Apri il menu principale
Éditions Gallimard
StatoFrancia Francia
Fondazione1911 a Parigi
Fondata daGaston Gallimard
Sede principaleParigi
Persone chiaveAntoine Gallimard, presidente
SettoreEditoria
Fatturato226 milioni di (Gruppo Gallimard) (2003)
Dipendenti1000 (2003)
Sito web

Éditions Gallimard è una delle più grandi case editrici francesi.

Secondo un'inchiesta condotta dal quotidiano Guardian[1] possiede il miglior catalogo al mondo (ed uno dei più vasti, che comprende 17 000 titoli e oltre 7 000 autori, tra cui Marcel Proust, André Gide, Milan Kundera, Georges Simenon, Saint-John Perse, Antonin Artaud, Jean Paul Sartre, Simone de Beauvoir, Albert Camus, Jean Genet, Louis-Ferdinand Céline, René Char, Louis Aragon, André Malraux, Marguerite Yourcenar, Ionesco, Nathalie Sarraute, Marguerite Duras, Pascal Quignard, Michel Tournier, Patrick Modiano, Jean-Marie Gustave Le Clézio, Annie Ernaux e Édouard Glissant).

Indice

StoriaModifica

La casa è stata fondata a Parigi il 31 maggio 1911 da Gaston Gallimard (1881-1975) con il nome di Les Éditions de la Nouvelle revue française (NRF). Il monogramma NRF appare tutt'oggi su molti libri pubblicati dall'editore. Con lui André Gide e Jean Schlumberger. Nel 1919 si affianca la "Librairie Gallimard". Nel 1921 la casa editrice si installa al n. 3 di rue de Grenelle. Durante l'occupazione tedesca di Parigi nella seconda guerra mondiale, per restare a controllare la sua società Gallimard pubblica anche opere pro-naziste, ma contemporaneamente clandestinamente per la Francia libera.

Negli anni '60 Gaston Gallimard passa progressivamente il potere nelle mani del figlio Claude. Dal 1988 è guidata dal nipote del fondatore, Antoine Gallimard, che nel 1992 l'ha trasformata nel gruppo editoriale "Groupe Madrigall", con i marchi Gallimard, Flammarion e Casterman, di cui la famiglia possiede il 60̥ per cento.

Tra i suoi autori vi sono 38 premi Nobel, 36 premi Goncourt, 18 gran premi per il romanzo dell'Académie française, e 10 premi Pulitzer. Nel 2003 il gruppo Gallimard ha dato alle stampe 1 418 titoli (Gallimard, 732; Gallimard Jeunesse, 303; Gallimard Jeunesse / Giboulées, 39; Gallimard Loisirs, 87; Gallimard Éducation, 25; Denoël, 86; Le Mercure de France, 71; POL, 60; La Table Ronde, 67).

Società controllateModifica

CollaneModifica

  • L'Arbalète/Gallimard
  • L'Arpenteur
  • L'Aube des peuples
  • Bibliothèque de la Pléiade
  • Bibliothèque des histoires
  • La Bibliothèque Gallimard
  • Bibliothèque des idées
  • Bibliothèque des sciences humaines
  • La Blanche
  • Le Cabinet des Lettrés
  • Les Cahiers de la NRF (Nouvelle Revue Française)
  • NRF Biographies
  • NRF Essais
  • Le Chemin
  • Connaissance de l'inconscient
  • Continents noirs
  • Le Débat
  • Découvertes Gallimard
  • Du Monde entier
  • Folio
  • Haute enfance
  • L'Imaginaire
  • L'Infini
  • Joëlle Losfeld
  • Livres d'art
  • La Noire
  • Poésie/Gallimard
  • Le Promeneur
  • Quarto
  • Série noire
  • Le Temps des images
  • L'Univers des formes
  • L'Un et l'autre

Gallimard e gli autori italianiModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN266381764 · ISNI (EN0000 0001 2195 8291 · LCCN (ENn81051687 · GND (DE33669-5 · BNF (FRcb12864072w (data)