Apri il menu principale

Ferrovia Como-Lecco

linea ferroviaria italiana
Como-Lecco
Mappa ferrovia Como-Lecco.svg
InizioComo
FineLecco
Stati attraversatiItalia Italia
Lunghezza42 km
Apertura1888
GestoreRFI
Precedenti gestoriRA (1888-1905)
FS (1905-2001)
Scartamento1 435 mm
Elettrificazione3000 V CC (Como-Albate)
Ferrovie

La ferrovia Como-Lecco è una linea ferroviaria della Lombardia gestita da RFI.

StoriaModifica

La tratta ferroviaria fra Como e Lecco venne aperta all'esercizio il 20 novembre 1888[1]; sul lato comasco si dirama dalla preesistente Milano-Chiasso presso la stazione di Albate-Camerlata, pochi chilometri a sud di Como.

La ferrovia nasce tra il 1875 e il 1888 come collegamento industriale[non chiaro] tra le città di Como e Lecco.

Sulla tratta Albate-Molteno, rinnovata nel 2008, l'esercizio è sempre con Dirigente Locale e la circolazione con Blocco Conta Assi. L'ordine di partenza viene dato dal capotreno (o dal macchinista per i treni merci, dove non c'è il capotreno).

Il tratto Molteno-Lecco fu riammodernato negli anni novanta in quanto percorso dai treni regionali in servizio sulla relazione Milano-Monza-Molteno-Lecco, con l'introduzione del Blocco elettrico manuale, segnali di protezione e avviso luminosi, elettrificazione dei deviatoi e il rifacimento dell'armamento.

Nel 1986 le stazioni di Albate-Trecallo, Brenna-Alzate, Moiana e Casletto-Rogeno e vengono declassate a fermate[2], mentre Anzano del Parco e Sala al Barro-Galbiate lo erano diventate già nel 1981[3].

CaratteristicheModifica

Stazioni e fermate
 
linea per Chiasso
 
46+619 Como San Giovanni 201 m s.l.m.
     
linea FN per Como Lago
     
   
raccordo per Como Camerlata FN (dismesso nel 1965)
       
linee FN per Saronno e FNM per Varese († 1966)
 
41+679
36+778
Albate-Camerlata 277 m s.l.m.
     
linea per Milano Termine elettrificazione
 
Autostrada A59
 
34+475 Albate-Trecallo 305 m s.l.m.
     
tranvia per Como († 1951)
     
30+508 Cantù
     
tranvia per Asnago († 1951)
 
25+964 Brenna-Alzate 335 m s.l.m.
 
23+865 Anzano del Parco 316 m s.l.m.
     
linea FN per Milano
 
20+012 Merone 278 m s.l.m.
     
linea FN per Asso
 
fiume Lambro
 
18+489 Moiana 270 m s.l.m.
 
16+902 Casletto-Rogeno 271 m s.l.m.
     
linea per Monza
 
14+715 Molteno 264 m s.l.m.
     
11+716 Oggiono 267 m s.l.m.
     
tranvia per Monza († 1915)
 
7+124 Sala al Barro-Galbiate 231 m s.l.m.
     
per Como
     
5+862 Civate 227 m s.l.m.
     
3+735 Valmadrera 226 m s.l.m.
     
Casello di Malgrate
     
fiume Adda
     
linee per Milano e per Brescia Inizio elettrificazione
     
0+000 Lecco 214 m s.l.m.
 
linea per Tirano

La linea ha una lunghezza di circa 42 km di cui il tratto da Albate a Lecco privo di elettrificazione e a binario unico. Il tratto da Albate a Como è in comune con la ferrovia Milano-Chiasso, elettrificata e a doppio binario.

Tra Albate e Lecco le stazioni con binario d'incrocio presenti sulla linea sono quelle di Cantù, Merone, Molteno, Oggiono e Valmadrera. L'unica stazione dotata di sottopassaggio pedonale è quella di Merone.

TrafficoModifica

La linea è percorsa da treni regionali Trenord sulle relazioni Como-Molteno e Como-Lecco e dai treni della linea suburbana S7 sulla relazione Milano Porta Garibaldi-Monza-Molteno-Lecco, oltre che da treni merci.

 
L'imbocco della galleria attraverso cui la ferrovia transita sotto Alzate, direzione Lecco

NoteModifica

  1. ^ Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, su Trenidicarta.it, Alessandro Tuzza, 1927. URL consultato il (data).
  2. ^ Circolari Compartimentali RFI 15,16,17,18/1985, Compartimento di Milano
  3. ^ Circolari Compartimentali RFI 15,16/1981, Compartimento di Milano

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica