Futbol'nyj Klub Neftjanik Ufa

club calcistico russo
Neftjanik Ufa
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso, blu
Dati societari
Città Ufa
Nazione Russia Russia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Russia.svg RFU
Fondazione 1947
Scioglimento2006
Stadio Stadio Neftjanik
(15.132 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Futbol'nyj Klub Neftjanik Ufa (in russo: Футбольный клуб "Нефтяник Уфа"?) è stata una società calcistica russa con sede nella città di Ufa, capitale della Baschiria.

Ha giocato nei campionati professionisitci sovietici e russi.

StoriaModifica

Fondata nel 1947 col nome di Kryl'ja Sovetov (cioè ali del Soviet), partecipò nello stesso anno alla seconda serie, finendo ultima[1]. Tornò a partecipare al campionato nazionale sovietico solo nel 1957, sempre in seconda serie, col nome di Neftjanik[2]. Nelle due annate successive cambiò ulteriormente nome prima in Devon, poi in Stroitel'[2]. Partecipò alla seconda serie fino alla riforma dei campionati del 1962 quando finì quarta nel proprio girone, rimanendo in Klass B che fu trasformata nella terza serie[3].

Nel 1965, grazie al quarto posto finale, riuscì a ritornare in seconda serie[4]. La nuova riforma dei campionati del 1969 costrinse il club ad una nuova retrocessione in terza serie, categoria che mantenne ininterrottamente fino al 1991, anno di dissoluzione dell'Unione Sovietica[2]. Dal 1977 il club cambio nome in Gastello.[2]

Con tale denominazione partecipò al Girone Centro della Pervaja liga 1992, in quella che fu l'unica partecipazione alla seconda serie russa, finendo penultima e retrocedendo[5]. L'anno successivo cambiò nome in KDS Samrau[6] e una nuova riforma dei campionati, e segnatamente la nascita della Tret'ja Liga, condannò il club alla retrocessione. Negli anni successivi cambiò tre volte nome, prima in Ėstel', poi in Agidel', infine in Stroitel'[6]; quest'ultima denominazione segnò il passaggio dopo quarant'anni alle serie dilettantistiche, dato che nel 1996 il club non si iscrisse alla Tret'ja Liga[7]. Nel 1997 esordì tra i dilettanti finendo secondo nel Girone Urali[8] e a fine stagione cambiò nome in Voschod[6]. Con tale deonominazione finì ultima nel Girone Urali, retrocedendo[9].

Tornò nella massima serie dilettantesca nel 2000 col nome di Stroitel', arrivando seconda nel proprio girone[10]; l'anno seguente, il nuovo secondo posto finale, garantì al club il ritorno tra i professionisti[11].

Al secondo anno tra i professionisti nel 2003 il club tornò alla denominazione di Neftjanik, che mantenne fino alla fine della sua storia[6]. Il 9 febbraio 2006 il club dopo quattro anni consecutivi di professionismo si sciolse[12].

CronistoriaModifica

Cronistoria del Neftjanik Ufa
  • 1947 - fondazione del club col nome di Kryl'ja Sovetov Ufa.
12° nel Girone Russia 1 di Vtoraja Gruppa. Retrocesso nei campionati statali.
Primo turno della fase preliminare Russia 1 di Coppa dell'URSS.

