Apri il menu principale
Frank Morgan nel film Il paradiso delle fanciulle (1936)

Frank Morgan, nato Francis Philip Wuppermann (New York, 1º giugno 1890Beverly Hills, 18 settembre 1949), è stato un attore statunitense, noto soprattutto per la sua interpretazione nel film Il mago di Oz (1939) nel ruolo del mago.

Era il padre dell'attore George Morgan.

BiografiaModifica

Francis Phillip Wuppermann nacque a New York da una ricca famiglia che aveva una grande impresa di distribuzione di angostura. Frequentò la Cornell University nella quale era un membro della classe di Kappa PSI di phi. Seguì poi il fratello più anziano, Ralph Morgan, nel mondo degli affari del cinema, in primo luogo a Broadway dove si dedicò al cinema.

Il debutto sullo schermo di Frank Morgan risale al 1916 nella pellicola The Suspect.

Il suo ruolo più famoso, per il quale viene ancora ricordato, fu quello nel film Il mago di Oz (1939), dove interpretava i ruoli del professor Marvel, il portiere della Città di Smeraldo, l'autista, la guardia del mago e il Mago di Oz. Morgan divenne estremamente popolare, tanto che la MGM gli offrì un contratto a vita.

Nella sua carriera, lavorò sotto la direzione di alcuni tra i più famosi registi di Hollywood, quali Gregory La Cava, Frank Borzage, Ernst Lubitsch, Clarence Brown, Vincente Minnelli, Robert Siodmak.

Nel 1934, l'attore fu candidato al premio Oscar per il suo ruolo nel film Gli amori di Benvenuto Cellini di Gregory La Cava.

Morì all'età di 59 anni per un attacco cardiaco.

Filmografia parzialeModifica

Apparizioni in film e documentariModifica

Doppiatori italianiModifica

  • Olinto Cristina in Il mago di Oz (ed. 1949), Le bianche scogliere di Dover, I tre moschettieri, Le tre donne di Casanova (riedizione), Il delfino verde, La fortuna è femmina, Jolanda e il re della samba, Il ritorno del campione
  • Carlo Romano in Il grande peccatore
  • Luigi Pavese in La febbre del petrolio (riedizione)
  • Gino Pagnani in Il mago di Oz (ed. 1980)
  • Carlo Bonomi in Il mago di Oz (ed. 1985)

BibliografiaModifica

  • (EN) Ray Stuart Immortals of the Screen, Bonanza Books, New York 1965

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN66665791 · ISNI (EN0000 0003 6861 1679 · LCCN (ENn85376787 · GND (DE135498988 · BNF (FRcb14033952s (data) · WorldCat Identities (ENn85-376787