pretesa in cambio di vaste proprietà nei Paesi Bassi e per il titolo di Principe dei Paesi Bassi.

Nel 1826 venne nominato Commissario generale al Ministero della Guerra: con questo incarico riorganizzò l'esercito basandosi sul modello prussiano e fondò l'Accademia Militare di Breda e fece equipaggiare l'esercito con un armamento moderno. Nel 1829 Federico fu candidato al trono greco ma rifiutò, non volendo divenire sovrano di un paese di cui ignorava lingua e tradizioni. Durante la rivoluzione belga del 1830, Federico comandò le truppe mandate a Bruxelles per sopprimere la ribellione e dopo l'indipendenza del Belgio partecipò alla campagna dei dieci giorni del 1831.

MatrimonioModifica

Il principe Federico si sposò il 21 maggio 1825 con la sua prima cugina Luisa, figlia del re Federico Guglielmo III di Prussia e della regina Luisa di Meclemburgo-Strelitz.

Ultimi anni e morteModifica

Quando suo padre abdicò nel 1840, Federico si ritirò a vita privata nelle sue proprietà a Wassenaar ma alla morte di suo fratello maggiore Guglielmo II dei Paesi Bassi, il nuovo re suo nipote Guglielmo III dei Paesi Bassi lo richiamò alla vita pubblica ed nel 1849 lo creò Ispettore generale dell'esercito, carica che tenne fino al 1868, quando si dimise per il mancato sostegno ai suoi piani di ammodernamento dell'esercito.

Il principe Federico morì a Wassenaar l'8 settembre 1881.

MassoneriaModifica

Fu iniziato in Massoneria nel 1816 a Berlino, nella Loggia "Ai Tre Globi" e durante sessant'anni fu Gran maestro del Grande Oriente dei Paesi Bassi e fu protettore della Loggia massonica austriaca "Munificentia" di Karlsbad quando la Massoneria fu proibita in Austria. Fece dono al Grande Oriente dei Paesi Bassi della "Bibliotheca Klossiana" di opere massoniche di Francoforte sul Meno e della sede della Gran Loggia all'Aia.

DiscendenzaModifica

Il principe Federico e Luisa di Prussia ebbero quattro figli:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Guglielmo IV di Orange-Nassau Giovanni Guglielmo Friso d'Orange  
 
Maria Luisa d'Assia-Kassel  
Guglielmo V di Orange-Nassau  
Anna di Hannover Giorgio II di Gran Bretagna  
 
Carolina di Brandeburgo-Ansbach  
Guglielmo I dei Paesi Bassi  
Augusto Guglielmo di Prussia Federico Guglielmo I di Prussia  
 
Sofia Dorotea di Hannover  
Guglielmina di Prussia  
Luisa Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel Ferdinando Alberto II di Brunswick-Lüneburg  
 
Antonietta Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Federico d'Orange-Nassau  
Augusto Guglielmo di Prussia Federico Guglielmo I di Prussia  
 
Sofia Dorotea di Hannover  
Federico Guglielmo II di Prussia  
Luisa Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel Ferdinando Alberto II di Brunswick-Lüneburg  
 
Antonietta Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Guglielmina di Prussia  
Luigi IX d'Assia-Darmstadt Luigi VIII d'Assia-Darmstadt  
 
Carlotta di Hanau-Lichtenberg  
Federica Luisa d'Assia-Darmstadt  
Carolina del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld Cristiano III del Palatinato-Zweibrücken  
 
Carolina di Nassau-Saarbrücken  
 

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine dei Serafini (Svezia)
— 10 febbraio 1850

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN69990546 · ISNI (EN0000 0000 1734 5890 · LCCN (ENno2011171490 · GND (DE128794437 · BNF (FRcb16962912r (data) · CERL cnp01063615 · WorldCat Identities (ENlccn-no2011171490