  • 1957 - cambia nome in Neftjanik Ufa.
15° nel Girone 3 di Klass B.
Quarti di finale nella Zona 3 di Coppa dell'URSS.
  • 1958 - cambia nome in Devon Ufa.
7° nel Girone 5 di Klass B.
Ottavi di finale nella Zona 5 di Coppa dell'URSS.
  • 1959 - cambia nome in Stroitel' Ufa.
13° nel Girone 6 di Klass B.
Ottavi di finale in Coppa dell'URSS.
  • 1960 - 6° nel Girone 4 di Klass B.
  • 1961 - 3° nel Girone 5 di Klass B.
Primo turno in Coppa dell'URSS.
  • 1962 - 4° nel Girone 4 di Klass B. La Klass B diviene la terza serie.
Ottavi di finale nella Zona 4 di Coppa dell'URSS.
  • 1963 - 4° nel Girone 4 di Klass B.
Ottavi di finale nella Zona 4 di Coppa dell'URSS.
  • 1964 - 2° nel Girone 5 di Klass B, 4° nel Girone semifinale di Groznyj.
Ottavi di finale nella Zona 5 di Coppa dell'URSS.
  • 1965 - 3° nel Girone 5 di Klass B, 1° nel Girone semifinale di Armavir, 4º nel girone finale russo. Promosso in Vtoraja Gruppa A.
Secondo turno in Coppa dell'URSS.
Secondo turno in Coppa dell'URSS.
Quarto turno in Coppa dell'URSS.
Primo turno in Coppa dell'URSS.
  • 1970 - 17° nel Girone 3 di Vtoraja Gruppa A. Il campionato è denominato Vtoraja Liga.
Primo turno in Coppa dell'URSS.
16° nel Girone 4 di Vtoraja Liga.
Secondo turno in Coppa dell'URSS.
Primo turno in Coppa dell'URSS.
Ottavi di finale in Coppa dell'URSS.
  • 1991 - 18° nel Girone Centro di Vtoraja Liga. Collocato nella Pervaja liga russa.
Terzo turno in Coppa dell'URSS.

Terzo turno in Coppa di Russia.
  • 1993 - cambia nome in KDS Samrau.
6° nel Girone 6 di Vtoraja liga. Retrocesso in Tret'ja Liga.
Terzo turno in Coppa di Russia.
  • 1994 - cambia nome in Ėstel' Ufa
4° nel Girone 6 di Tret'ja Liga.
Secondo turno in Coppa di Russia.
  • 1995 - cambia nome in Agidel' Ufa.
9° nel Girone 6 di Tret'ja Liga. A fine stagione non si iscrive al campionato.
Primo turno in Coppa di Russia.

  • 1997 - cambia nome in Stroitel' Ufa.
2° nel Girone Urali dei dilettanti.
  • 1998 - cambia nome in Voschod Ufa.
8° nel Girone Urali dei dilettanti. Retrocesso nella seconda serie dilettanti.

  • 2000 - cambia nome in Stroitel' Ufa.
2° nel Girone Urali dei dilettanti.
  • 2001 - 2° nel Girone Urali dei dilettanti. Promosso in Vtoroj divizion.
  • 2002 - 5° nel Girone Urali di Vtoroj divizion.
Primo turno in Coppa di Russia.
  • 2003 - cambia nome in Neftjanik Ufa.
9° nel Girone Urali-Volga di Vtoroj divizion.
Primo turno in Coppa di Russia.
Secondo turno in Coppa di Russia.
Terzo turno in Coppa di Russia.
  • 2006 - il 9 febbraio il club fallisce.

NoteModifica

  1. ^ (ENRU) USSR, second group 1947, RSFSR, zone1, Gastello (Ufa), all matches, su wildstat.com.
  2. ^ a b c d WSU.
  3. ^ (ENRU) USSR, class B 1962, RSFSR, zone 4, Gastello (Ufa), all matches, su wildstat.com.
  4. ^ (ENRU) USSR 1965, class B, RSFSR, final, all matches, su wildstat.com.
  5. ^ (ENRU) Russia 1992, first league, Center, Neftyanik (Ufa), all matches, su wildstat.com.
  6. ^ a b c d WSR.
  7. ^ (EN) Russia 1996, su rsssf.com.
  8. ^ (EN) Russia 1997, su rsssf.com.
  9. ^ (EN) Russia 1998, su rsssf.com.
  10. ^ (EN) Russia 2000, su rsssf.com.
  11. ^ (EN) Russia 2001, su rsssf.com.
  12. ^ (EN) Russia 2006 Third Level, su rsssf.com.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio